Cronaca

Formazione professionale. Interrogazione di Damone e De Biasi


Di:

Damone (Ppdt)

Il consigliere F.Damone (immagine d'archivio - IlGrecale)

Bari – I consiglieri regionali de “La Puglia prima di Tutto” Francesco De Biasi e Francesco Damone hanno rivolto un’interrogazione urgente al Presidente della Regione Nichi Vendola e all’assessore alla Formazione Professionale, Alba Sasso, per conoscere il destino degli operatori della Formazione professionale dopo il 30 giugno 2011, considerata la scadenza della cassa integrazione e della Convenzione con le sei Province pugliesi. Nel testo dell’interrogazione si legge che “è evidente la paralisi dell’attività di Formazione Professionale, derivata dall’incapacità di questo Governo di programmare, bandire ed affidare interventi di formazione nel territorio della Puglia”.

“Inoltre – continuano i due esponenti del centrodestra – nonostante la disponibilità finanziaria, riservata alla Formazione Professionale, riveniente dai finanziamenti comunitari già previsti dal Por 2007/2013, circa 700 operatori della Formazione, già iscritti nell’Albo e nell’Elenco regionale di cui al soppresso art. 26 della legge regionale n. 54/78 della Regione Puglia, assunti con nomine a tempo indeterminato oltre trent’anni fa dagli Enti storici con nulla osta assessorile, versano in questa situazione: da due anni, 150 operatori sono in cassa integrazione e percepiscono meno di ottocento euro al mese; -da almeno 7 mesi altri 150 operatori impegnati nelle residue attività di formazioni in atto, non percepiscono lo stipendio; altri 350 operatori sono in servizio presso i Centri territoriali per l’Impiego delle sei province pugliesi, così come previsto dalla delibera di Giunta regionale della Regione Puglia n. 1820 del 11/12/2001 e regolarmente retribuiti, con finanziamenti comunitari”.

“Considerato che – prosegue l’interrogazione – con delibera di Giunta regionale n. 350 del 10/02/2010 la Regione Puglia riapriva i termini per collocare altre 63 unità presso i Centri per l’impiego, in sostituzione di quelli che nel frattempo erano andati in pensione e a distanza di oltre un anno non è dato sapere quali circostanze abbiano impedito l’attuazione della delibera” i due consiglieri interrogano l’assessore Sasso e l’intero Governo regionale per sapere: “quali iniziative intendano assumere, considerato il grido di dolore lanciato dallo stesso rappresentante della maggioranza, il consigliere Matarrelli del gruppo SEL, apparso sulla stampa il 01/04/2011; dove pensano di collocare gli operatori della Formazione Professionale dopo il 30 giugno 2011, considerata la scadenza della cassa integrazione e della Convenzione con le sei Province Pugliesi”. “La Regione Puglia – continuano – deve con urgenza rilanciare l’attività di formazione, dando immediatamente esecutività ai corsi per O.S.S. già affidati agli Enti con graduatoria pubblicata su BURP n. 133 del 12/08/2010. Sanare il contenzioso in atto con gli Enti storici a cui per decenni ha affidato attività di formazione e personale. Collocare ogni operatore non occupabile nel sistema diretto della Formazione, presso i centri per l’impiego delle sei Provincie e presso gli uffici regionali e provinciali dell’assessorato alla Formazione”.

“Un Governo – concludono – che si vanta di combattere la precarizzazione, come può esso stesso generare precarizzazione, decretando addirittura lo stato di crisi del settore, per incapacità di attuare quanto esso stesso legifera?”


Redazione Stato

Formazione professionale. Interrogazione di Damone e De Biasi ultima modifica: 2011-05-02T11:24:06+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This