CapitanataFoggia
Il provvedimento arriva al termine di un’attività di indagine sviluppata nel marzo scorso

Assenteismo, Vigilessa di Biccari sospesa per 6 mesi dal servizio

E' emerso che l’agente di polizia locale, dopo aver registrato la propria presenza utilizzando il marcatore temporale installato presso il Comune di Biccari, faceva effettivamente rientro presso l’abitazione

Di:

Foggia. Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Lucera hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare personale, emessa su richiesta della locale Procura della Repubblica dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Foggia, che ha disposto la sospensione dal pubblico ufficio, per sei mesi, di A.D.F., agente di polizia locale in servizio presso il Comune di Biccari.

Il provvedimento arriva al termine di un’attività di indagine sviluppata nel marzo scorso dai militari della Stazione di Biccari, anche con l’impiego di sistemi di videoregistrazione, e che aveva preso avvio da alcune segnalazioni pervenute da cittadini del piccolo centro: taluni di loro lamentavano comportamenti irregolari tenuti dalla vigilessa, che a loro dire abbandonava arbitrariamente il proprio posto di lavoro per recarsi a svolgere faccende domestiche nell’abitazione di alcuni suoi congiunti.

E’ emerso che l’agente di polizia locale, dopo aver registrato la propria presenza utilizzando il marcatore temporale installato presso il Comune di Biccari, faceva effettivamente rientro presso l’abitazione indicata per svolgere le faccende più disparate. Secondo la ricostruzione fornita dai militari la donna, che nel lasso temporale in cui sono state svolte le indagini avrebbe dovuto svolgere 66 ore lavorative, si è arbitrariamente assentata per 26 ore circa, pari al 40% del totale, rendendosi dunque responsabile del reato di truffa aggravata.

Sulla scorta di tali risultanze e dopo aver proceduto all’interrogatorio dell’indagata, il Giudice per le Indagini Preliminari ha così deciso di emettere a suo carico il provvedimento di sospensione dal pubblico impiego.

Redazione Stato Quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi