ManfredoniaScuola e Giovani
Incontro organizzato congiuntamente da Confindustria Foggia, Assessorato allo Sport per Tutti della Regione Puglia e Università di Foggia per mercoledì 6 aprile p.v.

Adriano Panatta, a 40 anni dal triplete a Foggia

Facendo un passo indietro, nella primavera del 1976 Adriano Panatta vincendo di seguito prima gli Internazionali di Roma e poi gli il Roland Garros di Parigi diventava il tennista nr. 4 al mondo per la classifica ATP


Di:

Foggia. “Adriano Panatta, una vita per lo sport” è la sintesi dell’incontro organizzato congiuntamente da Confindustria Foggia, Assessorato allo Sport per Tutti della Regione Puglia e Università di Foggia per mercoledì 6 aprile p.v. (ore 18, aula magna del corso di laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive dell’Università di Foggia, in viale Virgilio a Foggia). Partendo dal 40esimo anniversario dei migliori e indimenticabili successi della carriera del tennista romano, Panatta argomenterà ad ampio raggio del suo impegno nel mondo dello sport anche dopo l’agonismo, della sua personale battaglia per l’agonismo etico e sostenibile, più in generale del momento delicato dello sport italiano e della candidatura italiana alle Olimpiadi di Roma 2024.

Facendo un passo indietro, nella primavera del 1976 Adriano Panatta vincendo di seguito prima gli Internazionali di Roma e poi gli il Roland Garros di Parigi diventava il tennista nr. 4 al mondo per la classifica ATP, l’organo ufficiale della Federazione Internazionale Tennis che scandisce le carriere dei giocatori professionisti: mai nessun altro italiano sarebbearrivato più in alto di lui. E Panatta blindò quella straordinaria posizione alcuni mesi più tardi, esattamente il 13 dicembre 1976, battendo il Cile in finale l’Italia di Corrado Barazzutti, Nicola Pietrangeli, Paolo Bertolucci e appunto Adriano Panatta conquistò (a Santiago del Cile) la sua prima e unica Coppa Davis del proprio palmares.

Sono trascorsi 40 anni da quei momenti cosi ricchi di soddisfazioni e gloria, Adriano Panatta sta portando quei ricordi e quelle emozioni in giro per alcune città italiane invitato a raccontare ai più giovani uno dei momenti forse più alti e nobili dello sport italiano in genere. A Foggia, presso l’aula magna del corso di laurea che per sua natura forma agonisti ed esperti di sport, Panatta incontrerà studenti, appassionati di sport, cittadini che lo ricordano per il campione che è stato e che lo apprezzano per l’uomo impegnato che è adesso. All’incontro prenderanno parte il prof. Maurizio Ricci Rettore dell’Università di Foggia, l’avv. Raffaele Piemontese Assessore allo Sport per Tutti della Regione Puglia, l’ing. Gianni Rotice Presidente di Confindustria Foggia. Per l’occasione il Cus Foggia presenterà il nuovo logo adottato in seguito al concorso di idee indetto dal Centro Universitario Sportivo, interverrà il presidente del Cus Foggia dott. Claudio Amorese mentre Adriano Panatta terrà a battesimo questo nuovo corso dell’ente sportivo di UniFg.

Adriano Panatta, a 40 anni dal triplete a Foggia ultima modifica: 2016-04-01T14:36:47+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Solo la verità

    va bene essere accondiscendenti con i potenti ma esagerare mi sembra fuori luogo: da quando è diventato ingegniere????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This