Cronaca
Nota stampa

L’ANCRI e i 70 anni della Repubblica italiana

Di:

Foggia. In coincidenza con la ricorrenza del settantesimo anniversario della nascita della Repubblica anche la sezione Foggia-Capitanata dell’ANCRI – Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana – ha inteso sottolinearne l’importanza con un convegno su «70^ anniversario della Repubblica: la sua storia attraverso il Tricolore e la Costituzione» dedicato essenzialmente ai giovani studenti delle scuole primarie foggiane attraverso l’indizione di un apposito concorso.

«È, infatti, ai più giovani che abbiamo il dovere di rivolgerci – ha sottolineato il presidente dell’Associazione foggiana, cav. Aurelio Vietri – perché non vada disperso un patrimonio di conoscenze e di avvenimenti che hanno determinato il nostro presente e condizioneranno il nostro futuro». Dopo i saluti della dottoressa Nicolina Miscia, intervenuta in rappresentanza del prefetto di Foggia Maria Tirone, che ha elogiato l’iniziativa e sottolineto l’importanza di coinvolgere i giovani studenti in questo determinante processo di conoscenza, è stato il cav. Aurelio Vietri a relazionare sulla nascita del Tricolore e sul significato della bandiera «che va bel al di là – ha affermato – del semplice drappo colorato per assurgere a simbolo di unità del Paese».
Vietri ha ripercorso il lungo tragitto della bandiera italiana, dalla sua nascita (Reggio Emilia, 7 gennaio 1797) fino ai giorni nostri, passando per la decisiva data del 27 dicembre 1947 allorché il tricolore venne adottato come bandiera nazionale attraverso il dettato dell’articolo 12 della Costituzione, promulgata proprio in quello stesso giorno: «La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni».

In continuazione cronologica e storica è stato l’intervento del giornalista Duilio Paiano che ha illustrato le tappe più significative del processo di nascita della Repubblica italiana e della Costituzione, fino alla elezione del primo Presidente della Repubblica nella persona di Enrico De Nicola ed alle prime elezioni politiche repubblicane svoltesi nella primavera del 1948 che avrebbero spalancato la strada alla normalità democratica del Paese. Non si è trattato di una lezione di storia, bensì della proposizione della storia di un periodo complesso e travagliato della vita italiana con taglio cronachistico e il supporto di documenti e pagine di giornali dell’epoca, anche riguardanti il territorio della Capitanata. La manifestazione si è conclusa con la premiazione degli studenti vincitori e segnalati del concorso indetto dall’ANCRI. Vincitore è risultato l’alunno Valerio Silos, cui è stata consegnata una targa personalizzata. Segnalati: Luigia Corvino, Marika Bruno e Giorgia Leone, tutti allievi dell’Istituto comprensivo «Parisi-De Sanctis» di Foggia.

Cav Aurelio VIETRI – Presidente sezione ANCRI Foggia-Capitanata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati