Lavoro
"La Regione Puglia, il presidente Emiliano, intervenga subito integrando quei 150 euro prelevandoli dal Fondo Sociale Europeo, proprio lo stesso fondo al quale saranno attinti i Redditi di dignità"

Garanzia Giovani, Ventola: “Regione integri i 150 euro che lo Stato toglie ai tirocinanti”

"In questo caso daremmo immediatamente delle risposte ai giovani, mentre come sa bene Emiliano con il Red non è certo nulla"

Di:

Bari. Dichiarazione del consigliere regionale dei CoR, Francesco Ventola. “’Garanzia Giovani’ rischia di subire un stop in Puglia o quanto meno, in ogni caso, si creeranno situazioni di grande disparità fra i giovani che hanno usufruito fino ad oggi e quelli che potrebbero godere dei Fondi messi a disposizione dall’Unione Europea per favorire l’occupazione giovanile. Ora il Governo ha informato le Regioni che la contribuzione pubblica per i tirocini dei giovani scende da 450 euro a soli 300, il restante sarà a carico delle imprese che con molta probabilità faranno meno richieste di convenzioni con le Regioni e quindi ci saranno meno giovani tirocinanti in Puglia o, comunque, giovani che godranno di rimborsi minori rispetto ai loro coetanei che hanno già usufruito di “Garanzia Giovani”. La Regione Puglia, il presidente Emiliano, intervenga subito integrando quei 150 euro prelevandoli dal Fondo Sociale Europeo, proprio lo stesso fondo al quale saranno attinti i Redditi di dignità. Crediamo che i ‘poveri’ come i ‘giovani’ vivano in un contesto economico di crisi che merita un aiuto particolare da parte delle nostre Istituzioni. E a Emiliano diciamo che ci sono battaglie sociali che possono essere anche meno visibili mediaticamente, ma più concrete. In questo caso daremmo immediatamente delle risposte ai giovani, mentre come sa bene Emiliano con il Red non è certo nulla, né il tempo di erogazione, né chi ne deve usufruire. Emiliano Non ci deluda”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!