Manfredonia
Nota del capogruppo Pd

Damiano D’Ambrosio “Il disinformatore seriale colpisce ancora”

"Sì, cattiva ed errata informazione, perché a leggere uno dei suoi ultimi comunicati in cui afferma in un passaggio dove virgoletta un tratto della nota della Corte dei Conti "SOMME ILLECITAMENTE riconosciute" quando invece la stessa nota parla di "SOMME ILLEGGITTIMAMENTE riconosciute"

Di:

Manfredonia. ”Avrei preferito, dato il delicato momento, continuare a mantenere un profilo basso in ordine alle ultime vicende che vedono coinvolta l’Amministrazione Comunale di Manfredonia.

In questo periodo si è scatenata una vera e propria caccia all’uomo, tutti che si affannano a vario titolo ad ammonire ed ancor peggio censurare, fino a chiederne le dimissioni, chi del Sindaco, chi dell’Assessore al Bilancio, chi della Giunta, addirittura invocando il commissariamento del Comune.

Di questa battaglia c’è qualcuno in modo particolare che quotidianamente ne sta facendo la sua ragione di vita attraverso articoli pseudogiornalistici. Credo che alla sua veneranda età e dopo aver collaborato per circa un DECENNIO con il Comune di Manfredonia, drenando risorse economiche al Comune stesso, da lui messo sotto accusa, per svariate centinaia di migliaia di euro, farebbe bene a godersi la pensione, come ogni onesto e bravo cittadino che sogna tale traguardo per tanti anni prima di arrivarci. C’è da chiedersi come mai per oltre un decennio e dopo aver percepito lauti compensi, pagati dai cittadini di Manfredonia, si sia svegliato solo ora, mettendosi di piglio nel diffondere panico e cattiva informazione, utilizzando anche una nota testata giornalistica.

Sì, cattiva ed errata informazione, perché a leggere uno dei suoi ultimi comunicati in cui afferma in un passaggio dove virgoletta un tratto della nota della Corte dei Conti “SOMME ILLECITAMENTE riconosciute” quando invece la stessa nota parla di “SOMME ILLEGGITTIMAMENTE riconosciute”.

Credo che il giornalista in questione conosca bene il significato dell’una e dell’altra, da qui la cattiva fede ed il maldestro tentativo di informazione basata solo su rancori personali ed accanimento verso questa amministrazione.

Non abbiamo mai minimizzato la portata dei provvedimenti a cui siamo sottoposti e non abbiamo nulla da nascondere, tante che la notizia della messa in mora della Corte dei Conti l’abbiamo data noi attraverso il comunicato apparso sul sito del Comune. Ci stiamo adoperando tra mille difficoltà per mettere in piedi un incisivo piano di rientro, perché avvertiamo il peso e la responsabilità di chi verrà dopo di noi e vorremmo che, chiunque sia, fosse messo nelle migliori condizioni di operare.

Al contrario, cosa che la maggior parte della popolazione ignora, oggi un commissariamento potrebbe durare un anno e nelle condizioni in cui siamo sarebbe davvero un atto irresponsabile oltre che scellerato. Questo forsennato tentativo di adombrare e screditare quotidianamente l’Amministrazione Comunale le sta davvero tanto a cuore? Bene, allora dia informazioni precise e corrette per non gettare la popolazione nel panico con notizie che creano allarmismo e fomentano odio.

(A cura di Damiano D’Ambrosio, Manfredonia – Capogruppo PD)

Damiano D’Ambrosio “Il disinformatore seriale colpisce ancora” ultima modifica: 2017-06-01T19:45:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • Gianni

    Tutto lo scalcinato minculpol sipontino si è messo in moto..siete ridicoli.


  • Maria

    Comunque somme di favore X tornaconto personale!


  • Pd

    Andatevi a leggere le dichiarazioni di questo signore quando fu cacciato dal Sindaco e poi questo è uno di quelli che non vede l’ora di vedere Riccardi fuori dalla porta.


  • razionalista

    Per chi non segue se non sporadicamente, si può sapere nome e cognome di questa persona che dopo aver drenato soldi dal Comune, attacca e denuncia gli amministratori? L’invito a “godersi la pensione” invece di ammonire e censurare Sindaco e Giunta sembra di stile …, come presumo non fosse nelle intenzioni del capogruppo PD.


  • Nando

    In principio, il debito del Comune nei confronti dell’ASE era superiore a 5,6 milioni, in seguito è stato fatto un accordo transattivo tra i due (Padre e Figlio !!!) dove l’ASE abbonava più di 1 milione al Comune… è regolare tutto questo??? Infine volevo sapere l’ASE come ha speso quei 4,3 milioni !!! Il bello …è appena partito!!!


  • stufo

    mi avete rotto lo scroto!! Commissario prefettizio punto e basta


  • Angelo

    Se il problema è solamente la differenza tra “illecito” ed “illegittimo” vorrei tranquillizzare il consigliere D’Ambrosio (ma anche altri) perché in italiano i 2 termini sono sinonimi.
    Secondo la Treccani illecito è “di ogni atto contrario alle norme del diritto”, illegittimo “che non ha le qualità o le condizioni richieste dalla legge (o da determinate norme) per essere riconosciuto giuridicamente valido”. Sempre secondo lo stesso vocabolario, sinonimi di illegittimo sono “illecito, illegale, indebito”. Sinonimi di illecito sono “illegale, illegittimo, indebito”.
    Caro Consigliere quando lei dice “Non abbiamo mai minimizzato la portata dei provvedimenti a cui siamo sottoposti e non abbiamo nulla da nascondere” forse dimentica le ironie (giusto per usare un eufemismo) contro i consiglieri 5stelle ed il prof. Magno che facevano rilevare la gravità della situazione?
    Prendersela con ..perché avrebbe parlato di illecito anziché di illegittimo non cambia la sostanza: sempre di somme non dovute si tratta (sempre se la Corte lo accerterà).
    Imparate un po’ di umiltà ed ad ascoltare chi parla per il bene di questa Città perché gli effetti si vedono ed il futuro è nero.


  • Vincenzo

    Damiano faresti bene ..,quello si serve ..e poi caccia via——-


  • Manfredonia colonia degli emirati arabi da stuprare

    La c.d.c ha chiesto i danni a voi, avete iniziato a versare le somme all’erario? Forza lo Stato ha bisognodi soldi e 4.500.000 di euro sono una bella cifra. Redazione prego informarci sulla ripartizione delle somme da versare.


  • Sandro

    € 4.500.000: 36 = 125.000.


  • Angelo

    Visto che il consigliere D’Ambrosio è in vena di “ricordi” storici, vogliamo ricordarci qual erano i sui giudizi sull’amministrazione Riccardi tra novembre e dicembre 2014? Ma ormai tutto quello che si disse durante le primarie sono finite nel dimenticatoio.
    D’Ambrosio stai sereno!
    Come diceva il tuo Sindaco (non il nostro) in campagna elettorale? Il bello viene ora… Il bello sta arrivando, purtroppo non sarà “bello” per la nostra Città che dovrà pagare (in senso letterale) per colpe altrui.


  • Secondo me

    D’Ambrosio chi?


  • libero

    Lauti compensi, e bravi, con i nostri soldi avete lautocompensati un po tutti, oltre all’autocompenso vostro. Ecco i risultati fatti un esale di coscienza di fronte ad ino specchio e invita tutti gli amministratori a farlo, in primis il Sindaco. Meglio il Commissario almeno mette fine a questa scellerata
    e incompetenza amministrazione.
    Tanto peggio non può essere


  • La mannaia inesorabile della Corte dei conti.

    Mica si rendono conto del danno procurato ai cittadini di Manfredonia… a parte quello procurato alle casse dello Stato a cui debbono dar conto alla corte dei conti….


  • Anonimo

    Ma parli proprio tu che sputavi fango su Riccardi?ma pensi che la gente non ti conosce?????a volte la gente non sa nemmeno cosa dice!!!!! Tu da Apollonio hai solo da imparare: tu e riccardi andate a ripetizione dal DOTT. APOLLONIO…a pagamento logicamente!!!!


  • curioso

    Ma questo signore e altri del pd oltre all’attività politica che tipologia di lavoro svolgono? Privato? Pubblico? Da molto tempo mi pongo questa domanda e non trovo risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi