Manfredonia

Mobilità in deroga: pagate indennità maggio e giugno, presto luglio

Di:

Il presidente nazionale Inps, Antonio Mastapasqua (st@)

Bari/Manfredonia – PROTESTE lavoratori per mancati pagamenti mobilità in deroga : attivate le procedure per maggio e giugno, con luglio prossimo al pagamento. E’ quanto emerge da fonti vicine all’ambiente dopo la richiesta di informazioni da parte dei circa 400 lavoratori di Manfredonia, già occupati in aziende locali (in primis CdA), allertati dopo la nota del direttore regionale dell’Inps Giovanni di Monte.

Dalla raccolta dati, le indennità per la mobilità in deroga di maggio e giugno sarebbero state già pagate, con definizione delle procedure entro i prossimi 7 giorni, come le indennità di luglio prossime al pagamento entro fine mese. Nessuna motivazione per i ritardi comunque avvenuti.

Da segnalare alcuni episodi di “inciviltà” – nei giorni scorsi, nei pressi della sede Inps di Manfredonia; il pagamento delle indennità dovrebbe riportare un doveroso clima di moderazione nelle varie parti interessate.

Il problema – per i lavoratori – sarebbe insorto dalle ferie prese dagli addetti alla valutazione delle posizioni quanto dalla mancanza del personale. Nella sede Inps di Manfredonia ci sarebbero solo due addetti: uno per il pagamento delle mobilità in deroga, un altro per le situazioni relative alla Cassa integrazione. Da qui le presunte difficoltà con la mancanza di un solo addetto alle procedure.

Le cause dei ritardi. Si ricorda che dall’Accordo Stato-Regione per i pagamenti relativi alle indennità in deroga, cigs e cig in deroga erano stati stanziati 120 milioni dal Governo e 40 milioni dalla compartecipazione regionale. In seguito, lo scorso 23 aprile 2012, alla presenza dell’Assessore al Welfare, dott.ssa Elena Gentile, era stato sottoscritto il verbale d’accordo tra la Regione Puglia, l’INPS e tutti i rappresentanti Datoriali e Sindacali per l’erogazione degli Ammortizzatori Sociali in deroga – annualità 2012.

L’accordo, che disciplina tutti gli aspetti operativi per il riconoscimento e l’erogazione di Cassa Integrazione e Mobilità in deroga, era stato completato da un apposito Allegato Tecnico che contiene dettagliate indicazioni sulle modalità di presentazione delle relative istanze da parte di aziende e lavoratori interessati.

Con i fondi stanziati ci dovrebbe essere la copertura per le indennità fino ai mesi di settembre e ottobre. L’assessore Gentile avrebbe già fatto richiesto di ulteriori risorse. In Provincia di Foggia si farebbe riferimento a 4mila lavoratori interessati dagli ammortizzatori sociali in deroga. “E il dato è sempre in aumento”.

Anche il direttore regionale Inps G. Di Monte era intervenuto per i ritardi con una lettera inviata ai 36 direttori pugliesi dell’Istituto di previdenza sociale: se necessario posticipare le ferie del personale interno: “organizzare gli uffici in maniera tale da garantire i pagamenti di tutte le richieste autorizzate dalla regione Puglia, ivi comprese quelle inviata in data odierna, anche posticipando i periodi feriali dei funzionari addetti. I responsabili in parola hanno garantito il massimo impegno per la riuscita dell’operazione”. Come sarebbe avvenuto. La nota aveva fatto seguito ad un incontro del 2 luglio.

[email protected]

Vota questo articolo:
10

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati