Manfredonia

Monte Sant’Angelo, Tarsu, crisi, manifestanti bloccano Piazza

Di:

Monte Sant'Angelo, Piazza Libertà (Ph: LORENZO PARISI@)

Monte Sant’Angelo – ANCORA disordini causati da manifestanti ieri pomeriggio attorno alle 15:00 a Monte Sant’Angelo. Bloccata e chiusa al traffico la centralissima piazza Duca d’Aosta tra spari di mortaretti pericolosamente lanciati sotto le auto e Agenti di Polizia municipale presi a male parole.

Oltre che contro l’aumento della TARSU, si manifestava disappunto per gli orari di apertura dell’ufficio dei Vigili Urbani ritenuti inadeguati. Il movimento spontaneo si è dato appuntamento per il 3 gennaio, in occasione della riapertura della biblioteca comunale “Ciro Angelillis” a cui parteciperà il senatore Antonio Quagliariello.

(A cura di Antonio Gabriele – antonio.g76@libero.it)

——————————————————————
LETTERA DI VINICIO IMPERATORE A STATO: “LA VERITA’ SULLA QUESTIONE TARSU A MONTE SANT’ANGELO”. “La protesta messa in atto dei cittadini di Monte Sant’Angelo poteva essere, nelle premesse, un grande atto di attivismo della popolazione, invece certi avvoltoi della politica o pseudo politici hanno preso in mano le redini della protesta (indicazione priva di soggetti individuabili,ndr) per propri scopi politico elettorali e cio’ comporterà inevitabilmente al fallimento della protesta stessa con l’allontanamento della stragraande maggioranza di chi inizialmente ha partecipato”.

“Noto con stupore che ieri in Consiglio comunale si e’ attaccata una sola parte politica, la maggioranza in seno al consiglio comunale, ma le colpe a mio avviso e ad avviso di chi e’ un vero pentastellato o grillino dell’aumento Tarsu risiedono anche in chi sedeve nei banchi dell’opposizione e in chi oggi capeggia la protesta che e’ divenuta una protesta non civica ma politica e di colore, la protesta del partito democratico un partito che e’ a capo del governo nazionale, governo Letta-Alfano che ha aumentato le tasse e sta distruggendo la nazione, il tutto con re giorgio a capo (il pasticcio della tarsu, tasi etc e’ frutto in primis delle politiche fiscali del governo nazionale; inoltre chiedo chi ha stabilito di pagare la cosiddetta ”tassa dello stato” -modello f24 allegato alla tarsu? Il governo di Enrico Letta)”.

Ma veniamo alle questioni locali e in particolare a quelle di Monte Sant’angelo. Molti di noi ieri volevano che i ‘capi’ della protesta non si schierassero con nessuno dei politici presenti in Consiglio comunale (sono tutti uguali da destra a sinistra, passando per il centro) ma cosi’ non e’ stato. Sono state nascoste molte verita’ e in primis e la piu’ importante:
chi ha stipulato nel 2011 un contratto cosi caro (secondo il lettore,ndr) con la Tecneco (ditta che gestisce lo smaltimento dei rifiuti)? Questa la mia la risposta: quel contratto cosi’ costoso per le tasche di cittadini montanari e’ stato stipulato dal sindaco, Giunta e dirigenti del Comune del tempo. Da aggiungere che i componenti della commissione avrebbero inoltre incassato per la loro valutazione circa 20 mila euro cadauno, un vero scandalo etico (io, noi sindachiamo dal punto di vista politico, civico e non legale dato che riteniamo che il tutto sia stato legale) . Ma allora richiedo: perchè è stato stipulato quel contratto cosi’ costoso? Noi cittadini meritiamo delle risposte (…)”.

“Altro punto: coloro che devono essere a capo della protesta dovranno essere costituiti da cittadini (commercianti o ristoratori o altro che essi siano super super immacolati). Si e’ accusato la classe politica di disonesta’. Ma la disonesta e’ presente anche in certi soggetti e non mi riferisco a nessuno parlo in generale. Siamo sicuri che noi cittadini siamo tutti onesti, siamo sicuri che tutti i ristoratori trattano in maniera adeguata i loro concittadini quando li assumono a lavorare presso le loro attivita’? Siamo sicuro che non vengano sfruttati e pagati in nero e siano assunti (i camerieri cittadini) in modo regolare con il versamento dei contributi. Ma io penso che i cittadini ristoratori e commercianti di monte sant’angelo non siano disonesti assolutamente e che anzi assumano manovalanza in modo regolare e legale. Ne sono convinto altrimenti che figura si farebbe nel parlare di disonesta’.

“Una proposta: per un risparmio di danaro pubblico si rescinda il contratto con la ditta che gestisce i tributi dato che e’ solo uno spreco di denaro dei cittadini, quel lavoro lo puo’ fare l’ufficio di ragionerie e gli impiegato comunali. Altro proposta: si rescinda il contratto con la ditta individuale che distribuisce le fatture per il pagamento della tarsu dato che questo lavoro lo puo’ fare benissimamente un impiegato comunale -messo comunale e si risparmierebbe denaro (costoro non devono essere intoccabili solo perche’ parenti di politici). Cittadini chiedetevi che lavora nell’ufficio dove si va a pagare allo spazzamento e chi distribuisce le lettere dello spazzamento (come sono stati assunti, come hanno vinto l’appalto per la distribuzione, dove sono stati pubblicati i rispettivi bandi)”.

Ecco perche’ sono tutti uguali da quelli del pd a quelli berlusconiani“.

“Continuero’, continueremo nel parlare di altre lacune presenti non solo nella politica a monte sant’angelo ma anche nel tessuto socio-economico, scavando su tutto e tutti!”.

“E’ solo l’inizio dell’operazione verita’ vera (e non solo della questione tarsu) ma anche di molte altre questioni e incoerenze (…) e tra questi ci sono anche molti pseudo cittadini e associazioni no profit, centri di igiene mentale. Le assunzioni per chi gestisce soldi pubblici devono avvenire mediante bandi pubblici! Siamo solo all’inizio, apriremo questo paese come una scatola di tonno”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

VIDEO NEWS GARGANO



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • spazio

    A livello nazionale i nomi si fanno con nonchalance, tanto poi c’è la costituzione che ti protegge ( parlo dei Casalleggesi-5stelle), poi a livello locale di nomi se ne fanno pochini. Viva la rivoluzione del comico in cachemire.


  • Vigoli Dino

    x spazio,
    cambia qualcosa se il comico si sveste di quello che ha?
    Non mi risulta che prima di lui tutto ciò funzionava,anzi, siamo arrivati alla frutta proprio perchè questa classe politica non ha mai di una virgola dei propri privilegi,favorendo le l’hobby.

    Adesso è difficile rimediare.Il rimedio di un politico e scaricare la sua inefficienza sui cittadini,con ulteriori aumenti delle tasse,un Grillino invece, cerca di individuare le inefficienze di questa classe politica per migliorare la qualità della vita dei cittadini a scapito dei politici stessi.
    Questo è impensabile per chi fa il politico di professione e quindi deve scaricare la colpa di tutto ciò,a quelle persone che si stanno impegnando attivamente per cambiare questo Paese,per dare un futuro ai nostri figli,visto che noi siamo stati egoisti verso di loro.
    Un plauso al Sig. Vinicio per quello che fa per la propria città, nell’indifferenza generale di tutti.


  • Vigoli Dino

    ….non ha mai ceduto di una virgola….


  • toninoled

    Anche a Manfredonia, per la TARSU abbiamo bloccato l’ufficio postale, infatti per pagarla si e’ fatta una lista di attesa di 5 ore di fila presso l’ufficio postale centrale (30/12/2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi