Manfredonia
"Questa Amministrazione se ne infischia dei cittadini e dei loro bisogni"

M5S Manfredonia “La solita Amministrazione: arrogante e ‘distante’ dai cittadini”

"Per essere chiari, avremmo voluto essere NOI consiglieri a stabilire, dopo opportuna verifica dei dati, che quei crediti non sono interessati"

Di:

Manfredonia. ”Questa Amministrazione se ne infischia dei cittadini e dei loro bisogni. Lo dimostra in tutte le sue azioni.

Il 31 gennaio scorso si è tenuto un consiglio comunale con un solo punto all’ordine del giorno. Vediamo di cosa si tratta.

L’art. 6-ter della legge 193/2006 estende alle regioni, alle province, alle città metropolitane ed ai comuni, la possibilità di offrire ai “contribuenti morosi” la rottamazione delle cartelle tributarie, non pagando le sanzioni. Gli enti territoriali stabiliscono anche il numero di rate e la scadenza, che non può superare il 30 settembre 2018, per incassare le entrate non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale notificati negli anni dal 2000 al 2016 (dagli enti stessi e dai concessionari della riscossione).

Il Comune di Manfredonia ha deciso di aderire a questa opportunità sottoponendo all’attenzione del Consiglio Comunale un regolamento. Ancora una volta, però, sembra che lo abbia fatto solo per apparenza politica e non per cogliere, realmente, i vantaggi che tale legge concede agli enti territoriali ed ai contribuenti morosi.

Perché pensiamo questo?
Perché riscontriamo la solita superficialità di questo Ente nell’affrontare i vari impegni.

Nella proposta di delibera approvata, ad esempio, non sono indicati i crediti interessati da tale manovra (non sappiamo di quanti milioni di euro si parla) sui quali questo regolamento dovrebbe trovare applicazione.

Per questo, prima del consiglio comunale abbiamo richiesto la documentazione utile a verificare quale fosse l’intero ammontare dei crediti vantati dal Comune e non ancora riscossi. La dirigente del Terzo Settore, dottoressa Maricarmen Distante (nomen omen), ci ha fornito solo l’elenco dei crediti notificati dal 2009 al 2016 dal concessionario “Gestione Tributi”, per un ammontare di 6.859.000 euro – di cui 5.000.000 sarebbero “entrate non versate” ed i restanti 1.859.000 euro sarebbero “sanzioni ed interessi”.
Invece, non ci sono stati forniti quelli che vanno dal 2000 al 2009 (tra cui 17 milioni e 700 mila euro di crediti riaccertati e dichiarati di dubbia esigibilità), a causa dei quali è stato acceso un mutuo trentennale, che graverà su tutti i cittadini per un ammontare di circa 590.000 all’anno.

E’ opportuno ricordare che:
Con la delibera di giunta 197 del 29/9/2015 (n.reg.2015/3079) si riaccertavano dei crediti di “dubbia esigibilità” per tributi non riscossi anche negli anni antecedenti all’affidamento del servizio riscossione alla Gestione Tributi, con allegata tabella dei crediti divisi per anno e tipologia.
“Riaccertavano”, in questo caso, vuol dire che si sono individuati tutti i contribuenti “morosi” e che i crediti vantati verso questi ultimi sono risultati di “dubbia esigibilità”.
Ci piacerebbe sapere il “criterio” utilizzato per stabilire che tali crediti sono di “dubbia esigibilità”

Nello scorso Consiglio Comunale, alla nostra domanda:
– “Tutti quei crediti di dubbia esigibilità, pari a 17milioni e 757mila euro, possono essere
interessati da questo regolamento?”
La risposta, per noi insoddisfacente, è stata:
– “Quei crediti non sono interessati…”

Per essere chiari, avremmo voluto essere NOI consiglieri a stabilire, dopo opportuna verifica dei dati, che quei crediti non sono interessati;
e poi… Non è che quei crediti “non sono interessati” perché a tempo debito non sono stati iscritti “a ruolo” e non sono state emanate le ingiunzioni?
E se così è stato, perché vengono chiamati “di dubbia esigibilità”?

Vi offriamo tre possibili scenari:
a) – questi crediti sono interessati e potrebbero essere recuperati – qualora siano stati rispettati i procedimenti necessari al recupero (in questo caso non si spiegherebbe perché non ci sono stati forniti i dati richiesti);
b) – questi crediti non sono interessati, perché a tempo debito non sono stati espletati gli opportuni procedimenti per il recupero (cartelle iscritte a ruolo ed ingiunzioni fiscali);
c) – (il più vergognoso) ESISTONO DAVVERO QUESTI CREDITI?

Noi del Movimento 5 Stelle procederemo, come da legge, per ottenere i documenti richiesti e verificare innanzitutto se esistono questi crediti e, in caso affermativo, se il regolamento approvato può trovare applicazione sugli stessi.

Vi segnaliamo, infine, cari cittadini, che la solita arroganza ha portato questa maggioranza a respingere un emendamento di buonsenso, proposto da un’altra forza di opposizione, che estendeva la possibilità di rottamazione anche ai contribuenti morosi per non aver pagato opere di urbanizzazione, solo perché presentato, appunto, dall’opposizione. La preclusione di tale opportunità conferma il nostro dubbio che per essi l’approvazione di questo regolamento sia stata solo una manovra politica e che sono per nulla interessati ad offrire una concreta possibilità ai contribuenti morosi, che potrebbero, in tal modo, regolarizzare la propria posizione debitoria nei confronti dell’Ente – il quale allo stesso tempo potrebbe ridurre, con tali entrate, l’eccessivo ed incessante ricorso alle anticipazioni di cassa”.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

M5S Manfredonia “La solita Amministrazione: arrogante e ‘distante’ dai cittadini” ultima modifica: 2017-02-02T20:05:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Stufo di tutti

    Abbondate l’aula voi e gli altri che non approvate iniziate a praticare l’aventino sipontino! Mo leggo anche della Raggi e la polizza assicurativa di Romeo…alla fine voterò a sto


  • Stufo di tutti

    Al posto della croce e del nome disegnero un grandissimo -sulla scheda.


  • Dany

    Se qui si trova qualche mela marcia, gli altri hanno fatto già l’ aceto da anni, quindi, non facciamoci abbagliare e tornare indietro…


  • Ex elettore magno pentito

    Poverini, Gianni e Pinotto, adesso fanno a gara con il professore o BRANCALEONE DA PIAZZA D’UOMO, a chi la spara più grossa. Articoli fetecchia ,come il professore .


  • Emigrato

    ma che razza di 5 stelle siete ma vi volete svegliare volete fare l’opposizione o siete come forza Italia che tutto va bene volete stare dalla parte dei cittadini basta che vi decidete.


  • Giggino

    Ma quali decisioni, questi non sono né carne né pesce, sono semplicemente NULLITÀ.


  • Giorgio

    DOPO GIANNI E PINOTTO, ASPETTIAMO CON ANSIA L’ENNESIMO COMUNICATO O ARTICOLO FETECCHIA DEL ” O PROFESSOR “. SIAMO TUTTI IN TREPIDANTE ATTESA.


  • Zio Peppino

    Giorgio, Giggino, voi quanto valete nella vita?
    Ah scusate, potete esprimervi anche in “decimali”, perché un numero intero difficilmente lo raggiungete…poverini


  • Pasqualino il porcellino

    I due ragazzi del movimento 5 stelle fanno bene a scrivere queste cose e ad interessarsi della questione tributi non riscossi perché è una questione su cui bisogna far luce…. forza italia e il resto dell’opposizione è viva? Sono milioni di euro non riscossi dal comune che pesano sulla vita quotidiana di tutti e sui servizi (mancanti). Perché? Chi doveva riscuoterli? Chi deve controllare? Chi sono coloro che non hanno pagato? Chi sono i responsabili? La Corte dei Conti è stata interessata? La Procura? Come cittadino mi aspetto che la magistratura accenda i riflettori su questa grave questione.


  • antonella

    Che tristezza i commenti dei soliti gatto e la volpe, pinocchio e il nipote somarello, mancano le elucubrazioni di mastro geppetto, cosi anche per questo articolo siamo apposto.


  • Seppiaripiena con i troccoli

    Alle prossime votazioni comunali sicuramente voterò antonella e non i superiori diretti dei vari Giorgio, giggino, nicola e quant’altri.


  • Matteo

    C’è molta gente che pensa che il M5S con solo 2 consiglieri deve farr il lavoro della maggioranza ed ottenere tutto quello che chiede a farore di una popolazione che per la maggior parte vive sull’assistenzialismo e il clientelismo. Che crede che dando solo il voto gli altri si debbano fare ammazzare x conto loro che scrivono in anonimato stronzate dalla mattina alla sera e quando vengono invutati in piazza a sostenere le iniziative del M5S si nascondono cone codardi privi di ogni dignità, ma puangono sempre sulle loro disgrazie. Questi non meritano niente da nessuno nemneno da questi amministratori che ci hanno ridotto con le pezze al culo. Comunque continuate a fare solo critica nascosto dietro al dito e vedrete come si aggiusteranno le cose. Il vostro voto vale meno che zero.
    La mia stima va a questi due consuglieri che da soli combattono un sistema radicato e blindato da oltre 30anni. Un sistema che ha fatto e che fa quello che vuole. Un sistema che non ha paura di niente perché vede dalla loro parte l’assenteismo in piazza della gente e quindi dorme sogni tranquilli. Perciò smettete di fare critiche del c….. E partecipate ai consigli comunali e quando non siete soddisfatti scendete in piazza con noi se avete fegato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi