Manfredonia
Atto in allegato

“Comparti” Manfredonia, analisi per “deroga al vincolo quinquennale di inalienabilità”

"L'’atto di vendita dovrà comunque contenere tutte le prescrizioni riportate nell’atto di assegnazione in favore dei soci richiedenti la vendita"

Di:

Manfredonia. “COMPARTI edificatori”: con recente atto, la Giunta comunale di Manfredonia ha preso atto delle “richieste pervenute da parte di assegnatari di alloggi acquistati in cooperativa per la vendita in deroga al vincolo quinquennale di inalienabilità“.

Da qui, la Giunta ha fornito atto di indirizzo per “individuare i casi in cui può essere autorizzata la vendita e/o locazione degli immobili entro il quinquennio dall’atto di assegnazione:
A) Trasferimento di residenza per motivi di lavoro o studio ovvero di ricongiungimento con il coniuge o convivente more uxorio, da documentare con certificazione di residenza ovvero autocertificazione;
B) aumento del nucleo familiare e conseguente sovraffollamento, secondo i criteri di cui all’art. 10 della Legge Regionale n.10 del 7.04.2014 da utilizzare in analogia, da documentare con certificazione anagrafica e piantina quotata dell’alloggio;
C) condizioni di salute di particolare gravità di uno dei componenti del nucleo familiare che non consentono un uso adeguato dell’alloggio, da documentare con certificazione sanitaria rilasciata dalla ASL o altra struttura pubblica, ovvero la necessità di dare o ricevere assistenza sanitaria ad un familiare, da documentare nella stessa maniera ovvero con adeguata documentazione ritenuta utile e finalizzata ad una corretta valutazione dei bisogni dell’utente e del nucleo familiare convivente; D) sopravvenute condizioni di disagio economico che determinino un’incidenza dell’onere del pagamento di eventuali mutui contratti per l’acquisto dell’alloggio, sul reddito fiscalmente imponibile del nucleo familiare, superiore al 30%; E) separazione consensuale o giudiziale dei coniugi, da documentare con provvedimenti giurisdizionali, ovvero decesso del coniuge”.

L’atto di vendita dovrà comunque contenere tutte le prescrizioni riportate nell’atto di assegnazione in favore dei soci richiedenti la vendita e, quindi, tutte quelle indicate nella convenzione stipulate tra le società cooperative ed il Comune di Manfredonia, compreso quanto stabilito in ordine alla determinazione del prezzo di cessione”.

“(..) scaduto il vincolo quinquennale, la vendita o locazione dell’alloggio non è subordinata al rilascio dell’autorizzazione comunale ma la vendita o la locazione deve sempre essere conforme alle prescrizioni contenute nella convenzione sottoscritta tra il Comune e il soggetto che ha realizzato l’intervento”; “(..) nei casi in cui gli alloggi siano assistiti di contributi pubblici a carico della Regione, rimane ferma la necessità, per il richiedente, di munirsi di autorizzazione regionale”.

atto integrale
DGC n 68_2017

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This