ManfredoniaMonte S. Angelo
"I Consiglieri di Maggioranza, invece, con sommo disprezzo delle istituzioni, hanno disertato il Consiglio comunale"

PD Monte Sant’Angelo: ‘Di Iasio non ha più i numeri per governare’

"Il progetto politico di Monte nel Cuore è fallito. I pochi uomini rimasti bloccano la risoluzione delle problematiche"


Di:

Monte Sant’Angelo – ”IL 30 Giugno 2015 si è svolto il Consiglio comunale, su richiesta dei Consiglieri di Minoranza, per discutere della situazione politico-amministrativa, considerato lo stallo in cui versa la Citta’. I Consiglieri di Minoranza erano tutti presenti. I Consiglieri di Maggioranza, invece, con sommo disprezzo delle istituzioni, hanno disertato il Consiglio comunale: su 12 Consiglieri di Maggioranza ne erano presenti solo 5. Tra gli assenti anche il SINDACO DI IASIO E UN ASSESSORE. UNA SCORRETTEZZA nei CONFRONTI DEI CITTADINI, IN ATTESA DI RISPOSTE SU PROBLEMI CHE AFFLIGGONO DA TEMPO LA CITTA’.

Nella stessa seduta il Consigliere Damiano Totaro ha abbandonato la maggioranza, dichiarando:”Monte nel Cuore nasceva per dare speranze ed entusiasmo chie, invece, si sono affievoliti gia’ dai primi mesi e oggi non si mostra alcuna controtendenza”. Il SINDACO DI IASIO non ha piu’ i numeri per governare. C’è assenza di programmazione e si va avanti solo per inerzia ( Un esempio lampante: il BILANCIO DI PREVISIONE 2015 non è ancora stato approvato).

Il progetto politico di Monte nel Cuore è fallito. I pochi uomini rimasti bloccano la risoluzione delle problematiche. Il PD di Monte Sant’Angelo chiede che si torni subito al voto e che la citta’ venga governata da forze sane e rinnovate.

(PD MONTE SANT’ANGELO – 02 luglio 2015)

PD Monte Sant’Angelo: ‘Di Iasio non ha più i numeri per governare’ ultima modifica: 2015-07-02T11:00:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Giovanni Mariano

    Il sig. Damiano Totaro annuncia, in sede di Assise consiliare, con un comunicato “spurio”, la sua fuoriuscita dalla piattaforma “Monte nel cuore”.

    Nulla di strano, se non fosse per il fatto che, a quanto risulta ai più, il sig. Totaro Damiano era stato estromesso dalla Maggioranza già tempo fa: se non erro, nel mese di dicembre. Dunque, il suo intervento, a mio parere, è stato una presa di coscienza da parte sua dell’estromissione operata ai suoi danni dalla Maggioranza di Iasio.

    I motivi che l’hanno spinto ad intervenire sulla sua fuoriuscita/espulsione o chiamiamola come vogliamo (siluramento) da Monte nel Cuore – a mio parere fatto con dilettantismo permeato da una certa enfasi e speciosità (su questo punto raccomando al sig. Damiano di cambiare il proprio Spin doctor, “poiché, ti assicuro, quello che hai, a giudicare dal discorso che ti ha elaborato, sembra tutto, tranne uno Spin degno di tale nome”!) – a detta di molti commentatori sono riconducibili a meri scopi strumentali/politici, e non come, assertivamente e sofisticamente, voleva propinarla lui. Dette ipotesi, rilevate dal suo discorso, sono corroborate da osservatori politici locali, i quali preconizzano una entrata di Damiano Totaro nel Pd di Vergura, Generoso Rignanese, Guidato … nei prossimi giorni, in virtù del guazzabuglio politico (…) delle Regionali.
    Certo, se queste esimie persone del PD, a cui in più occasioni ho dato il mio consenso personale, favorissero un risiko in tal senso, non avrebbero più la mia stima e di conseguenza il mio voto!
    Nulla di personale nei confronti del Totaro D., ma se vogliamo costruire un Pd innovativo, migliorativo, di certo lo facciamo con Damiano Totaro, che sia come Consigliere che come Assessore sarà ricordato come uno tra i più illacrimati della Storia dell’amministrazione comunale di M.S.A. ( La sua inerzia, il suo non saper fare nulla a livello politico e amministrativo non costituiscono l’humus per una sua adesione al Pd.) Se proprio vogliamo fare “Campagna acquisti”, che vengano scelti almeno i migliori: a livello politico e di capacità!

    Per questo motivo, chiedo al consigliere Vergura (lo chiedo a quello che io reputo il più “innocente” e “immacolato” di tutti) di esprimere una posizione al riguardo; dirci se tali voci siano solo illazioni o abbiano una certa base di fondatezza. Se così fosse, vi promettiamo, già da ora, che strapperemmo immediatamente le nostre tessere!


  • giovanni mariano

    Errate corrige:
    – di certo lo facciamo con Damiano Totaro: (di certo NON lo facciamo con Damiano Totaro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi