Riscaldamento scuole, Pepe: “Da lunedì potenziate le ore mattutine”

Di:

Il presidente della Provincia A.Pepe (ST)

Foggia – «GLI studenti, il corpo docente ed il personale degli istituti scolastici di Capitanata non resteranno al freddo. Non c’è in nessun modo questa possibilità all’orizzonte». Così Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, rassicura la comunità studentesca provinciale circa la riduzione delle ore di riscaldamento nelle scuole di competenza dell’Ente di Palazzo Dogana.

«Nonostante i ripetuti tagli ai trasferimenti statali subiti dall’Amministrazione provinciale – spiega Pepe – non è mai stata nostra intenzione operare un risparmio sulla vivibilità e la fruibilità delle strutture scolastiche di Capitanata. Il provvedimento che ha disposto la riduzione a tre ore del riscaldamento mattutino è dipeso soltanto dalle temperature sopra la media che abbiamo riscontrato sino a qualche settimana fa. Peraltro si trattava di un provvedimento che lasciava comunque ai dirigenti scolastici, in presenza di un abbassamento delle temperature, la facoltà di prolungare le ore di riscaldamento».

«È di tutta evidenza che l’arrivo delle rigide temperature invernali supera di fatto quella riduzione – aggiunge il presidente della Provincia – Motivo per il quale voglio rassicurare tutti coloro i quali in questi giorni hanno espresso la loro preoccupazione, assicurando che sin da lunedì il riscaldamento mattutino delle scuole di Capitanata sarà potenziato e riportato ai livelli di normalità che ci sono sempre stati nei mesi più freddi dell’anno. La razionalizzazione – conclude Pepe – potrà essere immaginata al massimo nelle ore pomeridiane, sempre tenendo presente lo svolgimento delle attività didattiche».


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi