Cronaca

Chieti, assaltavano le casse ai caselli autostradali, arrestati 3 cerignolani


Di:

Assaltavano caselli autostradali sull'A14, fermati 3 cerignolani (archivio, St)

Chieti – ERA specializzato in rapine alle casse continue dei caselli autostradali il commando sorpreso in flagranza di reato dalla polizia stradale di Lanciano e Chieti. A finire in carcere sono stati 3 quarantenni residenti a Cerignola (Foggia). Uno dei banditi è stato ferito ad un piede (Testino, “frattura da scoppio testa primo metatarso con ferita puntiforme faccia ante laterale 1 dito sulla mf e ferita puntiforme faccia plantare quinto dito”, ndR) da uno degli agenti che per difendersi dall’aggressione con un piccone ha usato la pistola. L’operazione è scattata all’una di questa notte al casello autostradale della Val di Sangro dove due agenti si erano nascosti nel gabbiotto del casellante. La pattuglia è intervenuta proprio quando i malviventi stavano cercando di scardinare la cassa del casello. Lo specifico servizio è stato previsto dopo l’aumento delle rapine ai caselli del territorio abruzzese, gli ultimi colpi erano stati messi a segno ad Ortona e Pescara ( La rapina al casello autostradale di Poggio Imperiale). Gli arrestati facevano parte di una organizzazione di professionisti che conosceva perfino i movimenti della polizia attraverso degli scanner sintonizzati sulle frequenze radio delle pattuglie.

GLI ARRESTATI – Si tratta di Matteo Dimichino di 45 anni (classe 04.08.1966) Matteo Avello di 41 (25.02.1970) e Nicola Testino di 49 (08.08.1962), tutti e tre di Cerignola. I tre sono stati arrestati verso le ore 1 del primo maggio, dagli agenti della polizia stradale di Lanciano e Chieti, colti in flagranza di reato, mentre erano intenti ad infrangere la cassa continua del casello autostradale di Val di Sangro sulla A14.

Redazione Stato, riproduzione riservata

Chieti, assaltavano le casse ai caselli autostradali, arrestati 3 cerignolani ultima modifica: 2011-05-02T14:14:47+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This