GarganoManfredonia
Motonave del compartimento di Rodi Garganico affondata al largo di Civitanova Marche

FLAI: cordoglio per vittime pescherecchio pugliese affondato

"Da tempo denunciamo come esista un problema sicurezza nel settore della pesca"


Di:

Foggia – La FLAI CGIL di Capitanata esprime il proprio cordoglio per la morte dei 2 marittimi deceduti nell’incidente che ha visto un peschereccio della marineria di Rodi Garganico affondare al largo di Civitanova Marche. A perdere la vita Michele Fini, 25 anni, di Cagnano Varano e il 19enne rumeno Giorgio Toma Viorel. Altri due risultano dispersi. L’equipaggio del peschereccio ‘Sparviero’ era composto da sei persone: tre ragazzi di Cagnano Varano (Fg) e tre cittadini romeni.

“Alle famiglie delle vittime vanno i nostri sentimenti di vicinanza, con la speranza che sorte migliori tocchi agli altri due marittimi. Da tempo denunciamo come esista un problema sicurezza nel settore della pesca, che ha visto in passato la Flai impegnata affinché il Testo Unico per la sicurezza sul lavoro fosse esteso anche ai lavoratori dei pescherecci. Così come esiste un problema legato alla formazione dei lavoratori, alle condizioni di lavoro, spesso alla inadeguatezza delle imbarcazioni”.

Per la FLAI di Capitanata “la pesca è un settore alle prese con la scarsa applicazione delle regole contrattuali, con un sistema di ammortizzatori sociali non strutturato, con fermi biologici e costi del carburante crescenti che minano la tenuta del comparto. La speranza è che eventi come questi per quanto luttuosi possano smuovere le istituzioni e le forze sociali rispetto a interventi urgenti e necessari, pena la fine di un settore che la politica forse sottovaluta dal punto di vista economico, occupazionale, entrato nella cultura della nostra regione”.

Redazione Stato

FLAI: cordoglio per vittime pescherecchio pugliese affondato ultima modifica: 2015-04-02T17:10:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi