ManfredoniaMonte S. Angelo
Di un'età compresa tra i 15 e i 16 anni

Monte Sant’Angelo, tentavano di rubare in una scuola: denunciati 4 minori

"Le indagini proseguono al fine di verificare l’eventuale responsabilità degli stessi in ordine a recenti episodi di furto avvenuti all’interno dello stesso istituto scolastico e di altri"

Di:

Monte Sant’Angelo/Manfredonia. I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Stazione Carabinieri di Monte Sant’Angelo, hanno denunciato quattro minori del posto, di 15 e 16 anni, per il reato di concorso in tentato furto aggravato.

A seguito di episodi di furti avvenuti di recente nel comune dell’Arcangelo Michele, in particolare ai danni di istituti scolastici locali, i militari hanno predisposto una serie di servizi volti proprio a contrastare i reati predatori in generale e tale fenomeno nello specifico. Proprio durante uno di tali servizi hanno sorpreso quattro minori del posto, di età compresa tra i 15 e i 16 anni, mentre tentavano un furto all’interno dell’Istituto Comprensivo “G.T. Giordani”, in quella Piazza Dante Alighieri. Mentre due facevano da “palo”, gli altri due, già all’interno del cortile della palestra del plesso scolastico, con un piede di porco stavano scardinando la porta di ingresso alla struttura.

Accompagnati in caserma e identificati compiutamente, i quattro minori, tutti studenti (…) del posto, al termine delle attività sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i minorenni per il reato di concorso in tentato furto aggravato. I danni, per fortuna lievi grazie all’intervento tempestivo degli uomini dell’Arma, sono in corso di quantificazione. Lo strumento utilizzato per l’effrazione è stato posto sotto sequestro.

Le indagini proseguono al fine di verificare l’eventuale responsabilità degli stessi in ordine a recenti episodi di furto avvenuti all’interno dello stesso istituto scolastico e di altri.

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Giuseppe


  • Alfredonia

    Con il primo tentativo di furto in una scuola di Monte Sant’Angelo, gli autori sono stati presi, mentre a Manfredonia in una decina di furti avvenuti negli ultimi anni, non e’ stato mai preso nessuno.
    In alcuni casi gli istituti erano forniti di sistemi di allarmi e custodi.
    Booohhhh.


  • mikel


  • Boxer

    Figli e nipoti di noti …nuove leve che fanno esperienza. Monte S.A. è un luogo particolare e sviare i ragazzi e ragazzini dal commettere azioni simili soprattutto quando a cui ispirarsi si hanno solo esempi del genere è difficilissimo se non impossibile. Mancano alternative, mancano volontà e speranza. Solo chiese e malavita. E’ proprio vero: Monte, tra il Sacro e il “Profano” (inteso nel peggior modo possibile).

  • figli di ……… quando cambieranno le cose?


  • pakito

    Posso capire la rabbia delle persone oneste… E’ forse vero che Monte sia un luogo particolare… Ma forse non sapete che dappertutto è così. I figli di delinquenti diventano delinquenti, i figli di imprenditori diventano imprenditori, i figli di politici diventano amministratori di grandi banche o di importanti società. E’ il sistema che è sbagliato. D’altronde in Italia l’1% della popolazione possiede il 25% della ricchezza totale. Si nasce con l’ingiustizia e si vive nelle ingiustizie. Solo nella morte siamo uguali (v. la Livella di Totò).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This