Scuola e Giovani

Le “Giornate della Gerbera Gialla” della Consulta provinciale


Di:

Del. Consulta provinciale studenti (St)

Del. Consulta provinciale studenti (St)

Foggia – SU invito del Presidente del Coordinamento fondato da Antonino Caponnetto, Adriana Musella, la Consulta foggiana, rappresentata dai membri della Giunta Esecutiva Bruno Pitta e Fabio Capozzi, parteciperà all’edizione 2011 delle “Giornate della Gerbera Gialla”, pilastri di un ponte ideale che unisce varie regioni in un percorso di memoria, fatto di lutti sconosciuti ma anche famosi in una collettiva volontà di rinascita.

Per il 2011 il percorso si aprirà in Calabria il 2 Maggio alle ore 19:30 a Catanzaro al Teatro Politeama con il concerto della “Gerbera Gialla” dedicato alle vittime delle stragi di Maggio ed eseguito dalla Banda Musicale della Polizia di Stato, e si chiuderà il 28 Maggio sul Lago di Garda.
La giornata del 3 Maggio a Reggio Calabria, invece, apre il percorso nazionale di costruzione di memoria pubblica che,attraverso apposite tappe, coinvolgerà gli studenti di varie regioni. La manifestazione avrà inizio alle ore 9:30 con un raduno in Via XXV Luglio 1/A nello spazio antistante il bene confiscato alla ‘ndrangheta ed assegnato al Coordinamento “Riferimenti”. Da lì, muoverà un corteo che con in testa il Procuratore Nazionale Antimafia Piero Grasso (ospite della Consulta di Capitanata a Foggia, lo scorso 31 marzo), attraverserà le vie cittadine. Tappe intermedie sono quella di Salerno in Campania, Firenze, Roma, e Palermo. Il Presidente della Consulta Felice Piemontese ha inviato, su richiesta del Presidente del Coordinamento, un suo messaggio per gli studenti partecipanti all’iniziativa.


Redazione Stato

Le “Giornate della Gerbera Gialla” della Consulta provinciale ultima modifica: 2011-05-02T13:14:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This