Regione-Territorio

Vendola nei Paesi Bassi. Si studia su AEB e rifiuti


Di:

Governatore Vendola

Governatore Vendola (fonte image: adnkronos)

Bari – IL Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola sarà in visita ufficiale nei Paesi Bassi dal 2 al 4 maggio 2011. Il Presidente Vendola e la sua delegazione (composta dall’assessore alla mobilità Gugliemo Minervini, dall’assessore all’agricoltura Dario Stefàno, dall’addetto stampa del Presidente Susanna Napolitano, accompagnati dal Console dei Paesi Bassi in Puglia Massimo Salomone e dall’Addetto Affari Economici dell’Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma Chris Schoenmakers) sono stati invitati dal Ministero olandese degli Affari Esteri nell’ambito del programma dedicato alle visite di persone influenti (‘influentials’).

La visita fa seguito ad una serie di attività organizzate dall’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia in collaborazione con la Regione Puglia nell’ambito del progetto ‘Olandiamo in Puglia’, iniziative che si sono susseguite nella nostra regione sia per promuovere la conoscenza dei Paesi Bassi, che per condividerne le ‘best practices’. La visita sarà dedicata all’approfondimento e alla conoscenza di alcune delle eccellenze del sistema olandese, in particolare tre i settori sui quali sarà concentrata la visita della delegazione pugliese: Rifiuti e riciclaggio ecosostenibile dei rifiuti in energia, sistema trasportistico e infrastrutturale e sistema agroalimentare e florivavistico. La delegazione pugliese visiterà (lunedì 2 maggio) l’azienda Amsterdam’s Waste and Energy Company (AEB), leader mondiale nel riciclaggio ecosostenibile dei rifiuti in energia e materiali riciclabili e di pregio. La mission della AEB è di estrarre il massimo beneficio dai rifiuti. Quindi la delegazione visiterà la KLM/Air France Cargo, la divisione trasporto merci del Gruppo Air France-KLM, diventata la maggiore al mondo con un fatturato di 2,9 miliardi di euro.

Poi un ampio approfondimento (martedì 3 maggio) sulla realtà del Porto di Rotterdam, con relativa presentazione, attraverso gli incontri con il direttore di Port of Rotterdam International, Mr. Roger Clasquin e con il capo dell’Ufficio relazioni esterne, Mrs. Judith Vles-Katz. Infine (mercoledì 4 maggio) la visita al cuore della floricoltura internazionale, porta d’ingresso per i mercati nazionali ed internazionali, FloraHolland. I Paesi Bassi hanno una moderna rete di aziende, che occupandosi di coltivazione, di vendita e di esportazione di fiori e piante, è in grado di rappresentare ogni aspetto del business. Il ruolo di FloraHolland asta dei fiori è un ruolo chiave con ben sei centri di business, con un’organizzazione nazionale e un dipartimento di importazione. Ogni centro ha una sua caratteristica peculiare e la loro rete forma un unico business, con un unico percorso e un forte network logistico di collegamento. Al termine della visita istituzionale, l’incontro con il Direttore Generale delle Relazioni Economiche Estere del Ministero degli Affari economici, Agricoltura & Innovazione, Mr. Simon Smits.

Che cosa è il Programma di visite di persone influenti (‘influentials’)

Il Programma di visite di persone influenti è finanziato dal Ministero olandese degli Affari Esteri e svolto dal Ministero olandese degli Affari Economici, Agricoltura & Innovazione e dall’agenzia per la promozione della cooperazione internazionale NL EVD Internationaal. La missione di NL EVD Internationaal è proprio quella di promuovere e incrementare gli affari e la cooperazione con altri paesi. Il programma è finalizzato ad approfondire la conoscenza dei Paesi Bassi tramite lo scambio di esperienze professionali e personali tra i partecipanti ed i loro interlocutori olandesi. Questi programmi di visite sono destinati a persone influenti straniere per introdurle ai sistemi politici, economici e culturali dei Paesi Bassi.


Redazione Stato

Vendola nei Paesi Bassi. Si studia su AEB e rifiuti ultima modifica: 2011-05-01T15:40:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This