ManfredoniaMonte S. Angelo
Come stabilito con recente sentenza

Affidamento dei servizi socio sanitari, bocciato ricorso “Genoveffa De Troia”


Di:

Roma. ”(…) l’odierna appellante doveva impugnare la lex specialis, che le impediva di partecipare alla gara, entro il termine di decadenza, nella specie dimidiato, decorrente dalla pubblicazione del bando, in quanto la controversia riguarda un appalto pubblico di lavori, servizi o forniture, di cui all’art. 120 del CPA”. Con con recente sentenza, i magistrati del Consiglio di Stato di Roma – Sezione Terza – hanno respinto il ricorso del 2016, proposto dalla “Associazione di Assistenza e Accoglienza Genoveffa De Troia Onlus” contro la
Provincia di Foggia, il Comune di Monte Sant’Angelo, l’U.T.G. – Prefettura di Foggia, Ministero dell’Interno non costituiti in giudizio;
nei confronti della Soc Coop San Giovanni di Dio in proprio e quale mandataria dell’associazione temporanea con Coop Soc Iris, per la riforma della sentenza breve del Tribunale Amministrativo della Puglia, sede di Bari, Sezioni Unite, n. 01113/2016, resa tra le parti, concernente affidamento dei servizi socio sanitari-assistenziali.

Relatore nell’udienza pubblica del giorno 6 luglio 2017 (sentenza pubblicata pochi giorni fa,ndr) il consigliere Manfredo Atzeni.

FATTO e DIRITTO
Con ricorso al Tribunale Amministrativo della Puglia, rubricato al n. 866/2016, l’Associazione di Assistenza e Accoglienza “Genoveffa De Troia Onlus” impugnava:
”1. la determinazione gestionale n. 430 del 31 maggio 2016, emessa dal Comune di Monte Sant’Angelo, affissa all’albo del Comune in pari data, avente ad oggetto l’affidamento dei servizi socio sanitari-assistenziali, affidamento provvisorio sotto le riserve di legge;
2. la determinazione gestionale n. 979 del 31 maggio 2016, emessa dalla Provincia di Foggia – Stazione Unica Appaltante, esecutiva, avente ad oggetto l’aggiudicazione definitiva dell’affidamento del servizio socio sanitari – assistenziali;
3. la nota prot. n. 2016/0044962 del 28 giugno 2016, emessa dalla Provincia di Foggia – Stazione Unica Appaltante, avente ad oggetto la comunicazione del provvedimento di aggiudicazione dell’appalto per l’affidamento del servizio socio sanitari-assistenziali;
4. la determinazione gestionale n. 275 del 5 aprile 2016, emessa dal Comune di Monte Sant’Angelo, avente ad oggetto determina a contrarre per l’affidamento del servizio socio sanitari-assistenziali, con cui sono state definite, tra l’altro, le modalità di scelta del contraente;
5. il bando di gara n. 23/2016 e relativo disciplinare di gara, che ne costituisce integrazione, pubblicati dalla Provincia di Foggia, Stazione unica appaltante;
6. ogni altro atto presupposto, consequenziale e correlato o comunque connesso, ancorché non posseduto e non conosciuto.

La ricorrente contesta l’illegittimità della propria esclusione, di cui afferma di aver avuto contezza solo dalla lettura del verbale della seduta del 27 maggio 2016, in mancanza di qualsivoglia specifica comunicazione motivata”.

Tra l’altro, il Consiglio di Stato ha evidenziato che “L’appellante è stata esclusa dal procedimento di cui al punto 1, non avendo dimostrato la propria iscrizione alla Camera di Commercio per attività analoghe a quelle oggetto della gara. Il possesso del suddetto requisito era univocamente prescritto dalla lex specialis e la relativa previsione aveva contenuto univocamente escludente“.

Redazione StatoQuotidiano.it

Affidamento dei servizi socio sanitari, bocciato ricorso “Genoveffa De Troia” ultima modifica: 2017-10-01T11:24:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Alessandro

    Molto bene, gli anziani ora stanno bene e non era una bella cosa cambiare gestione .


  • Alessandro

    Genoveffa non aveva i requisiti obbligatori previsti dalla legge quindi giusta decisione che ci da serenità.

  • Ringraziamo il Consiglio di Stato, una decisione che da serenità agli anziani e ai famigliari.


  • Salvatore

    MOLTO BENE! FELICE DI QUESTA DECISIONE! GENOVEFFA DE TROIA SI E’ COMPORTATA MALISSIMO E HA PERSO AL TAR E POI ANCHE AL CONSIGLIO DI STATO, LE STA BENE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This