Sport
"All'inizio sembrava quasi impossibile e ci siamo ampiamente meritata questa posizione, ma non è finita, abbiamo altre 2 gare difficili"

De Rossi: “Una vittoria così resta nella mente”

"L’input del mister è chiaro e non è presto. E’ presto per fare proclami"


Di:

“In Champions non abbiamo vissuto sempre belle serate, anzi abbiamo preso belle batoste. In una città come questa una vittoria così resta nella mente”: Daniele De Rossi sottolinea il valore del successo per 3-0 della sua Roma sul Chelsea in Champions League, ma al contempo guarda avanti e indica la strada da seguire.

“Detto ciò, non è che vinciamo per farci le foto e per mettercele sul comodino. Vinciamo per andare avanti in questo gruppo” ha proseguito il capitano giallorosso nelle interviste post gara. “All’inizio sembrava quasi impossibile e ci siamo ampiamente meritata questa posizione, ma non è finita, abbiamo altre 2 gare difficili. Sembrava che con il Qarabag ci fossero punti facili per chiunque, invece non è così come abbiamo visto”.

Cosa ti sta piacendo particolarmente di questa Roma?
“A me piacciono i risultati e il modo in cui giochiamo. Questo allenatore ha cambiato il modo di aggredire l’avversario e lo ha fatto in modo palese. Siamo sempre aggressivi, contro tutti, anche contro squadre che in passato avremmo aspettato e temuto. E questo è un passo avanti. Anche le sconfitte che abbiamo subito, non dico tanto conto l’Inter dove abbiamo giocato bene quasi per tutta la gara ma soprattutto con il Napoli dove dopo il primo tempo attendista nel secondo abbiamo attaccato e aggredito bene, abbiamo capito quale è la strada giusta”.

Presto per parlare di cambiamento con Di Francesco?
“L’input del mister è chiaro e non è presto. E’ presto per fare proclami. Gli stessi che ho visto ad inizio anno secondo cui il mister e noi eravamo stati bollati come scemi dopo il pareggio con l’Atletico e secondo cui dopo il Qarabag sembrava dovessimo chiedere scusa per aver vinto solo 2-1. Il calcio è molto più difficile di come si quello chiacchierato nei bar, lo sappiamo e noi non dobbiamo perdere la trebisonda. Ora infatti c’è il campionato, domenica abbiamo la partita difficile in una competizione forse più alla nostra portata e dove possiamo davvero sperare, non come questa competizione dove forse siamo oltre le nostre possibilità. Ma dopo serate come queste, insomma, che ne sai…

L’umore dei tifosi della Roma è ora al settimo cielo…
“Sì, ma io credo che noi dobbiamo sempre ringraziare di essere nati romanisti, anche dopo i 7-1, anche dopo aver perso in casa con il Napoli giocando male. Io ringrazio sempre di essere nato romanista e quindi ricordiamocelo quando magari le cose non andranno come stasera…”.

www.asroma.com

De Rossi: “Una vittoria così resta nella mente” ultima modifica: 2017-11-01T11:29:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi