Cronaca

Zona ITTA Margherita di Savoia, Sel: “verità sulle costruzioni”

Di:

Margherita1_large

Margherita di Savoia (siafg4.it)

Margherita di Savoia- ALLARME zona ITTA a Margherita di Savoia. A lanciarlo il gruppo cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà: “da settimane nessuno parla più di ciò che sta accadendo o accadrà nella zona ITTA (Insediamenti turistico-termali ed alberghieri), quella che va dal Ex macello fino alla foce del fiume Ofanto“.

La zona in questione sarebbe posta sotto vincolo ambientale, poichè interessata “dall’alto rischio idrogeologico causato dalle inondazioni dovute allo straripamento del fiume”. “Dopo mesi in cui abbiamo assistito a collaudi lampo e a ricorsi al TAR di imprenditori interessati cui venivano revocate concessioni – spiegano i rappresentanti cittadini di Sel – l’ultima posizione ufficiale risale al consiglio comunale del 30 agosto in cui l’assessore al contenzioso Nunziante Giacomantonio, affermava che l’amministrazione comunale stava ancora valutando se costituirsi o meno in giudizio, nonostante la scadenza ormai prossima(allora) del 9 settembre”.


“IL RICORSO DEL COMUNE RITIRATO IN EXTREMIS”
– “Nessuno ha informato la cittadinanza – spiegano i rappresentanti di Sel – che il ricorso, a quanto pare, sia stato ritirato in extremis a pochi giorni dal giudizio, nessuno degli esponenti di questa amministrazione è stato in grado di chiarire alla cittadinanza come si sia conclusa la questione, e tantomeno nessuno si è preoccupato di chiedere cosa stesse accadendo”.

Il gruppo di Sinistra Ecologia e Libertà intende per questo sapere “cosa si costruirà nella zona”: “Verrà o no riservata una parte di quei terreni alla realizzazione di strutture ricettive nell’ambito dell’originaria destinazione di quell’area a centro Turistico Termale Alberghiero, o assisteremo all’ennesimo caso di speculazione edilizia nel nostro paese, con imprenditori che costruiranno le solite vaste schiere di villette vista mare con il solo personale interesse di fare soldi attraverso la loro vendita?”


“Speriamo che per almeno una parte di quell’area, il comune si sia battuto affinché venisse destinata alla costruzione di strutture che mirino a dare al paese quel tanto agognato rilancio economico, e di conseguenza occupazionale, in cui tutti speriamo? Ricordando che la zona ITTA è l’unica che potrebbe ospitare strutture termali (a proposito: che fine ha fatto il termalismo diffuso?) e alberghiere nel territorio di Margherita di Savoia”.

NUOVA PERIMETRAZIONE – Dubbi da parte dei rappresentanti di Sel anche in merito alla nuova perimetrazione “per chiarire le perplessità sollevate dall’autorità di bacino sulla liceità dell’iter amministrativo seguito per l’autorizzazione, e sull’idoneità e completezza dei lavori messi in atto, o se oppure si è preferito, ancora una volta, nascondere la polvere sotto il tappeto e lasciare che coloro che hanno commesso degli errori a riguardo restino impunite”. Infine “chi, e a quale titolo, ha realizzato le opere di mitigazione fatte oltretutto “esclusivamente” a difesa di alcune proprietà private nella zona e, soprattutto, a quanto ammontano i costi per queste opere e a carico di chi saranno”, concludono i rappresentanti di Sel.


Redazione Stato

Zona ITTA Margherita di Savoia, Sel: “verità sulle costruzioni” ultima modifica: 2010-10-01T01:43:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi