Manfredonia

“Assegno di Cura per pazienti non autosufficienti gravissimi”, presa atto sentenza Consiglio Stato

Di:

Bari. CON recente delibera, la Giunta regionale ha preso atto del disposto della sentenza del Consiglio di Stato 4516 del 27/10/2016 e, dando puntuale esecuzione alla stessa, ha approvato le ulteriori direttive alle Direzioni Generali delle ASL pugliesi, confermando la durata massima di erogazione del beneficio “Assegno di Cura per pazienti non autosufficienti gravissimi” come individuati dalle priorità I-II-III-IV e V di cui alle Linee Guida approvate con DGR n. 2530/2013 e ss.mm.ii. quantificata in 24 mensilità a partire dalla data di ammissione al contributo, fatte salve le cause di interruzione e sospensione dettagliate nei suddetti atti, preso atto delle coperture finanziarie rivenienti dalla Del. G.R. n. 2530/2016, e nelle more della disciplina dello
sviluppo temporale nel nuovo assegno di cura per pazienti gravemente non autosufficienti.

Rinviato a successivo provvedimento di Giunta Regionale per il recepimento dei nuovi indirizzi nazionali per l’utilizzo del Fondo nazionale non autosufficienza, con specifico riferimento alle misure per la erogazione di assistenza indiretta personalizzata ove ve ne siano le condizioni, al fine di disciplinare il nuovo assegno di cura per gravissimi non autosufficienti, in relazione agli obiettivi generali e alla effettiva copertura finanziaria nel bilancio regionale da verificarsi a seguito dell’ottemperanza dei pronunciamenti giudiziali in materia di erogazione di Assegno
di Cura, previa concertazione con le principali organizzazioni regionali di rappresentanza delle persone non autosufficienti e loro familiari.

allegato
delibera-1775-2016-documento-1

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati