Manfredonia

Festa Patronale, De Meo: parte della raccolta fondi per buoni spesa


Di:

Manfredonia – Con le celebrazioni di Sant’Andrea Apostolo, protettore della “gente di mare”, si è chiusa la 178^ Festa Patronale di Manfredonia in onore di S.S. Maria di Siponto. Cinque intensi giorni di riti religiosi ed appuntamenti civili che, nonostante gli imprevisti e le difficoltà, lasciano un bilancio positivo dello storico ed atteso evento, organizzato per il secondo anno dall’Agenzia del Turismo. Si è registrata un’ alta affluenza sia per la partecipazione alle sacre celebrazioni – in particolar modo impressionante il numero di presenze alla Processione del 31 agosto – che agli eventi civili – con Piazza Papa Giovanni XXIII traboccante di gente in occasione della finalissima di “Una Voce per il Sud” con Dodi Battaglia dei Pooh e del concerto di Mango -.

“Tradizione e sobrietà dovevano essere e tradizione e sobrietà sono state – dichiara Michele De Meo, Presidente dell’Agenzia del Turismo -. Ringrazio personalmente tutti coloro i quali che hanno contribuito, giorno per giorno, in modo prezioso alla buona riuscita di questa Festa Patronale: il Cda, il Comitato di direzione coordinato da Francesco Schiavone, l’instancabile gruppo dei volontari. Un fantastico gioco di squadra che ha permesso a Manfredonia di rendere degnamente omaggio alla sua amata Patrona. Un grande momento di riflessione e di coesione della comunità. Si è voluto dare più spazio ai contenuti ed al significato autentico di questa manifestazione e meno al superfluo. Una parte della raccolta fondi – spiega De Meo – è stata destinata ai buoni spesa che abbiamo consegnato a Mons. Castoro, il quale provvederà a distribuirli ai più bisognosi, purtroppo una fetta di cittadinanza sempre più ampia. Ma, ripartire si deve, ripartire si può. La speranza giunge proprio dalle parole dette dal Vescovo al termine della Processione”.

“Parole che scuotono le nostre coscienze e ci spingono, ora più che mai, ad essere orgogliosi di questa città e di impegnarci per farle fare quel salto di qualità socio-economico tanto atteso. L’Agenzia del Turismo è impegnata in questa direzione da oltre un anno, poichè questo settore rappresenta la sintesi della valorizzazione di tutte le risorse locali.

Auspico vivamente che il vincente gioco di squadra e l’unità d’intenti sulle strategie di sviluppo del territorio possano trovare riscontro 365 giorni l’anno. Ripartiamo, dunque, dalle parole di Mons. Castoro”.

Il Vescovo dell’Arcidiocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo eloquentemente si era così espresso: “Manfredonia è una città meravigliosa, abbracciata dal mare e protetta dalla montagna, è una città baciata dal sole e accarezzata dal vento. E’ una città dove è bello vivere, ricca di potenzialità, ma ancor bisognosa di nuovi stimoli per dare il meglio di sé. E questa sera vorrei dire: voi, uomini e donne, che vivete con onestà e rigore, non scoraggiatevi; voi genitori, insegnanti, amministratori, che fate il vostro dovere, non siete soli; e voi, famiglie che credete all’amore per sempre, diffondete la bellezza della fedeltà e la responsabilità dell’azione educativa. E voi, giovani che bussate ansiosi alle porte del lavoro e di una società che molto parla ma poco fa per voi, non cedete allo sconforto; e voi, anziani e malati, non sentitevi soli o abbandonati. E allora, Città di Manfredonia, alzati e cammina!Leva il capo e guarda avanti! La Regina di Siponto fa breccia davanti a te. Vinci lo scoraggiamento e la paura, il facile compromesso e la fuga verso forme di devianza. Non dimenticare il tuo passato e le tue radici cristiane, non lasciarti rubare la speranza e non perderti d’animo nel fare il bene. Sia la Madonna la tua ancora di salvezza. Risplenda in te la civiltà dell’amore, della fraternità e della pace“.

E’ quanto emerge da un comunicato dell’Ufficio stampa e comunicazione di “Manfredonia Turismo”.

Video



FOTOGALLERY ANTONIO TROIANO – BENEDETTO MONACO

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Festa Patronale, De Meo: parte della raccolta fondi per buoni spesa ultima modifica: 2014-09-02T21:00:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Cittadino indignato e Cattolico.

    Molto probabilmente il De Meo, ha scambiato i cittadini di Manfredonia per dei mendicanti e dei poveracci.In effetti lo sembriamo,ma la nostra dignità non può essere pagata con un obolo della processione della nostra amata Maria SS. di Siponto…questo mai !!!
    Piuttosto,sfrutti meglio il suo intelletto e cerchi di dirci come devono fare tutte quelle persone e famiglie che in questi giorni di ” ALLEGRA BALDORIA E FESTEGGIAMENTI CON I NOSTRI SOLDI ” ,si sono trovati senza lavoro e senza un bricciolo di speranza!! Questo è quello che lei( se è ancora lei il presidente..oppure e l’altro ?) deve fare se ne ha la capacità e la facoltà…..differentemente,le offerte dei miei paesani che credono nella divina provvidenza,utilizzateli per spettacoli e coutions visto che ci troviamo a Manfredonia e siamo costretti a sorridere per non piangere !!! Grazie al nostro Vescovo per la vicinanza ai meno fortunati di questa società e se lo ha detto lui..” ALZATI MANFREDONIA E CAMMINA “…vuol dire che stiamo messi veramente male….molto male e la politica dovrebbe prenderne atto e intervenire con idee nuove e con tanta onestà e saggezza !!!!! Buona sera.


  • Marialuisa

    Io stento a crederci a quanto scritto. Ma questa gente si rende conto di quello che dice? Ma si rendono conto di come sta messa la nostra città? Possiamo avere un incontro pubblico per sapere quanto prodotto dall’agenzia del turismo per capire cosa ha prodotto con i soldi dei contribuenti di Manfredonia? Chia lavora in quasta società? Chi percepisce compensi? Hanno un regolare contratto? Garantiscono un determinato numero di ore lavorative? Posso continuare o mi fermo qua? E i giornalisti di Manfredonia perchè non pongono questi quesiti? Boh! Mi vien da pensare.Manfredonia alzati e cammina (ha ragione il vescovo stem n’derrrrrrr)


  • WILLER

    Condivido in pieno “Cittadino indignato e Cattolico”


  • Cittadino indignato e Cattolico.

    Carissimo Signor ” Willer “.Volevo tanto non aver “ragione” di quanto scritto prima,ma non sopporto più il vedere e il sentire gente che sotto false spoglie e immacolate apparizioni,sfruttano il buon nome dei Santi, della Chiesa e le aspettative di tante persone !!La mia Manfredonia merita di più…molto di più !!!
    Magari potesse la nostra Vergine e Madre Santissima di Siponto,fare il miracolo di mettere nella testa dei nostri personaggi politici-istituzionali e in alcuni casi anche della chiesa,un pizzico di Fede,Speranza e Carità….e ci aggiungerei….un bagno di Santa Umiltà e Onestà !!! Buona sera e un infinito ringraziamento alla redazione di S.Q.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This