CapitanataSan Severo
Salvezza arrivata con un turno d’anticipo

San Severo, passeggiata sul Cynthia e salvezza

Anche nella stagione 2017/18 la squadra della “Città dei Campanili” parteciperà al quarto campionato nazionale


Di:

San Severo. Un poker al Cynthia per il poker di salvezze. Al “Ricciardelli”, il San Severo schianta 4-0 i laziali, già retrocessi, conquistando per il quarto anno di fila la permanenza in categoria, arrivata con un turno d’anticipo.

Mister Di Domenico, ancora squalificato, si affida al solito 4-2-3-1, con Florio, Laboragine e De Vivo a sostegno dell’unica punta De Bellis; non in panchina per squalifica anche Rughetti, che schiera un 4-1-4-1 con Longobardi centravanti. Partenza lenta, gli ospiti sono attenti e non lasciano spazi, provando anche la sortita offensiva al 22’, quando Longobardi calcia alto di poco. Da qui in poi solo San Severo: al 25’ Laboragine sfiora la porta di Scarsella, mentre qualche istante più tardi c’è una doppia occasione per De Bellis, che prima conclude di destro mandando a lato di poco, poi riesce quasi a deviare nell’angolino di testa, con la sfera che sibila alta sull’incrocio. Al 34’ arriva il gol del vantaggio giallogranata: rimessa in zona d’attacco, Laboragine calcia, Ianniciello stoppa il tiro e controlla, trafiggendo Scarsella per l’1-0 con cui si va a riposo.

Nella ripresa affonda subito il San Severo, che al 54’ trova il raddoppio: traversone di De Vivo dalla destra, difesa in bambola e Laboragine, liberissimo, può depositare in rete. La gara, a questo punto, va lentamente verso il triplice fischio, ma c’è tempo anche per il terzo gol, firmato a porta sguarnita da De Bellis al 76’ su disattenzione della difesa, e per il quarto, che arriva al 79’ con uno scambio “da calcetto” tra Florio e Laboragine, con quest’ultimo che alla fine insacca indisturbato. Tra le due reti, il Cynthia resta anche in inferiorità numerica, con Porfini che butta giù De Bellis e pesca il secondo giallo. Senza recupero arriva il triplice fischio, con il San Severo trionfa 4-0 ai danni del Cynthia e può festeggiare la quarta salvezza consecutiva in Serie D: anche nella stagione 2017/18 la squadra della “Città dei Campanili” parteciperà al quarto campionato nazionale.

TABELLINO
SAN SEVERO: (4-2-3-1) Romaniello; Ragone, Basta, Del Duca, Lobosco (dal 78’ Grieco); Menicozzo (dal 78’ De Rosa), Ianniciello; De Vivo (dal 67’ Castrì), Laboragine, Florio; De Bellis. A disp.: Provaroni, Novello, Lanzillotta, E.D’Ambrosio, Leonardi, Di Federico. All.: Di Domenico (squalificato).
CYNTHIA: (4-1-4-1) Scarsella; Provaroni (dal 55’ Bianciardi), A.D’Ambrosio, Porfini, Nuovo; Trinchi; Bertoldi (dal 67’ Rapone), Mastrantonio (dal 78’ Zuffardi), Paloni, F.Mancini; Longobardi. All.: Pietrantoni, Masotina, Scardola, C.Mancini, Marinucci. All.: Rughetti (squalificato).
Arbitro: sig. Monaco di Termoli.
MARCATORI: 34’ Ianniciello (S), 54’ e 79’ Laboragine (S), 76’ De Bellis (S).
AMMONITI: Laboragine (S); Trinchi (C). – ANGOLI: 2-1 per il San Severo. – RECUPERI: 1’ p.t.; 0’ s.t..
NOTE: Espulso al 78’ Porfini (C) per doppia ammonizione. Spettatori circa 250.

(A cura di Salvatore Fratello, Foggia 01.05.2017)

San Severo, passeggiata sul Cynthia e salvezza ultima modifica: 2017-05-01T10:29:47+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi