Capitanata

Giannatempo, riunione a Santa Barbara, Gip archivia

Di:

Il sindaco di Cerignola Antonio Giannatempo (STATO@)

Foggia – GIOVEDI’ 28 giugno, il Gip presso il Tribunale di Foggia ha disposto l’archiviazione del procedimento penale iscritto a carico del Sindaco Antonio Giannatempo, del segretario generale e del presidente del Consiglio Comunale di Cerignola per il reato di abuso di ufficio. Si tratta di un procedimento nato dalla denuncia del consigliere comunale Franco Metta e del movimento politico “La Cicogna” relativamente alla riunione del Consiglio Comunale tenutasi nel quartiere Santa Barbara nel luglio 2010. Nella denuncia, Metta evidenziava la sussistenza a suo parere di irregolarità aventi rilevanza penale. Già il pubblico ministero di Foggia aveva richiesto l’archiviazione del procedimento a carico dei tre indagati. Metta, quale presidente del movimento politico sopracitato, aveva presentato opposizione alla richiesta di archiviazione, che poi il Gip ha rigettato, disponendo che il caso sia definitivamente archiviato.

“Ancora una volta – sottolinea il Sindaco Antonio Giannatempo – le denunce di Metta e de La Cicogna si sono rivelate assolutamente infondate. L’unico risultato visibile è la perdita di tempo che ancora oggi ci sta impedendo di iniziare i lavori che la comunità del quartiere Santa Barbara aspetta da anni con ansia. Chiusa questa parentesi, aspettiamo adesso di conoscere l’esito dell’appello al Consiglio di Stato che Metta, dopo aver già perso dinanzi al TAR, ha proposto anche in via amministrativa. Speriamo che tutti questi rigetti pronunciati da vari giudici in più sedi giurisdizionali facciano finalmente comprendere a Metta ed al suo movimento politico che bloccare in maniera ingiustificata l’azione amministrativa in favore dei nostri concittadini è una grave colpa che porteranno a lungo sulle loro spalle”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi