Cronaca
In Puglia tutte le mille farmacie territoriali e quasi il 90 per cento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta sono collegati al sistema informatizzato

Gorgoni su ricetta dematerializzata: “Puglia c’è”

Per la prescrizione delle ricetta dematerializzata il medico di medicina generale o il pediatra compila una versione elettronica della ricetta cartacea

Di:

Bari. In Puglia tutte le mille farmacie territoriali e quasi il 90 per cento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta sono collegati al sistema informatizzato che permette la dematerializzazione della prescrizione di medicinali. E dal primo aprile sarà attiva anche la dematerializzazione della prescrizione di esami specialistici.
L’avvio dell’iter di dematerializzazione della ricetta farmaceutica è datato ottobre 2014: ora, su tutto il territorio nazionale, è possibile ritirare il farmaco prescritto con la ricetta dematerializzata. A settembre 2015 le ricette dematerializzate in Puglia ammontavano a quasi un milione e mezzo e l’adesione dei medici era pari al 65 per cento del totale. Oggi, invece, all’appuntamento con l’applicazione della dematerializzazione su tutto il territorio nazionale, la Puglia si è presentata con 2 milioni e 800mila prescrizioni farmaceutiche, 3530 medici e pediatri collegati e mille farmacie territoriali (il 100 per cento) aderenti al processo. “Si tratta di un risultato importante – ha detto Giovanni Gorgoni, Direttore del Dipartimento per la Promozione della Salute – possiamo vantare sul nostro territorio risultati in linea con le regioni più avanzate d’Italia”. Per la prescrizione delle ricetta dematerializzata il medico di medicina generale o il pediatra compila una versione elettronica della ricetta cartacea: il paziente riceve un promemoria con dei codici a barre che permette al farmacista di risalire all’eventuale ticket da richiedere o alle eventuali esenzioni da applicare. Dal prossimo mese di aprile lo stesso meccanismo sarà utilizzato per la prescrizione di esami specialistici.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This