Sport
Lasciano Andrea Gervasoni di Mantova e Angelo Cervellera

Nuovi organici arbitrali: promossi in serie A Pairetto e Maresca

Avvicendamenti anche per quanto riguarda gli assistenti arbitrali promossi dalla Can Pro in Serie B

Di:

Luca Pairetto della sezione di Nichelino e Fabio Maresca della sezione di Napoli sono i due arbitri promossi dalla serie B alla serie A. Lasciano Andrea Gervasoni di Mantova, per raggiunto limite di stagioni (10) previste per un arbitro non internazionale e Angelo Cervellera per scelta tecnica. Sono stati ufficializzati oggi dal presidente dell’AIA Marcello Nicci, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sede della FIGC, i cambi negli organici arbitrali decisi dal Comitato nazionale per la stagione 2016/17.

Novità anche per quanto riguarda gli assistenti arbitrali promossi dalla Can B in Serie A. Si tratta di Stefano Del Giovane, Pasquale De Meo, Damiano Di Iorio, Stefano Liberti, Luca Mondin e Alessio Tolfo. Sono sei invece gli assistenti arbitrali dismessi dalla Can A, tra questi Fabio Galloni e Giuseppe Stallone per motivate valutazioni tecniche; Francesco De Luca, Espedito Marco Musolino e Andrea Padovan per limite di permanenza nel ruolo; infine Daniele Iori dismesso a domanda. Avvicendamenti anche in Serie B con quattro arbitri promossi dalla Can Pro: Niccolò Baroni della sezione di Firenze, Antonio Di Martino (Teramo), Marco Mainardi (Bergamo), Livio Marinelli (Tivoli) e Marco Piccinini (Forlì). Dismessi invece dalla Can B per motivate valutazioni tecniche Leonardo Baracani, Renzo Candussio e Vincenzo Ripa.

Avvicendamenti anche per quanto riguarda gli assistenti arbitrali promossi dalla Can Pro in Serie B e per gli arbitri promossi dalla Can D alla Lega Pro (clicca qui per consultare i nuovi organici). “E’ stato un campionato interessante, di estrema qualità, anche se a volte difficile e complicato; è stato svolto un lavoro eccezionale, abbiamo sostituito le polemiche con il confronto”: così il presidente dell’AIA Marcello Nicchi ha salutato la vecchia stagione e dato il via a quella nuova. “Voglio ringraziare – ha continuato – calciatori, allenatori e dirigenti che hanno dato il loro contributo dal punto di vista della collaborazione, facendo sì che non sono stati rilevati errori eclatanti. Quello che ci aspetta sarà un anno curioso e che ci stuzzica”.

La sperimentazione del video assistant referees (VAR), la tecnologia che aiuterà gli arbitri nelle situazioni più controverse e che nella prossima stagione della serie A sarà soltanto offline e non influirà sulle partite ufficiali, è alle porte. “Noi saremo pronti a partire con la sperimentazione – sottolinea Nicchi – nella prima giornata di serie A il 21 agosto, se qualcun altro non lo sarà rimanderemo. Per l’inizio della sperimentazione al momento c’è stata solo una riunione in Olanda per vedere come hanno fatto loro e ce ne sarà un’altra tra il 19 e il 20 luglio nel New Jersey, dove andrà anche un nostro esponente con i rappresentanti della Lega. L’AIA ha ovviamente già programmato degli spazi da dedicare all’esame del protocollo dell’IFAB, che per il momento è solo indicativo e non definitivo per l’utilizzo del VAR. FIGC e Leghe hanno nel frattempo il compito di attrezzare gli stadi, gli organismi internazionali quello della raccolta dati per arrivare alla sperimentazione on line. Si dovrebbe partire con tre gare ogni domenica e saranno utilizzati solo arbitri in attività”. (fonte: figc)



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati