Manfredonia

Manfredonia: “Il tempo in un quaderno quando leggere insieme fa crescere”


Di:

Manfredonia. Lo scrittore esordiente Benedetto Monaco, lo scorso 31 Maggio, ha partecipato a “il Maggio dei Libri”, in questa edizione la campagna ha affiancato al tema principale del “leggere insieme” tre filoni tematici: 1- la legalità; 2- gli anniversari di scrittori e scrittrici illustri e 3 il Paesaggio, per scoprire come è raccontato dagli scrittori e con quali modalità tutti noi siamo chiamati a difenderlo. Nello specifico il testo narrativo di Benedetto Monaco racconta anche come siamo chiamati a costruire assieme i paesaggi che abiteremo. Con un po’ di immaginazione l’autore è riuscito a creare un’originale prospettiva urbanistica ispirandosi all’emblema della città di Manfredonia. In questo modo un giorno potremo tutti attraversare pedonalmente il ponte che unisce Manfredonia a Siponto, un cavalcavia sormontato dalla statua equestre di San Lorenzo Maiorano e sotto cui può passare l’inedito “Treno Drago”. Insomma, l’emblema della città di Manfredonia legato all’episodio salvifico dell’antica Siponto può divenire reale e contemporaneo. Inoltre a coronare tale “sogno” può esserci la corona turrita che sovrasta l’emblema della città, che anche in questo caso da qualcosa di pittografico può divenire realistico. Per questo non è difficile immaginare nei pressi della stazione di Manfredonia, in linea d’area dove è stata proposta l’opera emblematica, precisamente in luogo del Consorzio Agrario può sorgere un sito turistico – commerciale – ricettivo tanto originale da poter divenire un secondo centro “storico/contemporaneo”.

Riuscire a progettare e realizzare un inedito attrattore prossimo anche al porto turistico può fare la differenza per un autentico rilancio turistico del comprensorio garganico. Essenziale è che ciascuno faccia la propria parte, dalle istituzioni alle ferrovie, di modo che tali prospettive possano divenire d’attualità entrando nella contemporaneità, anche grazie all’ispirazione di un autore che con la sua spiccata immaginazione potrà contribuire a curare anche i particolari dell’emblema da rendere reale. Infatti, in un prossimo futuro l’emblema cittadino lo potremo vivere attraversando il ponte sormontato dalla statua equestre del Patrono della città, mentre nel Treno Drago potremo addirittura viaggiare in modo spettacolare fino a Foggia e Lucera. Per condividere tale proiezione anche in chi non ha una marcata immaginazione si può cercare di realizzare una riproduzione tridimensionale comprensiva dell’area attigua all’opera emblematica. In tal modo anche potenziali investitori potranno osservare l’inedito Treno Drago arrivare a Manfredonia, passare sotto il ponte ( che può unire non solo simbolicamente Manfredonia a Siponto) in un area vasta da adibire a Parco Urbano con tanto di prato di lavanda, che oltre a profumare un habitat prossimo al mare può contribuire a renderlo surreale.

Anche il centro commerciale può divenire una rivincita per la città di Manfredonia per le antiche mura scriteriatamente abbattute da amministratori poco accorti, l’auspicio e che quelli contemporanei si facciano artefici della costruzione di moderne mura e torri circolari in funzione di attività turistiche e commerciali. Solamente così potremo lasciare ai posteri un luogo migliore di quello ricevuto. Per questo l’autore è sempre disponibile a mettersi in discussione con chi condivide che tale iniziativa ha l’obiettivo di promuovere il valore urbanistico, economico-sociale ed ambientale, come elemento chiave della crescita civile e culturale ispirato anche dalla lettura di un testo veramente originale (anche le copertine del testo fanno testo potendo segnare il tempo un tutorial è stato creato per questo più info su https://www.youtube.com/watch?v=KebpiFIeNck ). Mentre per chi volesse seguire l’intervista all’autore effettuata dal giovane cantautore Domenico Lombardi può notare il seguente video https://www.youtube.com/watch?v=6P6CHj508G8 )

In conclusione ricordiamo come la campagna del “il Maggio dei Libri” è incentrata sulla lettura come strumento di benessere, infatti leggere è divertente, piacevole e salutare, è un balsamo per la mente fatto di pagine e immaginazione, tutto ciò contribuisce a favorire il benessere psicofisico a cui possono contribuire anche la realizzazione delle prospettive prima accennate.

Il Maggio dei libri, iniziativa sorta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, assieme al Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo e del centro per il libro e la lettura, si distingue, per il suo carattere di rete, favorendo la collaborazione e l’interazione fra istituzioni, privati, scuole, associazioni ecc. anche con la comune la sfida, di dare spazio alla creatività e all’originalità di cui il testo in questione può essere d’esempio, più info sullo stesso su www.iltempoinunquaderno.com

Di redazione

Riprese di Antonio Troiano

Foto Antonio Troiano e Giuseppe Stoppiello

fotogallery

Manfredonia: “Il tempo in un quaderno quando leggere insieme fa crescere” ultima modifica: 2017-06-02T17:22:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This