Manfredonia
Sabato 2 aprile nella Chiesa di San Benedetto pedagogia, teatro e politica s’incontrano per raccontare il futuro

Manfredonia, Parole di Lorenzo Milani ai teatranti. Tavola rotonda

La tavola rotonda è aperta al pubblico e sarà organizzata in 3 sessioni facenti capo ad altrettante citazioni milaniane

Di:

Manfredonia. Sarà la chiesa di San Benedetto, nel cuore di Manfredonia, ad ospitare sabato 2 aprile un focus a trecentosessanta gradi sulla figura di Don Lorenzo Milani a partire dalle ore 10 del mattino. Alla tavola rotonda, interverranno, tra gli altri: Adele Corradi (collaboratrice di Don Milani a Barbiana) e Agostino Burberi (Fondazione “Don Lorenzo Milani” di Barbiana). Alle ore 21, invece, al Teatro “Dalla”, l’ultimo appuntamento delle tre giornate dedicate all’anteprima nazionale dello spettacolo.

Il progetto nasce in occasione del debutto del nuovo spettacolo della compagnia Bottega degli Apocrifi, incentrato proprio sulla figura del priore di Barbiana, che ha fatto della cima inospitale di una montagna il cuore caldo e pulsante di una Comunità pensante, che ha reso la più ostile delle periferie un luogo di ritrovo per politici, giornalisti, studiosi… un piccolo focolaio di cambiamento. “La sua vicenda – raccontano gli Apocrifi – è stata il filo rosso che ci ha spinto a cercare altre esperienze di confine efficaci, ci ha messo in cerca di altre culture periferiche, ci ha fatto desiderare di ridisegnare (l’identità di) un Paese creando ponti tra le sue periferie (culturali)”.

La tavola rotonda è aperta al pubblico e sarà organizzata in 3 sessioni facenti capo ad altrettante citazioni milaniane. Si inizia alle ore 10 con la prima sessione dedicata al tema della pedagogia e che prenderà spunto proprio dalle parole di don Milani (da “Lettera a una professoressa”, 1967): “Se si perde loro (i ragazzi più difficili) la Scuola non è più Scuola, è un ospedale che cura i sani e respinge i malati”. Interverranno: Agostino Burberi (Fondazione Don Milani – uno dei primi 8 ragazzi della scuola di Barbiana), Adele Corradi (insegnante, collaboratrice di Don Milani a Barbiana), prof. Paolo Cascavilla (autore del testo “Colloquio di Lorenzo con la madre”), prof. Gerardo Guccini (storico del teatro e docente di Drammaturgia – Alma Mater Studiorum Università di Bologna), don Alessandro Rocchetti (il prete dei comparti di Manfredonia); coordina la prima sessione la prof.ssa Anna Grazia Lopez (docente di Pedagogia delle differenze – Università degli Studi di Foggia).

Stimoli culturali sui territori sarà il tema della seconda sessione, prevista alle ore 11.30, ispirato dalle parole del 1958 pubblicate in “Esperienze pastorali”: “Io al mio popolo gli ho tolto la pace. Non ho seminato che contrasti, discussioni, contrapposti schieramenti di pensiero (…) ma non si può negare che questo ha elevato il livello degli argomenti di conversazione e di passione del mio popolo”. Interverranno: Guglielmo Minervini (Direttore editoriale “Edizioni La meridiana”), Gianluigi Gherzi (attore, regista, scrittore e autore del libro “Atlante della Città fragile”), Cosimo Severo (regista e direttore artistico di Bottega degli Apocrifi, regista dello spettacolo Lorenzo Milani), Giuseppe Savino (ideatore dell’hub rurale Va’Zapp); coordina la seconda sessione il prof. Gerardo Guccini (storico del teatro e docente di Drammaturgia – Alma Mater Studiorum Università di Bologna).

“Sortire dai problemi insieme è politica. Sortirne da soli è egoismo” (da “Esperienze pastorali”, 1958): la politica del fare insieme sarà il tema della terza sessione, in programma alle ore 17.30. Voci dai tavoli di lavoro: Andrea Paolucci (Direttore Teatro dell’Argine di San Lazzaro di Savena), Rosa Porcu (studiosa di simbolico femminile e docente), Nicola Viesti (giornalista e critico teatrale), Roberto Menga (Preside Liceo “A. G. Roncalli” di Manfredonia); interventi di: Clara Cottino (Teatro Crest – Portavoce della rete di Residenze pugliesi UNA.NET), Marco Martinelli (regista e direttore artistico del Teatro delle Albe e fondatore della Non Scuola), Mons. Michele Castoro (Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo).

La chiusura dei lavori è affidata al prof. Gerardo Guccini, storico del teatro e docente di drammaturgia presso il Dipartimento di Arti dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna. La tavola rotonda “Parole di Lorenzo Milani ai teatranti” è promossa dalla compagnia/residenza Bottega degli Apocrifi, dal Comune di Manfredonia, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio della Regione Puglia, dell’Università degli Studi di Bologna (Dipartimento delle Arti visive, performative, mediali), dell’Università degli Studi di Foggia con il sostegno di Fondazione Banca del Monte di Foggia e di microLab srl. Infine, alle ore 21, al Teatro Comunale “Lucio Dalla”, l’ultimo appuntamento delle tre giornate dedicate all’anteprima nazionale di “Lorenzo Milani”, il nuovo spettacolo di Bottega degli Apocrifi. Info e botteghino: 0884.532829 – 335.244843

www.bottegadegliapocrifi.it
___________________________________
Bottega degli Apocrifi | Teatro Comunale “Lucio Dalla” _ Manfredonia
Ufficio stampa e comunicazione Pasquale Gatta

Manfredonia, Parole di Lorenzo Milani ai teatranti. Tavola rotonda ultima modifica: 2016-04-01T10:00:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi