ManfredoniaZapponeta
con un piccolo gesto si possono salvare molte vite

Zappneta, Cercio: “Raccolta sangue, con costanza donatori possiamo superare le carenze”

Di:

Zapponeta. La donazione è un gesto molto importante sia per gli altri, perché cresce il bisogno di sangue ed emoderivati che come ben noto non possono essere creati in laboratorio, sia per se stessi, perché attraverso i normali esami di routine si può avere un continuo monitoraggio delle proprie condizioni di salute. In definitiva con un piccolo gesto si possono salvare molte vite. La sezione Fidas di Zapponeta conta oltre 170 associati e dal 2010 ad oggi è diventata una delle realtà maggiormente presenti sul territorio.

Il presidente Fabio Cercio afferma che, in un momento di così grave difficoltà per il sistema di raccolta sangue, solo con un’azione costante da parte dei donatori si può superare il problema della carenza. È noto, afferma il presidente, che i problemi legati all’adeguamento della struttura del centro trasfusionale, stanno creando non pochi problemi a chi vuol donare.
Conclude, lo stesso Cercio, che soltanto con una forte mobilitazione si possono superare le difficoltà contingenti ed è per questo che i volontari della Fidas invitano tutti i donatori e a chi vuole diventarlo, alla donazione di sabato 12 marzo 2016 dalle ore 8 alle ore 11, presso piazza Aldo Moro a Zapponeta, con l’ausilio dell’autoemoteca, in collaborazione col centro trasfusionale dell’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza ” di San Giovanni Rotondo.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This