Manfredonia
Foto in allegato

“Manfredonia, ‘mega alveare’ in Corso Manfredi”

Di:

Manfredonia. UN “mega alveare” è segnalato a Stato Quotidiano da un cittadino di Manfredonia. “Gentile Redazione, vi chiedo gentilmente di poter pubblicare queste immagini. Ritengo sia necessario anche ai fini della sicurezza. Grazie”.

MANFREDONIA, CORSO MANFREDI (TRA NUMERI CIVICI: 130-145)

ALVEARE CORSO MANFREDI - MANFREDONIA (2.05.2017)

ALVEARE CORSO MANFREDI – MANFREDONIA (2.05.2017)

ALVEARE CORSO MANFREDI - MANFREDONIA (2.05.2017)

ALVEARE CORSO MANFREDI – MANFREDONIA (2.05.2017)



Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • L'uomo palustre

    Salviamo l’alverare , magari chiamate i pompieri e cercate di portarlo intattto nelle paludi sipontine del Lungomare del Sole, li c’è il loro habitat naturale.


  • Alfrefonia

    Quelle api non sono assolutamente pericolose.
    Quello e’ il volo nuziale, fra alcune ore si sposteranno da sole, in una cavita’ dove faranno la loro vita.
    Preoccupatevi quando vedrete i gruppi di Politici su Corso Manfredi,quelli sono piu’ pericolo… e nociv…


  • Toshirō Mifune


  • Girolamo il barlettano

    Sono più pericolose le api regine di Palazzo San Domenico.


  • Giuseppe

    Possibile che solo in Puglia si abbia paura delle api e della processionaria, che sono specie protette in tutta Itala?


  • Azizi

    Sono quelle che avete sfrattato dal balcone in corso Manfredi qualche anno fa. Io le conosco, sono brave e intelligenti


  • Giancarlo D'Isita

    In caso di alveari (oppure insetti pericolosi) basta comporre il 115 e spiegare bene la situazione. I vigili del fuoco risolveranno la cosa da soli o con un apicoltore che sposterà le api. Non usate veleni. Oltre che dannosi e inquinanti, non possono essere usati sulle api.


  • CIRO

    basta un lanciafiamme…et voila’…


  • Luigi

    A quanto pare sembra una famiglia di api che ha appena sciamato, quindi che non ha ancora creato un alveare, se così fosse vanno via nel giro di pochi giorni appena hanno trovato una sistemazione sicura


  • Re delle api in esilio

    Attaccate il municipio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi