Foggia
Determinanti, ai fini delle indagini, sono risultate le telecamere di sorveglianza di alcuni esercizi commerciali della zona

Scippano donna con violenza inaudita: 2 arresti a Foggia

I due malfattori hanno raggiunto per strada una signora cinquantacinquenne che era in procinto di entrare nel portone di uno stabile sito a Foggia in Via Lecce

Di:

Foggia. PERSONALE della Squadra Mobile di Foggia – appartenente alla Sezione Antirapina – ha proceduto alla cattura del cittadino marocchino Tadili Mustafa, di anni 21, da alcuni anni domiciliato a Foggia, e del foggiano Zuzzaro Vincenzo, di anni 24, in esecuzione di ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Foggia Dr.ssa Carmen Anna Lidia Corvino, su richiesta del P.M. Dottore Vincenzo Maria Bafundi, poichè gravemente indiziati, in concorso tra loro, della perpetrazione di rapina aggravata.

I fatti. Le indagini hanno consentito di accertare che verso le ore 22,45 del 09 febbraio 2016, i due malfattori, dopo aver raggiunto per strada una signora cinquantacinquenne che era in procinto di entrare nel portone di uno stabile sito a Foggia in Via Lecce, con un’azione congiunta, estremamente violenta, nell’intento di portarle via la borsa che la stessa aveva su una spalla, la facevano prima cadere rovinosamente in terra, trascinandola sull’asfalto per alcuni metri, quindi la colpivano ripetutamente con calci sferrati al viso e al torace fiaccando l’istintiva resistenza della donna che lasciava la presa della borsa presa dai 2 pregiudicati che in seguito sono fuggiti.

L’azione violenta di Zuzzaro, che materialmente ha tirato la borsa alla propria vittima provocando la rovinosa caduta e il successivo trascinamento a terra protrattosi per alcuni metri – mentre Tadili la colpiva materialmente con calci sferrati con violenza al viso e al corpo – hanno provocato alla donna lesioni personali consistite in traumi contusivi ed ecchimosi agli zigomi e alle arcate sopraccigliari, oltre ad escoriazioni multiple agli arti inferiori e superiori.

Determinanti, ai fini delle indagini, sono risultate le telecamere di sorveglianza di alcuni esercizi commerciali della zona che hanno consentito di ricostruire l’accaduto e identificare i responsabili. I provvedimenti cautelari nel confronti di Vincenzo Zuzzaro e di Mustafa Tadili sono stati entrambi notificati ai prevenuti in carcere dove Tadili era già stato ristretto in quanto destinatario di precedente misura cautelare eseguita dallo stesso personale della Squadra Mobile a seguito di indagini che avevano dimostrato la sua responsabilità in precedenti altre quattro rapine a mano armata di coltello commesse nei primi giorni dello scorso febbraio mentre Zuzzaro era già ristretto per altra rapina commessa il 13 febbraio decorso.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

Scippano donna con violenza inaudita: 2 arresti a Foggia ultima modifica: 2016-04-02T13:16:39+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Francesco

    Fucilateli che servano di esempio per gli altri


  • Antoninovergura

    Che vermi paras.. di fogna.
    Stesso trattamento, con qualche aggravante, bisognerebbe farglielo a loro quando usciranno ..l.
    Bastar..


  • Karmine56

    Queste sono le risorse per la Boldrini.


  • bastian--contrati

    sicuramente l’italiano finirà in galera, il marocchino beneficerà di tutta la clemenza; non gli basta il sussidio statale, proponiamo una mozione per elevarlo del 50% – chi ci sta?


  • Ale

    Impiccateli tutte e due prima l’Itaiano però poi il mordicchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi