Cronaca

Canonico: “Licenziamenti e servizi più scarsi fanno parte della Puglia migliore?”


Di:

Lavoro (immagine d'archivio, enjoytoz)

Lavoro (immagine d'archivio, enjoytoz)

Lavoro

lavoro (immagine d'archivio, nuovosoldo.it)

Foggia – “SI apprende con stupore e curiosità la scelta aziendale dell’Amministratore Unico dell’Acquedotto Pugliese, l’ing. Monteforte, che mira alla riorganizzazione delle Unità Territoriali dello stesso Ente”. È quanto dichiara il consigliere regionale e segretario MeP, Nicola Canonico. “Monteforte ha intrapreso da solo, e senza coinvolgimento alcuno di altri enti, la strada della riorganizzazione che si tradurrà, in sostanza, nella scomparsa di due Unità Territoriali, quella di Brindisi e l’altra di Taranto, che ingloberà la prima. L’ipotesi di accorpamento – prosegue Canonico – oltre ad esser stata già respinta dai Comuni brindisini, è in netto contrasto con il Piano d’Ambito 2010 – 2018 in cui non si prevede nessuna modifica delle Unità dell’Aqp. Ci chiediamo, unendoci alla legittima curiosità del consigliere Giovanni Epifani, dove sia l’opportunità di questo atto di Monteforte. Anzi, lo chiediamo al presidente Vendola, perché solo lui può rispondere ad una precisa domanda: licenziare i dipendenti delle sedi Aqp che verranno accorpate fa parte della ‘Puglia migliore’? E rientra nel ‘modello Vendola’ anche depotenziare le Unità Territoriali a danno dei cittadini pugliesi? Se la risposta fosse sì, vorremmo saperlo. Quanto meno – conclude il consigliere – per informare anche tutti gli italiani sul sistema al quale potrebbero essere presto sottoposti”.

Canonico: “Licenziamenti e servizi più scarsi fanno parte della Puglia migliore?” ultima modifica: 2010-09-02T12:54:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi