SpettacoliTeatro
"Vogliamo che questa eredità possa veramente essere un seme che faccia germogliare cose importanti"

Kursaal Santalucia, Vendola: ‘bene comune per Bari e per pugliesi’

"Questo è un momento magico tra la Regione Puglia e il Comune di Bari, tra me e il Sindaco della città"


Di:

Bari – “Voler bene a Bari significa voler bene alla Puglia, questa città è il punto di snodo della ambizioni economiche e delle prospettive di futuro di tutte la regione Puglia. Vogliamo che questa eredità possa veramente essere un seme che faccia germogliare cose importanti”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola che questa mattina, insieme con la vicepresidente Angela Barbanente, il sindaco della città di Bari Antonio Decaro e l’assessore alle Culture del Comune, Silvio Maselli, ha presentato il protocollo d’intesa per l’attuazione dell’accordo di valorizzazione territoriale che contiene una parte specifica dedicata al Kursaal Santalucia. Una sorta di “passaggio di testimone”.

“Questo è un momento magico tra la Regione Puglia e il Comune di Bari, tra me e il Sindaco della città – ha aggiunto Vendola – insieme vogliamo portare il più possibile a compimento, negli ultimi mesi e nelle ultime settimane della mia legislatura, tutti i progetti che fino a qualche anno fa erano considerati dei sogni. Il Teatro Petruzzelli è stato restituito nel suo splendore all’Italia, il Teatro Piccinni è in corso di ristrutturazione, il Kursaal Santalucia, esercitando la Regione il diritto di prelazione, è diventato un pezzo del patrimonio pubblico. Per il Comune di Bari si tratta di straordinarie occasioni, per la Regione Puglia si tratta di un patrimonio che va valorizzato. A questi beni poi si aggiungere il teatro Margherita e il mercato del pesce con cantieri avviati per la loro riqualificazione. L’idea quindi di fare di Bari veramente il crocevia dell’innovazione e della cultura, dell’attrattività turistica legata proprio alla storia e alla bellezza, credo che sia un’idea molto importante”.

Per Vendola “quello che noi presentiamo oggi è la risposta ad un problema tipico che abbiamo in tutta Italia”. “Alla riqualificazione degli immobili di pregio – ha spiegato Vendola – a volte non segue nulla. Diventano semplicemente contenitori belli ma vuoti. I contenitori devono essere pieni e devono essere economicamente sostenibili, devono essere capaci di gestioni efficienti e di non sovraccaricare il bilancio pubblico dei loro costi. Per questo siamo in procinto di pubblicare un bando per il Kursaal Santalucia affinchè possa essere la progettazione della gestione a guidare il modello di riqualificazione del contenitore. In questo modo possiamo incrociare le ambizioni internazionali e i grandi attori della vita culturale qui a Bari per farne una città nella città, una città che attrae, una città che produce buona cultura e buona economia. Crediamo che il Kursaal sarà una delle cose belle, un bene comune per Bari e per i pugliesi”.

“Chiunque vinca le prossime elezioni – ha poi concluso Vendola – non potrà che continuare su una strada che ha portato la Puglia alla ribalta internazionale. Soltanto un folle potrebbe fare marcia indietro rispetto a quella politica culturale che in Europa è riconosciuta come una buona pratica della Regione Puglia”.

Per la Vicepresidente e assessore regionale alla Qualità del Territorio, Angela Barbanente, “stiamo sperimentando un approccio innovativo e una buona pratica”.

“Il prossimo 13 aprile infatti – ha detto la Barbanente – pubblicheremo un bando pubblico per il progetto di valorizzazione e gestione del bene Kursaal Santalucia. Un bando innovativo perché chiede ai professionisti e ad esperti della gestione del patrimonio culturale, di partire proprio dai soggetti che abbiamo deciso di includere nella gestione di questo patrimonio, e cioè Fondazione Petruzzelli, Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Sounds, e di proporci un modello innovativo di gestione a vantaggio di un fruizione pubblica quanto più ampia e continuativa di questo patrimonio che deve vivere sempre, tutti i giorni”.

Per il Sindaco Antonio Decaro “oggi è proprio la prima vera bella giornata per Bari perché mettiamo l’ultimo tassello di un mosaico che è rappresentato dal miglio dei teatri”, in modo da garantire un’offerta culturale che ci vede legati anche alla città di Matera, capitale europea della cultura 2019”. Per l’assessore alle Culture del comune di Bari, Silvio Maselli infine “il lavoro di questi mesi, con la stretta collaborazione della Regione Puglia, della Soprintendenza e del MIBACT, sta portando ad avviare progetti che compongono un quadro completo dell’offerta culturale di Bari che trova, nella composizione del Miglio dei Teatri, la sua massima espressione”.

Redazione Stato

Kursaal Santalucia, Vendola: ‘bene comune per Bari e per pugliesi’ ultima modifica: 2015-04-02T17:26:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi