Fonte adnkronos

Bimbi picchiati, legati: 2 arresti in asilo a Milano

Alcuni bimbi sarebbero stati anche legati con cinghie alle sedie e rinchiusi in stanzini al buio

Di:

Sono stati arrestati con l’accusa di aver maltrattato i bambini di un asilo nido nel quartiere Bicocca a Milano. Il titolare e la coordinatrice dell’asilo, rispettivamente di 35 e 34 anni, entrambi incensurati, avrebbero maltrattato alcuni bambini con insulti, schiaffi e spintoni. Alcuni sarebbero stati anche legati con cinghie alle sedie e rinchiusi in stanzini al buio. (Fonte: www.adnkronos.com)



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • buon esempio

    Guardate bene che –ci sono casi simili.Guardate nellle scuole elwmentari pure.T—Vogliamo le telecamwre nelle scuole


  • Redazione

    MILANO: LEGAVANO E PICCHIAVANO BIMBI ASILO, ARRESTATE 2 MAESTRE

    CODACONS: ENNESIMO CASO DI MALTRATTAMENTI A DANNO DI BIMBI. SERVONO PIU’ CONTROLLI IN TUTTI GLI ASILI

    E’ l’ennesimo caso di maltrattamenti a danno di bambini, che dimostra come il problema sia molto diffuso in Italia e come sia necessario adottare provvedimenti urgenti a tutela dei minori. Lo afferma il Codacons in merito alla vicenda delle due maestre di un asilo nido di Bicocca poste agli arresti per maltrattamenti ai danni di alunni di età compresa tra i pochi mesi e i due anni.

    “Si stanno pericolosamente moltiplicando i casi di cronaca che vedono maestre arrestate con l’accusa di violenze a danno dei bambini – spiega il presidente Codacons, Marco Maria Donzelli – Da tempo la nostra associazione chiede di installare sistemi di videosorveglianza negli asili che, nel rispetto della privacy, possano vigilare sull’operato del personale scolastico portando alla luce casi di maltrattamenti o di comportamenti scorretti e fungere da deterrente. Non si tratta di rendere le aule un “grande fratello”, ma di introdurre controlli che vadano nell’unica direzione di tutelare i minori” – conclude Donzelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati