ManfredoniaMonte S. Angelo
"Siamo fieri del nostro Sindaco che ha inteso dedicarsi a tempo pieno alla città"

“Troiano e Ferosi hanno ancora il coraggio di parlare”

"Agli ignoranti che scrivono senza sapere, ricordiamo che per legge non è possibile aumentare l’indennità"


Di:

LOGO “CAMBIAMONTE”

Monte Sant’Angelo, 2 settembre 2017.”Donato Troiano, “grande comunista” fino a quando ha beneficiato di incarichi pubblici ben retribuiti, ha terminato la sua attività politica nel CENTRODESTRA e Michele Ferosi dopo aver cambiato decine di partiti e percepito per anni altissime indennità pubbliche ed incarichi, sono stati sonoramente bocciati alle ultime elezioni amministrative. Tuttavia, continuano ad ingannare i cittadini con menzogne e falsità nei confronti del Sindaco d’Arienzo e della sua amministrazione, con l’intento di recuperare la credibilità ormai perduta da anni.

L’ultimo tradimento da parte di costoro nei confronti della città si è consumato qualche settimana fa con le dimissioni di Donato Troiano dalla carica di consigliere comunale per far rientrare Michele Ferosi in Consiglio comunale, chissà per quale motivo. Sarebbe utile da parte vostra spiegare alla città questo scambio di poltrone.

Il sindaco non ha raddoppiato nessuna indennità

La legge prevede che i sindaci dei comuni dai 10.000 ai 30.000 abitanti percepiscano una somma netta di circa 1.800 euro al mese, senza assegni familiari e senza tredicesima mensilità. Il sindaco di Monte Sant’Angelo percepisce la suddetta indennità, alla quale bisogna sottrarre il 10% che verrà devoluto all’abbazia di pulsano. Agli ignoranti che scrivono senza sapere, ricordiamo che per legge non è possibile aumentare l’indennità.

Siamo fieri del nostro Sindaco che ha inteso dedicarsi a tempo pieno alla città, considerati i gravi danni lasciati dagli ex amministratori Troiano e Ferosi. La credibilità perduta non si riacquista denigrando i nuovi amministratori scelti democraticamente dal popolo circa due mesi fa e raccontando falsità alla città. Fatevene una ragione!”

“Troiano e Ferosi hanno ancora il coraggio di parlare” ultima modifica: 2017-09-02T10:00:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • MATTEO

    SI, MA IO VI O VOTATI A VOI E NON A TROIANO E FOROSI. VI O VOTOTO PERCHE’ VERGURA DICEVA CHE AVREBBE VOI TAGLIATO I STIPENDI DEL SINDACO E AI ASSESSORI ALTRIMENDI NON VI AVREI VOTATO.
    POI STO SINDACO CHE NON PENSA ALLA CITTA’ MA SOLO AL CONCORSO E AL SUO STIPENDIO CREDO CHE AI DISOCCUPATI IMPORTA QUESTO E NON SE A TROIANO E A FEROSI E AGLI ALTRI SONO IGNORANTI O MENO. POI NON CREDO CHE TROIANO E’ IGNORANTE. ANZI. VOI POTETE DIRE LA STESSA COSA?

    COMUNQUE I DISOCCUAPTI DI MONTE SI ASPETTANO RISPOSTE DAL SINDACO RIGUARDO AL CONCORSO E AL STIPENDIO CHE PRENDERA’ 2800 EURO LORDI, PULITI QUASI A 2000 EURO, ALLA FACCIA DEL CACIOCAVALLO. E I DISOCCUPATI DI MONTE QUANTO PRENTONO, VERGURA? E GLI ALTRI? AI DISOCCUAPTI DI TROIANO E GLI ALTRI NON IMPORTA ABBIAMO VOTATO A VOI E DA VOI VOGLIAMO RISPOSTE!!!!!


  • Luigi L.

    Ma invece di offendere le persone, perché non date le risposte ai cittadini? La gente vuole sapere se è vero che il sindaco prenderà 2000 euro, e che nonostante ci siano molti disoccupati se l’è raddoppiato. La gente vuole sapere la verità sul concorso a Mattinata che riguarda il sindaco D’Arienzo. Alla gente interessa questo, e non le manovre per distrarre le persone dalle vostre “scomode” vicende!


  • Alberto

    No caro PD non ci puoi liquidare così. Vogliamo la verità sullo stipendio e sul concorso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Noi montanari abbiamo diritto a sapere tutta la verità!!!!!


  • Tony

    Veramente chi denigra l attuale Sindaco non è solo la vecchia amministrazione,ma quasi l intera cittadinanza..


  • Il concorso

    ”(..) il Sindaco ha il dovere di illustrare ai cittadini di Monte le motivazioni delle sue dimissioni. I cittadini hanno diritto di sapere anche perché sulle loro tasche si scarica il maggiore onere finanziario derivante non soltanto dal raddoppio dell’indennità, ma anche dal pagamento dei contributi previdenziali e assicurativi.
    I cittadini hanno diritto di sapere anche per misurare il grado di coerenza dei dirigenti e dei consiglieri del PD (in testa il Presidente Vergura), che durante la precedente amministrazione hanno sempre proposto e richiesto la diminuzione delle indennità degli Amministratori. Sindaco risponda lei
    e non sfugga alle domande legittime dei cittadini e della politica. PERCHÉ È DIMESSO DALL’ INCARICO A MATTINATA?


  • luciano

    Forza sindaco ripulisci il comune da questi -ci farai risparmiare tantissimo


  • luciano

    Viva il sindaco sta pulendo il comune dai parassiti dovrebbe prendere più soldi a fare quel lavoro e dura


  • luciano

    W il sindaco buon lavoro sta pulendo il comune dai parassiti


  • luciano

    E per chi ancora non ha capito w il sindaco


  • Giacomo Stuppiello

    Non sono un cittadino che segue quotidianamente quello che viene pubblicato sui nuovi mezzi di comunicazione perché quelli di una certa età, come me, fanno fatica a praticarli. Ogni volta che mi capita di leggere commenti su lettere o articoli pubblicati dallo stato quotidiano resto quasi sconvolto da quello viene scritto.
    Ognuno sembra voler sfogare il proprio astio nei confronti del sindaco o degli amministratori in maniera anche scomposta e basta.
    Un sindaco che ha famiglia e dedica l’intera giornata ad affrontare i difficili problemi della nostra città come deve campare ? Di aria ? O può fare il sindaco solo una persona ricca ? Un cittadino sindaco ha il diritto di poter partecipare a un concorso ? La legge non consente di aumentare l’indennità. E’ così difficile capire questa verità ? Circa il giudizio a cui democraticamente si devono sottoporre gli amministratori aspettiamo un po’ di mesi, come è giusto e normale e poi li giudicheremo.
    Non ho presente come funziona la pubblicazione dei commenti. Le firme degli autori ci sono ? Scrivendo questa nota ho visto il mio indirizzo di posta elettronica già stampato. Allora non l’indirizzo è pubblicato o compare solo quando scrivo io ? Per gli altri che scrivono commenti come funziona ?


  • luigi

    ce’ puzza di bruciato a mattinata, da quando si e insediato la commissione antimafia. potrebbe essere un motivo di dimissione dall’incarico.


  • TONY PANTERA

    Caro Stuppiello, lei non è qua per indagare sui nomi delle persone. Non credo che qualcuno ti abbia obbligato ad intervenire. Il fatto che una persona si firmi solo con le proprie iniziali, o altro, può essere dettato da una questione di riservatezza intrinseca.
    Ciò detto, passiamo all’aspetto politico, che è quello che importa ai tanti disoccupati e cittadini in genere di Monte. Cito fedelmente quanto detto da te: “Un sindaco che ha famiglia e dedica l’intera giornata ad affrontare i difficili problemi della nostra città come deve campare ? Di aria ? O può fare il sindaco solo una persona ricca ? Un cittadino sindaco ha il diritto di poter partecipare a un concorso ? La legge non consente di aumentare l’indennità. E’ così difficile capire questa verità ?”.
    – Riguardo alla prima domanda, ti dico che il sindaco d’Arienzo (sinceramente faccio fatica a chiamarlo sindaco, non me ne vogliate, ma la trovo “usurpativa” e “fuorviante”, poiché a dir poco inadeguato amministrativamente e politicamente!) aveva un lavoro a Mattinata e non ancora ha spiegato alla Città come mai si è licenziato. Egli dovrebbe farlo subito, poiché quel suo gesto “costerà” alla Comunità montanara una bella cifra, visto che il suo stipendio non verrà più pagato dal Comune di Mattinata, bensì dal Comune di Monte S. Angelo (e quindi dai montanari)! Era necessario fare una cosa del genere, visto che la legge gli permetteva di intraprendere altre strade, come hanno fatto in passato i vari Nigri, Vergura senior, Ciliberti, Di Iasio ecc? E’ su questo aspetto che sinceramente non “la dà a bere”! Forse c’entra il concorso in itinere che lo riguarda? Per questioni di comodo? PERCHE’ ALLORA SI E’ DIMESSO DAL LAVORO CHE AVEVA A MATTINATA? Al d’Arienzo (scusate ma non ce la faccio proprio a chiamarlo sindaco!) le ardue risposte!
    – Consideriamo la seconda domanda. Un sindaco può partecipare ad un concorso pubblico, un CONCORSO PUBBLICO, ma sicuramente non in un comune limitrofo. Consentimi di dire, Stuppiello, che essere contemporaneamente sindaco di un Comune (Monte) – che è in stretti rapporti “amministrativi”, economici e strategici, territoriali – e funzionario in un comune confinante (Mattinata), può portare a delle scelte politiche non proprio obiettive e magari controproducenti per la collettività montanara (conflitto di interessi).
    – La Legge consente di aumentare l’indennità, eccome se lo consente! Però, caro Stuppiello, c’è un’altra Legge, OVVERO LA LEGGE DELL’ETICA E DELLA MORALITA’ POLITICA, che non lo permette, a maggior ragione se nel comune che guida ci sono disoccupati a iosa, povertà imperante e quei pochi lavoratori che ci sono, per guadagnare quanto guadagna D’Arienzo, debbono lavorare due mesi!
    Ma diciamo che io, essendo un “seguace” di Vergura Giovanni, ho fatto mia anni fa la DI LUI DOTTRINA che propugnava con fervore in Consiglio comunale : “RINUNCIATE AGLI STIPENDI, SINDACO E ASSESSORI; E DEVOLETE TUTTO AI DISOCCUPATI!”. Intendimento nobile! Ma alla luce dell’aumento esponenziale di stipendio del D’Arienzo, o Vergura Giovanni non ha più vista per vedere, o i disoccupati non ci sono più a Monte, visto che lo stesso Vergura Giovanni non ha fatto nessun cenno di disapprovazione per la misura a favore del Sindaco. (FORSE PER INCOERENZA FUNZIONALE E TRUMENTALE!)
    Nel congedarmi da questa discettazione, auspico che il D’Arienzo dia plausibili spiegazioni sulle DIMISSIONI da lavoratore al comune di Mattinata.
    I montanari, caro Stuppiello, si aspettavano dal D’Arienzo delle azioni forti a favore dei cittadini. Ma qui tra gli atti forti abbiamo visto solo e soltanto l’accrescimento esponenziale della indennità del sindaco! Questa politica si chiama, secondo i latini, PRO DOMO SUA! OPPURE, PER DIRLA IN ITALIANO, UTILITARISMO POLITICO!
    P.S. Non mi firmo col mio nome per il semplice fatto che non ho né bisogno di pubblicità né di applausi, caro Stuppiello. NON SONO UNO SCIACALLO!


  • Vincenzo

    Ho capito ,poteva rimanere con quella indennità se non avesse fatto la delibera ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi