Scuola e GiovaniStato news
Il programma di sviluppo e accelerazione di Microsoft

Microsoft finanzia ClouWè , start-up pugliese che rivoluziona il mondo degli annunci

Nell’attuale mercato degli annunci in Italia, ciò che fa di ClouWè un’idea innovativa e davvero interessante è il gruppo dei “ClouWers”

Di:

Roma. Si chiama ClouWè la nuova idea imprenditoriale nata un anno fa da un gruppo di giovani tarantini e attiva da meno di due mesi sul mercato italiano online con un trend a quattro cifre in continua crescita. Più di 500 inserzionisti, oltre 12mila annunci, più di 30mila visitatori, 500mila pagine visitate, oltre 10mila visite al giorno, senza aver speso un euro in pubblicità, ma solo con il passaparola e attraverso il canale facebook, il social più utilizzato dagli italiani. Si tratta di un portale di annunci utile e sicuro che ha come obiettivo quello di distinguersi dagli altri siti del settore già presenti sul web per una ragione semplicissima: su ClouWè le inserzioni sono visibili per tutto il tempo che si vuole, sono totalmente gratuite e lo saranno per sempre.

Ma non è tutto.

Nell’attuale mercato degli annunci in Italia, ciò che fa di ClouWè un’idea innovativa e davvero interessante è il gruppo dei “ClouWers”. Chiunque può farne parte e ha l’opportunità di guadagnare soldi condividendo gli annunci sui social utilizzando gruppi, pagine o il proprio profilo personale. Bastano pochi minuti al giorno, un pc o un dispositivo mobile a portata di mano. Il meccanismo è veloce e immediato, è sufficiente collegarsi al sito, richiedere di far parte del gruppo e il gioco è fatto. Aumentare sempre più la platea dei visitatori e degli inserzionisti e rendere il portale il Marketplace leader in Italia è ciò che si prefigge Clowè per il futuro. E la strada è breve.

Microsoft finanzia ClouWè , start-up pugliese che rivoluziona il mondo degli annunci ultima modifica: 2016-03-01T16:15:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi