Manfredonia

Primo Maggio. Rizzi, Introna, Riccardi: “Momento delicato per il Paese”


Di:

Domenico Rizzi, SeL, candidato sindaco del centrosinistra a Zapponeta (St)

Foggia – Sinistra Ecologia e Libertà di Capitanata, “augurando a tutti buon Primo Maggio, spera che questa celebrazione, che annualmente ricorda l’impegno del movimento sindacale ed i traguardi raggiunti in campo economico e sociale dai lavoratori, sia l’occasione per tornare a riflettere approfonditamente su di un tema che sembra essere sparito dall’agenda politica del governo nazionale: il Lavoro, appunto”.

“In un paese come il nostro, in cui il governo non riesce o non vuole dare risposte concrete alle esigenze dei lavoratori, il Lavoro deve tornare ad essere argomento di primissimo piano poiché – come è stato ribadito dal Presidente Giorgio Napolitano – esso non è solo uno degli elementi fondanti la nostra Repubblica (Articolo 1 della Costituzione) ma anche presidio a garanzia della stessa in quanto lo sviluppo economico, la sua qualità sociale, la tenuta civile e democratica del Paese passano attraverso un deciso elevamento dei tassi di occupazione”.

“Per questo motivo riteniamo essenziale un impegno costante e concreto sulle tematiche del Lavoro e ci auguriamo che anche il governo possa finalmente tornare ad interessarsi e a discutere dei problemi reali della gente: del lavoro che c’è ma che è precario ed insicuro e di quello che non c’è e che lascia in balia dell’esclusione e del degrado migliaia di disoccupati e cassintegrati, del lavoro che produce ricchezza e sviluppo sociale e del lavoro che – senza regole e senza controlli – continua ad uccidere:192 sono stati i morti sul lavoro dal primo gennaio 2011 ad oggi, con un aumento del 30% rispetto all’anno precedente”.

“Sinistra Ecologia e Libertà ha sempre considerato il Lavoro, la difesa dei diritti dei lavoratori e la promozione della coesione e lo sviluppo sociale che si rinsaldano e rafforzano attraverso il Lavoro, temi fondamentali della propria azione politica. Anche per questo oggi, per noi, è un giorno speciale. Buon Primo Maggio a tutti”, termina il Coordinatore Provinciale di Sel di Capitanata Domenico Rizzi.

Il nuovo presidente del consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna (Sel)

Il presidente del consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna

“SALE LA DISOCCUPAZIONE DEI GIOVANI”, INTRONA – Sale la disoccupazione e vola quella giovanile, secondo gli ultimi dati Istat di aprile. Quasi 30 giovani su 100 sono disoccupati in Italia, il 28,7% del totale, mentre salgono i prezzi al consumo e l’inflazione tocca il 2,6%. Questo carica ancora più di significati la celebrazione del 1 maggio per il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna. “Restituire centralità al lavoro e riportarlo in testa all’agenda politica: è questo l’auspicio alla vigilia della giornata dedicata ai lavoratori, che “già ha assunto un contenuto particolare nell’anno in cui celebriamo il 150° anniversario dell’Unità nazionale, all’insegna del quale abbiamo appena finito di ricordare in Puglia, al Sacrario ai Caduti Oltremare di Bari, il 66° anniversario della Liberazione e della nascita della democrazia e della Repubblica”. “Mi auguro – aggiunge il presidente Introna – che il 1 maggio 2011 possa trovare il Paese unito nel festeggiare l’avvio di una stagione nuova e che la politica si faccia finalmente carico dei problemi del mondo del lavoro, che sono i dubbi di chi un’occupazione ce l’ha e la vede compromessa negli istituti, nei salari e nella stessa stabilità, ma sono anche le incertezze di chi una professione e un impiego li sta cercando, senza ancora trovare risposte”.

“Questa Festa sia un momento di ritrovata concordia davanti alle esigenze primarie degli italiani”, insiste il presidente del Consiglio regionale. Governo, amministratori pubblici, classe dirigente, imprenditori e sindacati, tutti insieme dobbiamo assumere come impegno centrale quello di restituire sicurezza a chi lavora ed una prospettiva certa a chi non lavora”. “Dobbiamo batterci per un obiettivo civile comune – conclude Introna – perché il 1 maggio possa celebrare la vittoria del lavoro e la sconfitta della precarietà. L’Italia e l’Europa hanno un nemico interno più insidioso di qualsiasi controparte esterna: devono battere il lavoro precario, che affligge gli adulti, che penalizza i giovani e tiene col fiato sospeso tante famiglie. Il futuro di questo continente passa dalla sfida per il lavoro”.

Il sindaco A.Riccardi (St)

Il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi (St)

IL SINDACO DI MANFREDONIA RICCARDI: “UN PRIMO MAGGIO CHE COINCIDE CON UNA FASE STORICA PER IL PAESE” – IL PENSIERO PER PAPA WOJTYLA – A causa della congiuntura negativa che stiamo attraversando, la parola ‘lavoro’ si accompagna troppo spesso ad aggettivi piuttosto foschi come ‘precario’, ‘cassaintegrato’, ‘disoccupato’, mentre le morti sul lavoro sono ancora, purtroppo, una drammatica realtà. Ma un primo maggio particolare anche per un evento che fa ben sperare: la beatificazione di Giovanni Paolo II coincide con la ‘festa dei lavoratori’. Karol Wojtyla, definito il ‘papa operaio’ per la grande opera di mediazione condotta tra l’etica e il lavoro, che frequentemente andava a visitare fabbriche e cantieri, costituisce oggi, per noi, un punto forte di ripartenza.

Coniugare il tema del lavoro con quello della dignità umana, costruendo una cultura dell’integrazione, significa, infatti, alimentare nuove forme di occupazione. Manfredonia si sta impegnando per affiancare alla parola ‘lavoro’ altre che dicano la possibilità di costruire e dare futuro: inclusione, accesso, formazione, protezione sociale, solidarietà. Quello che stiamo vivendo è il passaggio verso un nuovo tempo storico, complesso e difficile, è vero. Ma è anche tempo di grandi opportunità per chi accetta la sfida di conciliare il dinamismo economico con la giustizia sociale. E una grande sfida sarà ripensare il lavoro in un’ottica di sviluppo sostenibile che ponga al centro l’uomo e l’ambiente, la dignità delle persone e il rispetto per la natura. Ma soprattutto la solidarietà”, termina il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi.


Redazione Stato

Primo Maggio. Rizzi, Introna, Riccardi: “Momento delicato per il Paese” ultima modifica: 2011-05-01T01:07:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This