ManfredoniaMattinata
Tradotto nel carcere di Foggia

Mattinata, passate estorsioni con “cavallo di ritorno”: ordine di carcerazione per 47enne

Nella circostanza era stata documentata una serie innumerevole di estorsioni col metodo del c.d. cavallo di ritorno, poste in essere dai tre a seguito dei furti di autovetture perpetrati dagli stessi

Di:

Foggia. A Mattinata, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto sottoponendolo alla pena detentiva in carcere, il pregiudicato 47enne M. G., in virtù di un ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti dal Tribunale di Foggia, Ufficio Esecuzioni Penali. L’uomo, che al termine delle formalità è stato tradotto nel carcere di Foggia, deve espiare una pena residua detentiva pari ad anni 2 e giorni 23 di reclusione per una lunghissima serie di gravi reati commessi durante tutto l’arco dell’anno 2013, in virtù dei quali venne tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura di Foggia insieme a due complici.

Nella circostanza era stata documentata una serie innumerevole di estorsioni col metodo del c.d. cavallo di ritorno, poste in essere dai tre a seguito dei furti di autovetture perpetrati dagli stessi. La pena residua che l’uomo sconterà in carcere infatti, fa riferimento a condotte gravi, commesse tutte in concorso: furti aggravati, estorsioni, rapine, ricettazioni e violenza privata.

L’uomo è stato associato al carcere di Foggia.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi