Politica
"Spieghino come è avvenuta la selezione”

Nomine, CoR: “Emiliano e Decaro vadano oltre un comunicato”

"Se siano o meno competenti meriterebbe un capitolo a parte"

Di:

Roma. Dichiarazione del gruppo regionale dei Conservatori e Riformisti (Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola). ”Se siano o meno competenti meriterebbe un capitolo a parte. Sta di fatto che le ultime nomine fatte da chi governa gli enti locali più importanti della Puglia, dalla Regione alla Città metropolitana di Bari (guarda caso tutti e due, Michele Emiliano e Antonio Decaro, autorevoli esponenti del Pd), appaiono decisamente discutibili, quanto meno sul piano dell’opportunità politica. A guardare i nomi (o le parentele) di chi viene scelto – dall’Adisu all’Arif, passando dalla Stp, senza contare la nomina di alcuni alti dirigenti di settori regionali – la sensazione forte è che la nomina non tenga conto dell’effettiva competenza, ma della necessità di sdebitarsi di impegni politici presi in campagna elettorale con persone che si sono candidate alle Regionali nel Pd o nelle liste civiche collegate al presidente. Oppure per premiare chi dal centrodestra passa al centrosinistra, sia quello renziano di Decaro che quello di Emiliano. E allora, caro sindaco di Bari e caro presidente della Regione, poi non meravigliamoci se i cittadini di fronte a questo modo di gestire la Cosa Pubblica o si allontana dalla politica o decide di convergere su quelle forze che interpretano la politica più come anti-sistema che come servizio ai cittadini. Perché con tutta franchezza questo sistema di nomine non piace per nulla neppure a noi, per questo come Conservatori e Riformisti vi chiediamo di revocarle immediatamente oppure di motivarle. Non basta il semplice comunicato stampa con il quale viene annunciata la nomina. Fate tante conferenze stampa una di più non farà la differenza, così spiegate i motivi che vi hanno indotto a scegliere proprio quelle persone piuttosto che altre e di quali caratteristiche professionali o esperienza sono dotate per essere state scelte affinché ricoprissero ruoli di vertice di importanti agenzie o dipartimenti regionali. Soprattutto spiegate quali obiettivi strategici devono raggiungere nell’interesse della collettività e non di una parte politica!”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This