Manfredonia
"Restiamo sorpresi e amareggiati per dover subire nuovamente voci e notizie false e fuorvianti"

Manfredonia, migranti nell’ex hotel Gargano? S.&V. “Falso. Ecco il futuro”

La smentita dei referenti della S.& V. srl segue quella della Prefettura di Foggia in merito alla ipotetica realizzazione di un Centro d’accoglienza per 400 persone nella struttura dell’ex Nicotel Gargano di Manfredonia

Di:

Manfredonia. EX hotel Gargano futura struttura per accoglienza a cittadini extracomunitari? Secca smentita a Stato Quotidiano dei referenti della S.& V. srl. “Restiamo sorpresi e, al contempo, amareggiati per dover subire nuovamente voci e notizie false e fuorvianti. In tal senso, stiamo valutando la possibilità di effettuare delle verifiche a cura del nostro ufficio legale. Possiamo dire che, superando quanto avvenuto in passato, attraverso una nuova procedura normativa (legge regionale,ndr) abbiamo l’obiettivo di effettuare una ristrutturazione ordinaria e straordinaria della struttura sita in Via Beccarini, destinando una percentuale al servizio turistico (tra le ipotesi la realizzazione di un B&B,ndr) e un’altra per civili abitazioni. Questa è la strada che stiamo percorrendo senza alcun altro pensiero o strategia imprenditoriale. Rassicuriamo i cittadini che la struttura dell’ex hotel Gargano resterà come quella attuale, poichè non ci sarà alcuna demolizione. Pensiamo di partire con i lavori entro il febbraio 2017“.

La smentita dei referenti della S.& V. srl segue quella della Prefettura di Foggia in merito alla ipotetica realizzazione di un Centro d’accoglienza per 400 persone nella struttura dell’ex Nicotel Gargano di Manfredonia. “Al momento – aveva spiegato a Stato Quotidiano il capo di gabinetto della Prefettura di Foggia, la dottoressa Carmela Aponte – c’è un avviso in corso diramato per le strutture di accoglienza provvisorie, nelle more dell’indizione della gara. Ma non risulta in alcun modo l’ipotesi indicata per Manfredonia”.

FOCUS
Accoglienza richiedenti asilo, Prefetto chiede apertura nuovi SPRAR

Redazione Stato,gdf@riproduzioneriservata – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • NO al SI incestuoso!

    Bravissimi riabilitate quelle stupenda e storica struttura da adibire ai turisti.
    Hotel Gargano è un patrimonio del Gargano è la storia di Manfredonia!


  • "2 NO -1"

    E’ un bellissima struttura, sarebbe bella rivedere l’hotel Gargano funzionante.
    Sarei anche per un terzo della struttura adibita ad abitazione residenziale, visto che gli imprenditori hanno investito parecchi soldi, ma non come totalmente residenziale.


  • Monica

    Leggere stato quotidiano sta diventando un’impresa. Pubblicità che spunta dappertutto. È pazzesco. È vero che non pago niente, ma è altrettanto vero che state esagerando. (Opinione personale).
    (Buonasera, ha già espresso la sua opinione in altre occasioni e, nonostante sia chiara la sua volontà, le abbiamo già risposto. Le pubblichiamo nuovamente il commento.
    Ricordandole che puo’ sempre attivare il block per non visualizzare le pubblicità, così risolvendo la questione, le inviamo il form utile per sostenere il nostro giornale e dunque il lavoro quotidiano dei nostri collaboratori. Attendiamo il suo sostegno. Grazie.
    http://www.statoquotidiano.it/donazione-paypal/
    Segreteria Stato Quotidiano.it
    )


  • Kekadiavl

    Kon il Cell kompare qualcosa kon PC niente ma credo pubblicità fa parte del gioco u sacch vacand c mandon all’impit anke i giornalisti hanno diritto mettere piatto a tavola.


  • Michele

    Piu’ del piatto a tavola. Molto, molto di piu’. Attivita’ redditizia.
    (Dopo l’ennesimo commento che attesta le motivazioni alla base delle relative e continue pubblicazioni e, in considerazione dell’ultimo contenuto denigratorio lesivo per la nostra reputazione e immagine, giriamo la sua mail al nostro ufficio legale, la ringraziamo. segreteria@statoquotidiano.it
    **Michele
    m.gola@
    87.3…..
    ***Inviato il 01.12.2016
    Ore 19.39
    Manfredonia 01.12.2016)


  • Caluccella

    Monica, non ti affannare per inviare il sostegno puoi anche provvedere in natura: ogni mail porta una mela alla Caritas. E’ facile perchè il fruttivendolo sta vicino.


  • Gabriel Pontello

    Quanta idiozia..


  • Nessuno

    SI LAMENTANO DELLA PUBBLICITA’ QUI MA DAVVERONON SANNO A CHE PALO AGGRAPPARSI X SPUTARE VELENO SU CHI CI DONA UN SERVIZIO GRATIS!!!! E DAI CI VUOLE RISPETTO!!

    MA SE PERSINO LA RAI A CUI PAGHIAMO IL CANONE CI INONDA DI PUBBLICITA’ MA CHE AVETE NELLA TESTA IL LEGNO MARCIO???


  • Antonello Scarlatella

    Che schifo…..e non parlo dell articolo ma di qualche commentatore ….Voglio ricordare a questo signore che Stato Quotidiano nonché il suo direttore fanno un lavoro eccellente.
    Si può essere a volte in disaccordo su delle tematiche. Ci sta’. Ma non si può non riconoscere in questa testata un alto valore sociale per la città.
    Ovunque siamo grazie ad un uomo che lavora decine di ore al giorno, siamo costantemente informati di ciò che accade a Manfredonia.
    Non mi sembra che Stato sia un giornale ricco economicamente ma ricco di valore sicuramente.
    Stato è la libera informazione di capitanata…..obiettiva, sana ed alquanto scomoda a volte.
    Ma da parte mia l unica cosa che mi viene da dire è, grazie di esistere e di combattere tutti i giorni per la libera informazione….gratuita.

  • Caro Giuseppe, come si suol dire, la madre degli stupidi è sempre incinta. Premetto che ho sempre creduto in te e nella tua opera di giornalismo come tu ben sai, però credo che sia arrivata l’ora di creare un filtro a questa gentaglia, ne va della tua credibilità di giornalista, gli articoli e gli aggiornamenti pubblicati ti costano ore e ore di duro lavoro, e per me è un piacere leggerli per rimanere sempre informato sulla mia amata Manfredonia, specie quando per molti mesi all’anno mi trovo oltre oceano. Oltre il piacere aimè ce anche il disgusto di leggere commenti inappropriati, stupidi, lesivi, ingiusti verso il lavoro e il sacrificio che giorno dopo giorno doniamo a questa città lavorando in silenzio per renderla più bella agl’occhi del mondo, sacrifici che ci costano delusioni umiliazioni mettendo alcune volte in pericolo la nostra propria vita (ti assicuro che è successo anche questo è un rischio che corrono tutti i cooperanti internazionali). Io personalmente ho preso una decisione tempo fa di non continuare a mandarti aggiornamenti del nostro lavoro proprio per evitare gli stupidi giudizi anonimi dei web malati psichiatrici (perché bisogna essere malati sul serio, visto quello che scrivono). Ti prego prendi provvedimenti seri imponi la tracciabilità, il nome e cognome l’invio di documenti e vediamo se hanno ancora il coraggio di scrivere queste stro…ate. Sono sicuro che il tuo giornale ne guadagnerebbe di immagine e serietà, guadagnando nuovi lettori seri, equilibrati, nuovo pubblico sano intelligente e perdendo quella parte sporca infame e denigratoria. Nell’augurarti buon lavoro colgo l’occasione per inviarti un Felice e sereno Natale e Buon Anno Nuovo per te e i tuoi collaboratori.


  • Giuseppe de Filippo

    Buongiorno Michele, grazie innanzitutto per il tuo messaggio e per l’interesse rivolto al nostro giornale. Grazie per la stima. Sinceramente te ne sono e te ne siamo grati. Come sempre, come per tutti, stiamo elevando il filtro della moderazione ma naturalmente l’ipotesi di migliorare il forum evitando l’anonimato resta e la stiamo vagliando. La tracciabilità c’è sempre stata. Come detto, con una denuncia agli organi competenti (in primis Polizia Postale) è possibile risalire agli autori dei post diffamatori, come successo in passato. Spero di ricevere notizie e aggiornamenti sul lavoro della tua associazione. Ti allego gli indirizzi mail: g.defilippo@statoquotidiano.itsegreteria@statoquotidiano.it – Grazie, un abbraccio a tutti voi, Giuseppe de Filippo


  • Giuseppe de Filippo

    Buongiorno Antonello, ti ringraziamo per il messaggio. Apprezzo molto le tue parole. Buona giornata. Grazie, ciao. Giuseppe de Filippo


  • Vecchio lettore

    Buongiorno Stato quotidiano e buon lavoro!
    Inutile ribadire l’importanza del vs. eccellente lavoro
    al servizio della democrazia, informazione libera
    e a decine di migliaia di utenti. Grazie. (Come sempre la ringraziamo per la sua gentilezza, a disposizione. Buona giornata, grazie. Segreteria Stato Quotidiano)


  • Simon Bolivar

    Come mai questo ex albergo non viene ristrutturato? Sta diventando fatiscente come le case di Ninella in via Palatella!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati