FoggiaManfredonia
Per chiarimenti e orientamento ci si può rivolgere presso la sede di Foggia (via Fiume 38-40), ogni martedì dalle 16 alle 18.30

Adoc Foggia: “Bollo auto va in prescrizione dopo 36 mesi”

In pratica per bolli relativi all’anno 2015 la prescrizione scatta il 31 dicembre del 2018

Di:

Foggia. Attenzione ai tempi di prescrizione del bollo auto. È questo il suggerimento che l’Adoc Foggia rivolge a tutti i consumatori alla luce dell’ultima sentenza della Corte di Cassazione. “Con la sentenza 20425/2017 la Cassazione, ha infatti confermato che il bollo si prescrive dopo 36 mesi. In questo modo è stato esteso alla tassa di circolazione la pronuncia delle Sezioni unite (sentenza 23397/2016), la stessa che escludeva il termine di prescrizione decennale per l’ingiunzione delle cartelle di pagamento relative a contributi previdenziali”, scrive Adoc Foggia che precisa: “In altri termini va considerata illegittimauna cartella di pagamento notificata dopo 3 anni: questi sono calcolati a partire dal1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui il pagamento della tassa automobilistica faceva riferimento.

In pratica per bolli relativi all’anno 2015 la prescrizione scatta il 31 dicembre del 2018: cartelle esattoriali recapitate successivamente a questa data sono quindi fuori legge e impugnabili dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale entro 2 mesi dalla loro comunicazione”.

Per informazione, orientamento e consulenza ci si può rivolgere alla sede di Foggia dell’Adoc (via Fiume 38-40), ogni martedì dalle 16 alle 18.30.

Adoc Foggia: “Bollo auto va in prescrizione dopo 36 mesi” ultima modifica: 2017-09-02T10:36:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Luigi

    Non lo potevate dire prima, ora che ho già pagato il bollo per gli anni 2012-2013-2014 per circa €.1.000,00 per la paura di essere radiato dal PRA, adesso non posso recuperarli o chiedere il rimborso, o cosa?… Grazie…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi