Foggia
"Lotteremo fino alla fine per sconfiggere questo governo abusivo che è razzista nei confronti degli Italiani e soprattutto dei Foggiani"

Foggia, CARA e migranti: presidio di “Noi con Salvini”

Di:

Foggia. Noi con Salvini contesta duramente il nuovo bando della Prefettura di Foggia che prevede milioni di euro per 1200 immigrati. Mentre perfino il pd e Gentiloni iniziano ad ammettere che l’Italia non ce la fa più ad accogliere immigrati, addirittura paventato l’ipotesi di blocchi navali (come Salvini va ripetendo da anni) in provincia di Foggia il business dell’accoglienza non si ferma. Infatti a far data dal 1 luglio altri 25 milioni di euro saranno versati nelle casse delle cooperative che gestiscono I centri di accoglienza, per garantire vitto e alloggio a 1200 immigrati.

Così il coordinatore cittadino di Noi con Salvini Foggia, Silvano Contini , in seguito al presidio di protesta, svoltosi ieri davanti alla Prefettura di Foggia.

Per Rossano Sasso Coordinatore Regionale Noi con Salvini Puglia “Tutto questo deve finire, a Foggia e nel resto dell’Italia non è più possibile foraggiare con i nostri soldi situazioni come quella di Borgo Mezzanone o altre. Quanti italiani in difficoltà avremmo potuto aiutare con tutti questi soldi? Ma chi elargisce soldi a destra e a manca, conosce la situazione all’interno dei vari Cara, dove non si fa nessuna vera accoglienza e integrazione, e si ospitano individui che non sono veri profughi?

Lotteremo fino alla fine per sconfiggere questo governo abusivo che è razzista nei confronti degli Italiani e soprattutto dei Foggiani – conclude Sasso – considerando che nulla ha fatto per fermare l’esodo di migliaia di giovani che stanno abbandonando la Capitanata, per la gioia del pd che li sta sostituendo con i giovani immigrati, coccolandoli e pagando loro colazione pranzo e cena”.

fotogallery



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • OCCHIO

    BISOGNA FAR CHIUDERE QUESTA PREFETTURA ..CHE NON FUNZIONA ..CAUSA IN PRIMIS DI TUTTE LE PROBLEMATICHE DEI VARI COMUNI…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi