Manfredonia
Per l’approvazione del rendiconto d’esercizio 2014, pena la nomina di un commissario ad acta

Consuntivo Comune, Prefettura reinvierà diffida con nuovo Consiglio (II)

Dalla data dell’ultima notifica a tutti i consiglieri comunali partiranno i 20 giorni di tempo per il consiglio comunale di Manfredonia per approare


Di:

Foggia/Manfredonia – BISOGNERA’ attendere l’insediamento del nuovo Consiglio comunale (e non della Giunta) per il reinvio della diffida della Prefettura di Foggia , al Comune di Manfredonia, in seguito alla mancata approvazione del rendiconto d’esercizio finanziario del 2014. Lo si apprende dalla stessa Prefettura.

Entro la prima decade di luglio, l’ufficio centrale elettorale dovrebbero essere comunicati i dati ufficiali relativi alle Amministrative del Comune di Manfredonia dello scorso 31 maggio 2015.

Si ricorda come l’ex Presidente del Consiglio Comunale di Manfredonia già dal 30 aprile 2015 aveva convocato il Consiglio per l’approvazione del rendiconto d’esercizio 2014, come previsto dalla legge, anche sollecitato da una diffida del Prefetto a tutti i consiglieri ad adempiere. “Pena la nomina di un commissario ad acta”.

Nonostante questo, a sei giorni dal Consiglio, i Consiglieri a malapena hanno ricevuto un CD con il bilancio, consistente in un’elencazione di macro numeri aggregati, senza i pareri della commissioni bilancio, della verifica e quindi della relazione dei revisori dei conti, senza i pareri che per legge devono confortare la decisione dei Consiglieri Comunali, cioè del dirigente del settore, del Segretario Generale”, aveva scritto in un testo del 17 maggio 2015 il candidato a sindaco Giovanni Caratù, del movimento ‘Manfredonia che funziona’, rappresentato in consiglio fino alle elezioni del 31 maggio scorso dal consigliere Antonio Correale.

Come già pubblicato, l’ex presidente del Consiglio comunale, Nicola Vitulano, “a seguito della richiesta ricevuta da più consiglieri, aveva convocato e presieduto la conferenza dei capigruppo, il 18 maggio scorso, comunicando agli stessi la richiesta di rinvio della seduta consiliare prevista per venerdì 22 maggio (sempre relativa all’approvazione del rendiconto dell’esercizio 2014,ndr) La conferenza dei capigruppo ha deciso, a maggioranza, di rinviare ad altra data la celebrazione della seduta del suddetto Consiglio comunale (…) in sessione ordinaria e in seduta di prima convocazione.”

Interrogato sulle cause del rinvio, il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi ha fatto riferimento al tempo “alle attività di campagna elettorale in corso di diversi consiglieri” che avevano da qui richiesto il rinvio della seduta.

Ora, al momento della pubblicazione della delibera relativa all’insediamento del nuovo Consiglio, la Prefettura di Foggia riformulerà la diffida ad adempiere all’approvazione del rendiconto finanziario del 2014 inviando la nota al segretario comunale della PA di Manfredonia e al nuovo presidente del consiglio comunale. Gli stessi (segretario e presidente) dopo la notifica della diffida avranno 5 giorni di tempo ai sensi di legge per inviarla a tutti i nuovi consiglieri comunali. Dalla data dell’ultima notifica partiranno i 20 giorni di tempo per il consiglio comunale di Manfredonia per approvare il rendiconto d’esercizio finanziario del 2014, come da sollecito della Prefettura. Diversamente la nomina di un commissario ad acta.

g.defilippo@statoquotidiano.it

Consuntivo Comune, Prefettura reinvierà diffida con nuovo Consiglio (II) ultima modifica: 2015-07-02T16:18:51+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Manfredonia = Atene

    Tra consiglieri nuovi e quelli incazzati…la vedo nera. Se fossi un nuovo consiglierei non voterei mai neanche sotto minaccia, perchè dovrei assumermi questa resposanbilità che spettava ad altri?


  • PD E UDC TROMBATI

    MOLTI SE NE ANDRANNO IN VACANZA?????


  • adessosìchevieneilbello

    alla faccia dei furboni, ora i nuovi dovrebbero mettersi nei casini per colpa dei vecchi pecoroni che li hanno preceduti? al loro posto me ne scapperei a gambe levate! che si assumessero le responsabilità dei “famosi numeri magici” chi li ha provocati. Cominciasse il sindaco visto che si è già scorzato con atti diciamo non proprio “leciti” …fall tu Ngiulììììì!!!


  • studente chestudia

    Il NOSTRO COMUNE HA DEI DEBITI?????? SE SI, IN TOTALE A QUANTO AMMONTANO???????????????? IL TOTALE TOTALE, !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • SCUSATE UN ATTIMO IL VERO RESPONSABILE è L’ASSESSORE DI QUESTO BILANCIO . ORA IL CONSIGLIO DEVE VOTARE .
    PERCHè è LA CONTINUAZIONE DEL CONSIGLIO USCENTE .
    L’ASSESSORE è LO STESSO LA MAGGIORANZA DEL PD è IDENTICA ORA QUAL è IL PROBLEMA ??????
    L’ASSESSORE DEVE ASSICURARE CHE I CONTI SONO IN ORDINE,
    LIBERO PALUMBO è PRESENTE E PUò CONFERMARE CHE IL CONSUNTIVO è BEN FATTO E ALLORA DI CHE PARLIAMO .


  • Mario

    Non vi preoccupate, ci saranno le solite risposte:
    Che colpa abbiamo noi?
    Ci siamo appena insediati.
    Adesso risolveremo il salvabile, basta aumentare l’Irpef comunale, tasi, IMUr.. ca ….tenn……..
    E tutti vissero felici e contenti.


  • Giacomo

    Non vi sta bene mai niente ! Pidocchiosi e forbicioni. Jet a fatie’ vagabond!!!!!!!!


  • ANNO XV ERA RICCAMPO

    I debiti o i passivi una volta erano 93 milioni di euro, comunque mi pare che l’astro Riccardi sia al suo epilogo, saranno le donne a decretarne la sua fine? Sarà la sorella di Campo a prendere le redini di Palazzo San Domenico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi