Manfredonia
L’Amministrazione comunale ha incontrato i lavoratori ASE, “azienda che va preservata e potenziata”.

Manfredonia. “La città è di tutti e tutti possiamo fare meglio per tenerla pulita”

Nel corso dell’incontro sono state sollevate, da parte dei lavoratori, alcune criticità

Di:

Manfredonia,30 giugno 2017. “L’ASE va preservata e potenziata, perché è divenuta, ormai, punto di riferimento per il nostro ARO e, magari, anche per altri territori, in un futuro prossimo”. E’ così che ha esordito il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, nell’assemblea con i lavoratori dell’ASE chiesta dall’Amministrazione comunale e svoltasi questa mattina, a margine dell’approvazione del bilancio ASE, con la presenza del sindaco, appunto, dell’assessora all’Ambiente, Innocenza Starace, dell’amministratore unico, Adriano Carbone, del consigliere comunale con delega alle ‘Società partecipate’, Arturo Gelsomino.

Il primo cittadino, rendendo noto che la raccolta differenziata ha raggiunto la ragguardevole soglia del 61,20% (dato riferito al 15 giugno 2017), ha riconosciuto che tali meriti sono attribuibili alla cittadinanza ed a coloro i quali lavorano per “l’unica azienda in house della nostra provincia”. Ha, appunto, ringraziato i lavoratori che si stanno sacrificando per cercare di garantire un servizio il più possibile corrispondente alle aspettative della cittadinanza, ma ha anche stigmatizzato l’atteggiamento poco responsabile di chi si risparmia credendo, a torto, di poter continuare con un simile atteggiamento indolente.

“Dimentichiamo, come comunità, che la città è nostra, che appartiene ad ognuno di noi. Preoccupa, infatti, la constatazione – ha detto a questo proposito il sindaco – che la città è più sporca. E’ proprio in virtù di ciò che chiedo a tutti voi un ulteriore sforzo, posto che l’azienda deve necessariamente organizzarsi meglio per fornire i servizi a cui è preposta e divenire sempre più protagonista in tutta la provincia”.

L’assessora all’Ambiente, Innocenza Starace, biasimando “il grado di inciviltà di alcuni concittadini, che vanificano, in parte o totalmente, quanto di buono, invece, fanno sia i lavoratori ASE e sia la maggior parte della cittadinanza”, ha ringraziato gli operatori ecologici stessi “per la fatica quotidiana”, rivolgendo loro l’invito a collaborare “anche sensibilizzando i cittadini e, quando è il caso, segnalando alla Polizia municipale quello che non va”.

Nel corso dell’incontro sono state sollevate, da parte dei lavoratori, alcune criticità che, però, “pertengono all’azienda, anziché all’Amministrazione comunale”, come ha fatto notare il sindaco Riccardi. “Un’azienda – ha spiegato meglio – alla quale abbiamo chiesto di redigere un piano aziendale, che dovrà essere presentato entro il 15 settembre prossimo, proprio per comprendere come e dove può intervenire l’Amministrazione, per far sì che l’ASE possa raccogliere al meglio le sfide alle quali sarà chiamata nel futuro prossimo”.
“Ringrazio davvero tutti coloro – ha concluso Angelo Riccardi – che concorrono attivamente al decoro della nostra città, così come invito tutti a fare meglio. E’ la città che ce lo chiede”.

Comunicato stampa – Ufficio Stampa – Città di Manfredonia (FG)



Vota questo articolo:
34

Commenti


  • La grande discarica della Scaloria!

    Manfredonia e sue periferie vivono un degrado vergognoso! Basta con le parole! Il più grande degrado della città di MAnfredonia dalla sua fondazione ad oggi. Se non siete capaci di debellare l’ inciviltà di molti, se non siete capaci di far funzionare la macchia ma pubblica, fate un favore ai cittadini, andate via dal governi della città e mollate i vostro incarichi!


  • Valerio Brigida

    Bravi gli amministratori e bravissimo il sindaco; sperando che diate una mano per il risanamento ed il rilancio della casa di riposo Anna Rizzi e per non lasciare in mezzo alla strada le 25 famiglie che ci campano sopra


  • Mi vergogno di essere sipontino

    Chiacchiere…davvero ci credete così idioti? Gli operatori ecologici sono degli eroi ma voi siete il nulla, l’incapacità.. Venditori di fumo!


  • Marta

    Sporcizia ovunque, degrado dilagante; benvenuto sei a Manfredonia, sindaco Angelo Rccardj


  • pazzesco

    Ma dico la città la guardate?? A cosa aspettate che la città –
    Pensate di andare ancora a lungo così, non vi basta quello che avete combinato.
    Tutto ha un limite.


  • Loggia Scaloria

    Anche l’automobilista più distratto transitando lungo la
    circonvallazione nota l’indegna discarica nei pressi della zona del mercato settimanale! Porre immediatamente fine a questa onta per la città.


  • Andrea

    La fogna del candelaro, i veleni ex anic rifiuti sotterrati dalla camorra, monnezza ovunque..non ci facciamo mancare proprio nulla.


  • ORZOWAI

    c’e’ chi pulisce l’immondizia e chi ripulisce……………capisci aME.


  • Utente attento

    Io pago molto e puntualmente, la differenziata in casa viene espletata alla perfezione, rispetto il decoro urbano, non sporco, non insozzo..e voi cari amministratori che fate di bello? Ciao


  • Gregorio

    La cura del verde e delle vie cittadine è quasi nulla. Mai notai in passato tanta tipologia di erbe e piante che crescono in pieno centro sui e sotto i marciapiedi; tra poco nascerà la piccola giungla sipontina e vedremo anche le liane. Entro il 31 luglio c.a. inviero’ foto e filmati non a stato quotidiano ma al direttore di Focus canale 56. Cordiali saluti


  • Antonio Trotta

    Cosa è una frase di regime?
    Concordo che la città sia di tutti ed è compito di tutti di tenerla pulita, tuttavia se la gente sporca l’ASE deve pulire. Altrimenti che senso ha avere un carrozzone politico a carico della città?


  • Pasquino

    Egregia assessore Starace, invece di chiedere ai cittadini di denunziare, perché non fa lei, di buon mattino, insieme con i vigili urbani, un giretto per il paese? Si renderà conto del degrado di Manfredonia paragonabile alle peggiori favelas e del tanto sudore, sotto la lingua, di alcuni operatori che non opera. Le belle parole stanno a zero perché sono i fatti che contano. Di fatti però ne vediamo ben pochi. Saluti


  • stufo

    La città e’ di tutti? Davvero commovente! Ritiratevi in massa che avete fatto già dei gravi danni alla città e cittadini! Commissario Prefettizio!


  • DEGRADO MASSIMO OSCENO

    Assessori e sindaco girate per la città a vedere lo schifo. Non avete polso e tantomeno capacità e forse volontà di togliere Manfredonia dal pantano della monnezza. Se vi costa tanto musicale vere le chiappe dalle poltrone cambiate mestiere. Graxie


  • Paolo

    Basta con questi stucchevoli proclami e risolvete il problema. Impiegate anche i dirigenti a pulire la città, organizzate appostamenti notturni nelle periferie a anche il mattino inviate agenti in borghese per colpire gli animali che se fottono della civiltà


  • Tulipano Nero

    C’è gente che butta l’immondizia a terra in via Salapia e una discarica a ciel aperto e nessun fa qualcosa. Una volta una zingara con capelli rossi e molto magra a buttato a terra una busta ed è stata ripresa da qualcuno e lei a detto che cerano altre buste ,una in + non faceva la differenzia. Giovedì sera un’altra zingara a fatto il lancio del martello con una busta verde. Stanno ancora lì. Chi li togli…..


  • Tulipano Nero


  • Tulipano Nero

    In via salapia è una discarica a ciel aperto una zingara con capelli rossi e alta e magra a buttato una busta e ha detto che un’altra non faceva differenza. Giovedì sera un’altra zingara a fatto il lasciò del martello con una busta verde. E uno schifo. Portano i cani anche dove giocano i bambini nel campo sportivo e chi di dovere, passa e ripassa..


  • nato sugli scogli

    Piazza Falcone e Borsellino è inguardabile e ci vuole anche la maschera antigas per transitare.


  • Mnnezz

    Ormai Manfredonia ha raggiunto l’idoneità per gemellarsi con le peggiori periferie del casertano e di rio de janeriro e perchè no anche delle periferie di calcutta.


  • Anonima

    Un ispettore dell Ase ,ispettore mo per modo di dire finito di mangiare un pocket coffee buttava la carta a terra con molta naturalezza. Va va.


  • Strazzamutand

    e basta abbiate pietà di noi nun ve reggae più.

    https://www.youtube.com/watch?v=c_LT8AMX3og

  • SCIAGURATI!!!!!!!!!!!


  • The King

    I politici sipontini sono tutti i n sovrappeso, ce ne fosse uno in forma! Gli arenili della costa offrono una ghiotta possibilità di riscatto dell’immagine della struttura corporea: cipolle, patate, carote, fave, meloni, anche la raccolto delle olive a ridosso dei valloni garganici mica male.


  • Franco

    Proclama strategico dell’Amministrazione a difesa del fortino ASE e del suo disavanzo (ufficiale) di 500.000 euro. Pagatelo voi, sindaco e assessori .


  • Raffaele Vairo

    Ieri sera mi sono seduto con mia moglie in villa comunale, su una panchina prospiciente Viale dell’Arcangelo e, per la prima volta, ho provato un senso di vergogna per quanto ho visto.
    Panchine sudicie, rotte e inguardabili, terra e polvere dappertutto, carte, bottiglie, liquidi e bicchieri maleodoranti buttati qua e là, e nemmeno un filo d’erba…
    Un altra cosa mi ha “colpito”: i trespoli per la raccolta dei rifiuti, sporchi all’inverosimile, rotti e soprattutto inservibili.
    Non ci sono parole…
    Chiedo, in questa sede, all’Assessore Starace e al Sindaco quello che possono e devono fare, ovvero:
    1. intervenire presso l’ASE e far pulire e spazzare la Villa comunale (almeno in questo periodo estivo) due volte al giorno (la mattina e il pomeriggio);
    2. sostituire immediatamente i trespoli;
    3. sostituire al più presto le panchine in condizioni semplicemente vergognose!
    Buona estate a tutti.
    Raffaele Vairo


  • raffaele

    Buongiorno infatti adesso siponto sembra una discarica a celo aperto, con immondizia ovunque


  • Antonio

    Nel rispetto ne stazione ci sono feci cane ovunque e quando le raccolgono per metterlo nelle bustine dopo la raccolta buttano la bustina con le feci sotto i marciapiedi e gli angoli degli edifici. Inoltre sono disseminate molte buste di spazzatura che spesso vengono nascoste sotto le auto in sosta, poi rumenta di ogni genere.


  • propatriacivis

    Non ci resta CHE PIANGERE!!!
    VERGOGNA ! VERGOGNA !


  • Amen

    Manfredonia è morta sotto tutti i punti di vista. Mi dispiace tanto per le giovani generazioni. La sua sepoltura è imminente.


  • svolta

    Per il sig. Raffaele Vairo. Io e mia moglie spesse volte andiamo in villa nei pressi della gelateria Tommasino, ci sediamo e ci dovremmo gustare il gelato, purtroppo lo scenario è sempre lo stesso anzi, in virtù del fatto che non si pulisce, la situazione degenera sempre di più e lo spettacolo è quello da Lei descritto con tatto e gentilezza…. anche se andava messo in in evidenza altro materiale “organico di……. animali”.
    Mi sovviene il famoso detto di Bartali: “L’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare”…. ma quando si comincerà….. forse quando finirà………


  • La tragicomica commedia sipontina colpisce ancora..

    Continua la commedia..


  • Carmela

    Ci vuole una gran bella faccia tosta signor sindaco e signora assessora. Voi vivete a Manfredonia? Il torrione di santa maria pieno di imponenza che staziona li da mesi? La gente è incivile e voi che fate? Guardate . Auguri e buone vacanze ai dipendenti ase , al sig. Sindaco alla’ amministratore ase , e alla assessora
    La cittadinanza vi auguro buon riposo avete lavorato tanto e siete pure pagati poco. Se avete bisogno di qualcosa chiedete pure.


  • Raffaele Vairo

    Per il Sign. “svolta”.
    Denunciare e lamentarsi di ciò che non va bene con gli amici, i colleghi, i conoscenti, nonché scrivere sui social può essere utile ma, purtroppo, non basta…
    Anche se, come diceva Bartali, “L’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare…” occorre reclamare con fermezza con gli Enti, autorità e Istituzioni responsabili.
    A questo riguardo, posso assicurarLe che, appena possibile, chiederò un incontro con l’Assessore al ramo del nostro Comune.
    Buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi