GarganoManfredonia
"Dopo l’incendio del “Gran Ghetto” le macchine posteggiate lungo la strada sterrata sono più delle persone presenti nel ghetto"

“Si ricostruisce il Gran Ghetto nell’indifferenza dello Stato” (FOTO)

"E poi tutti i dubbi su un ghetto bruciato con precisione chirurgica e una ricostruzione che tiene conto delle nuove esigenze del territorio …''

Di:

Foggia. ”Se chiedi a un migrante/bracciante che vive nei ghetti della nostra provincia “quanti sono i caponeri (i caporali dei migranti di origine africana)?”, la risposta è sempre la stessa : “conta le macchine, ogni macchina è un caponero. Com’è possibile che lo Stato non sia in grado di fermare il movimento della macchine dei caponeri quando c’è solo una strada che porta fuori dal ghetto? E’ così difficile, impossibile, posizionare pattuglie agli ingressi della strada e controllare se le macchine che passano sono in possesso dei minimi requisiti per poter circolare sulle strade del nostro stato(molte macchine hanno targhe straniere)? … E poi tutti i dubbi su un ghetto bruciato con precisione chirurgica e una ricostruzione che tiene conto delle nuove esigenze del territorio …”.

(A cura di Giorgio Cislaghi per Alternativa Libera Foggia)

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • libero

    Lo stato non puo fare molto contro lo sciavismo perche si serve di loro per far soldi e congorenza sui marcati.se non campiano il sistema di lavoro nei campi non risolverano mai questo problema.bisogna fare molto per togliere questa mafia dal nostro paese .in questo modo i nostri prodoti non hanno piu valore per che sono fruto di schiavitu degli anni 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!