Cronaca

Foggia, illeciti in night e discoteche. Due sequestri preventivi


Di:

Interno discoteca (archivio, fonte image: www.tio.ch)

Foggia – ATTIVITA’ di prevenzione e controllo dell’illegalità nella conduzione di esercizi pubblici, circoli privati ed altre attività soggette a licenze di Pubblica sicurezza: personale della Divisione di Polizia Amministrativa, anche per favorire l’utenza dei locali, ha sottoposto a controllo:

l’esercizio pubblico Coco, ristorante e bar sito a Foggia, in via dell’Incoronata. Al titolare del locale sono state contestate diverse violazioni, amministrative e penali, che vanno dalla protrazione dell’orario di chiusura agli schiamazzi notturni, dall’organizzazione di spettacoli musicali e danzanti in assenza della prevista licenza, alla mancanza di certificati di prevenzione incendi, all’occupazione abusiva di suolo pubblico. E’ stato anche denunciato all’autorità competente perché il titolare dell’attività, pur diffidato dal continuare le attività non autorizzate, ha continuato a farlo.

L’esercizio pubblico Histoire, discoteca, a Borgo Segezia. Il titolare e l’organizzazione del locale sono stati denunciati perché nel locale si svolgeva un’attività di intrattenimento in assenza di certificato di agibilità e prevenzione incendi. Il locale, su apposita richiesta, è stato successivamente posto sotto sequestro preventivo dalla Procura di Lucera. Sono inoltre state contestate alcune conseguenti violazioni amministrative.

Il circolo privato denominato Moyito Club, sito a Foggia, in via Virgilio. Sono state Contestate al titolare una serie di violazioni, amministrative e penali, per aver organizzato ed effettuato. Uno spettacolo di pubblico trattenimento danzante e musicale ai non soci del circolo, né tantomeno appartenenti al sodalizio per di più in un locale privo della necessaria certificazione di agibilità e di prevenzione incendio. Per tale violazione il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo, successivamente convalidato dall’autorità competente.

L’esercizio pubblico denominato Atzori, bar ristorante sito a Foggia in via Gramsci. Sono state contestate al titolare alcune violazioni per aver protatto la chiusura del locale oltre quanto consentito dall’ordinanza comunale e di aver anche consentito la presenza di avventori oltre l’orario stabilito.

L’esercizio pubblico Bar Garden, bar sito a Foggia, in via dell’Immacolata angolo viale Michelangelo. Al titolare è stata contestata la violazione di occupazione abusiva di suolo pubblico.

Il circolo privato “Quelli della notte”, sito a Foggia sulla SS16 Km.679,00. Al presidente sono state contestate alcune violazioni, amministrative e penali, per aver effettuato l’attività di somministrazioni di alimenti e bevande a persone non aventi titolo ad usufruire del servizio, in quanto privi della qualità di socio e per avere non osservato le prescrizioni imposte dall’autorità per motivi
di pubblico interesse, in quanto rilasciava volta per volta il biglietto d’ingresso a pagamento senza alcuna formalità e, infine, denunciato per aver organizzato e tenuto uno spettacolo pubblico con trattenimento musicale e danzante in assenza di apposita licenza.

L’esercizio pubblico Sant’honore, bar sito a Foggia, via Martiri di via Fani. Al titolare è stata contestata la protrazione dell’orario di chiusura e la conseguente mancata cessazione di attività di somministrazione di alimenti.

L’esercizio pubblico Casa di Campo, ristorante. Al titolare ed all’organizzazione sono state contestate alcune violazioni amministrative e penali per aver organizzato e tenuto uno spettacolo pubblico

L’esercizio pubblico Bar Gola, sito a Foggia. Al titolare è stato contestato il mancato rispetto di alcune prescrizioni previste dalla licenza, relative all’aspetto acustico.


I CONTROLLI CONTINUERANNO IN AMBITO PROVINCIALE
– Le attività di controllo continueranno e verranno anche estese in ambito provinciale, in primis per la sicurezza dell’utenza.

Redazione Stato, riproduzione riservata

Foggia, illeciti in night e discoteche. Due sequestri preventivi ultima modifica: 2011-05-02T22:30:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Pasquale Scopece

    da come ho capito, com’era 40 anni fà a Foggia non è cambiato niente, l’anarchia regna sovrano, all’ora aprivano club e discoteche dal nulla spuntavano come funghi e vigeva il c.d. vivi e lascia vivere allorché, decisi di continuare la mia vita altrove, però una cosa si è mossa, la legalità sta avendo il sopravvendo ed è cambiata la generazione dei foggiani spero all’eternità e che si azzeri l’omertà.


  • Mimmo 1000

    E intanto avranno pur fatto giustizia. Ma una città che non ha nulla per le aspettative lavorative si potrebbe prodigare per far diventare questo un luogo di divertimento, almeno incoraggiando lo spazio x lo spettacolo. Posti di lavoro.


  • CRO

    Ma che c’è le autorità hanno finalmente scoperto dove si trova Foggia ?! Manco fosse stato il mondo di Peter Pan ahahahahah …..
    Era ora che si facesse una sana pulizia !
    Ha pagare è sempre il popolo in servizi ed abusi subiti … stendiamo un velo pietoso su un argomento profondo quanto un’oceano -.-‘


  • piero

    attenzione importante è fare i controlli e far rsipettare le regole,però importante è anche rilasciare licenze ai locali che sono in regola e da anni le aspettano altrimenti,l’economia della vita notturna morirebbe e una’altro introito in meno in questa città che affonda sempre di più…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This