Manfredonia
"Gli accertamenti della A.G. hanno confermato nella giornata del 31 marzo u.s. quanto già dichiarato nella immediatezza del fatto dai Responsabili della Centrale stessa"

Manfredonia, ETA: dissequestro automezzo trasportante CSS

"Il provvedimento di dissequestro dell'automezzo e del relativo carico da parte della Autorità Giudiziaria è giunto quindi a confermare la correttezza dell’operato dei Responsabili della Centrale"

Di:

Manfredonia. ”Con riferimento alla notizia apparsa recentemente sugli organi di informazione relativa al sequestro di un automezzo trasportante CSS (combustibile derivato dai rifiuti) presso la Centrale elettrica E.T.A. di Manfredonia a causa di presenza di campi di radiazioni ionizzanti, si informa che gli accertamenti della Autorità Giudiziaria hanno confermato nella giornata del 31 marzo u.s. quanto già dichiarato nella immediatezza del fatto dai Responsabili della Centrale stessa. Si è trattato cioè di un allarme correttamente segnalato dalle apparecchiature di verifica ingressi Centrale dovuto a un lieve livello di radioattività, probabilmente causato da materiale (indumenti monouso) contaminati da residui del trattamento diagnostico e/o terapeutico con impiego di radio farmaci, quasi esclusivamente Iodio 131, comunque classificati a bassa pericolosità. È quindi emerso che E.T.A. aveva correttamente applicato – ancor prima dell’intervento degli organi di P.G. – le procedure previste per legge per poter immediatamente identificare la sorgente di rischio applicando la dovuta cautela ed in particolare isolando l’automezzo “in quarantena”, verificando poi con successive misurazioni il decadimento a valori di radioattività al di sotto della soglia di rischio e dunque l’assenza di qualsiasi condizione di pericolo per persone e cose. Il provvedimento di dissequestro dell’automezzo e del relativo carico da parte della Autorità Giudiziaria è giunto quindi a confermare la correttezza dell’operato dei Responsabili della Centrale ed a offrire testimonianza del rigore e della profonda attenzione con cui viene attuato in E.T.A. il ciclo di valorizzazione energetica del CSS”.
Redazione Stato Quotidiano.it

Manfredonia, ETA: dissequestro automezzo trasportante CSS ultima modifica: 2016-04-01T14:11:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Dany

    Poveri noi, – solo dopo si saprà la verità…


  • Paolo

    Non avevo dubbi che era tutta una chiacchera. Qualche funzionario di p.g. Che vuole fare carriera Ora chiedete scusa … Cornacchie


  • Carmen

    Bruciate bruciate…
    qualcuno analizza la verdura e ortaggi vari che si raccolgono nelle terre adiacenti e vengono vendute all’ortomercato?
    Le belle cime di rapa che si vendono al mercatino….
    Io le olive di Cerignola non le compro più già da tanto.
    Che schifo


  • Massimigliano


  • antonella

    Ormai diffido di tutto, ……. non sapremo mai la verità che oramai è opinibile, non sapremo mai l’ entita di cosa viene incenerito e la pericolosità, il dato certo è che ormai il sud è la pattumiera italiana grazie ai nostri politici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi