ManfredoniaMonte S. Angelo
Il deputato pugliese torna a parlare della vertenza Sangalli Vetro, dopo l'incontro al Ministero

Sangalli Vetro, Labbate “Aste: siamo per la totale trasparenza”

Di:

Roma. L’ultimo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico sulla vertenza della Sangalli Vetro Manfredonia si è tenuto ieri, 1° febbraio, dopo un incontro tra il Presidente Emiliano e l’imprenditore greco Pressas, accompagnato da un altro imprenditore americano, un eventuale socio di capitale resosi necessario per l’insufficiente capacità finanziaria dell’imprenditore greco, insufficienza confermata poi in sede ministeriale. Negli ultimi giorni sono emerse ulteriori interessamenti da parte di tre imprenditori distinti, come riferito poi dallo stesso curatore.

“Sono passati oltre tre anni dalla nostra prima interrogazione in Parlamento, cui ne sono seguite altre, tutte con lo stesso esito: su questa annosa vertenza non si riesce a fare chiarezza – dichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate (M5S) – Potete immaginare il mio stupore nell’apprendere da fonti giornalistiche che ieri la politica, per bocca del Presidente Emiliano, ha chiesto il silenzio sulle trattative con le grosse aziende del settore. Sarebbe come tenere all’oscuro del proprio destino i dipendenti e le famiglie. Non si deve dimenticare che la società è stata dichiarata fallita un anno fa dal Tribunale di Treviso, pertanto il fatto che i valori di perizia siano molto elevati (questo è quanto ha dichiarato il presidente Emiliano ma vi sono stati pareri difformi) ci lascia un po’ perplessi: – prosegue il deputato 5 Stelle – sembrerebbe che se il compratore non abbia abbastanza fondi allora si debbano abbassare i prezzi e sacrificare la trasparenza dell’operazione, negoziando in segreto con i player dell’oligopolio del vetro. Noi siamo per la totale trasparenza dell’operazione e non per il prolungato silenzio (una linea sposata recentemente anche dal senatore Stefàno), a maggior ragione quando la procedura sia concentrata nelle mani di un solo advisor, di un commercialista trevigiano e di quelle della politica”.

Ma vi sono altri aspetti a destare ulteriori preoccupazioni. In sede di tavolo di crisi è stata confermata la strategicità del sito produttivo sipontino per l’ampia gamma di produzioni integrate anche se è balzato agli occhi l’atteggiamento dimostrato dalle sigle sindacali che si sono profuse per il ripristino del forno veneto (obsoleto, danneggiato), nonostante il parere contrario del Ministero dell’Ambiente e che concretamente sembrano aver fatto poco per sostenere quello pugliese. Nonostante i recenti contatti da parte di soggetti interessati, appare anche discutibile la posizione del curatore Di Fant che, da sempre, ha sostenuto il cosiddetto “spezzatino”, cioè la vendita degli asset raccogliendo, questa volta, anche le critiche del viceministro Bellanova.

“Voci sindacali riportavano la notizia che la proposta di acquisizione dell’impianto gemello friulano, avanzata dal player americano, comprendesse necessariamente la ‘rassicurazione’ che il forno pugliese restasse spento – prosegue Giuseppe L’Abbate (M5S) – Credo fermamente che, a seguito dell’acquisizione dell’altro forno fusorio da parte della multinazionale turca, su questo aspetto il Governo debba urgentemente rassicurare i dipendenti. Da ultimo, ritengo che dopo 3 anni di tentativi falliti – conclude il deputato pugliese 5 Stelle – sia di assoluta urgenza coinvolgere altri soggetti accreditati, come le più importanti società di revisione, nell’attività di scouting, e non concentrare il tutto nelle mani di pochi”.

Sangalli Vetro, Labbate “Aste: siamo per la totale trasparenza” ultima modifica: 2017-02-02T18:57:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

  • Non è che per colpa della trasparenza e della già difficile burocrazia italiana va a farsi fottere l’affare e a patire sono sempre i lavoratori già martoriati quindi massima semplicità nell’operazione è un ritorno immediato al lavoro per questa gente .


  • Manfredonia in Movimento Amici di Beppe Grillo

    Un ringraziamento a Giuseppe L’Abbate che dimostra di essere un portavoce disinteressato agli interessi personali ma amante della sua terra, la Puglia e dei suoi lavoratori. Un esempio che tutti dovrebbero seguire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi