Manfredonia
"Non è concepibile che nei pressi di un mercatino alimentare si possano depositare i rifiuti"

Manfredonia, differenziata in zona Croce. Lettore “C’è ancora da migliorare”

"Poi ci sono i sacchetti depositati sui marciapiedi. Non è possibile un fatto del genere, speriamo che qualcuno prenda dei drastici provvedimenti"

Di:

Manfredonia. ”Buon pomeriggio Direttore e mi scuso in anticipo per il disturbo. Sarà sicuramente al corrente che a decorrere da oggi scatta nel rione Croce la “raccolta differenziata”, la notte scorsa sono stati tolti tutti i bidoni della zona ed ecco i primi risultati, come da foto testè scattate. Non è concepibile che nei pressi di un mercatino alimentare si possano depositare i rifiuti e che nessuno vigili e punisca questi incivili, la zona presenta già aspetti critici per via di una puzza perenne che esce dai tombini, c’è già la presenza di ratti, se si lascino le buste cosi per strada credo che si stimoli ancor più i topi. Non è scoccata neanche una giornata intera è si notano i primi mucchi..le vie sono Via Toti e Via Croce di fronte numerose rivendite alimentari, pasta fresca, forno etc.

Poi ci sono i sacchetti depositati sui marciapiedi. Non è possibile un fatto del genere, speriamo che qualcuno prenda dei drastici provvedimenti, anche perchè sono un pessimo esempio per tutta la cittadinanza attenta e volenterosa nel voler collaborare a tenere pulita la città.

Grazie x tutto quello che fate di buono per la nostra Manfredona e per la bella informazione quotidiana”. (Matteo, Manfredonia 02.10.2016)

FOTO INVIATE DAL LETTORE

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
7

Commenti

  • PURTROPPO QUESTO E UNA CITTA CHE NON CAMBIERA MAI . NON CE LA MENTALITA DI DIRE IO VOGLIO FARE LA DIFFERENZIATA COME NEI PAESI DEL NORD ITALIA NO NON CI PUO ESSERE QUESTA MENTALITA PERCHE A MANFREDONIA MANCA IL SENSO CIVICO ,LA CULTURA ,LA GENTE CHE SI METTE FUORI AI BAR E SI STA DALLA MATTINA ALLA SERA GIOVANI CHE NON VOGLIONO LAVORARE E SE CI FOSSE IL LAVORO SI METTEREBBERO IN MALATTIA 200GIORNI ALL ANNO NON CI POSSIAMO PARAGONARE COME IL NORD DOVE LA GENTE FINISCE DI LAVORARE ALLE 18-00POI VANNO AL BAR FANNO LA CONSUMAZIONE E POI VANNO A CASA A CENARE ED ALLE 19-30 TUTTI A NANNA PER RITORNARE IL GIORNO DOPO A LAVORARE NO CHE NON POSSIAMO SU ALCUNI ASPETTI PARAGONARCI AD ALCUNE CITTA DEL NORD.CE INCIVILTA IL VIGILE CHE SE NE INFISCHIA SE LA PERSONA METTE LA MACCHINA SUI MARCIAPEDI O SULLE STRISCIE PEDONALI IMMONDIZIA BUTTATA ATERRA E NON TROVI UN VIGILE A PIEDI TUTTI NELLE AUTOCOME PRONTO INTERVENTO.MANFREDONIA E UNA BELLISSIMA CITTA PECCATO CHE NON CE VOGLIA DI CAMBIARLA.


  • differenza nella indifferenza


  • Indignato

    Purtroppo in questa città regna l’ignoranza e l’inciviltà e questi sono i risultati!!!
    I porci continuano a pascolare liberi ed impuniti!!!!


  • codice a barre: 9988553

    Con il vento, il freddo alle porte e il divertimento dei giovani i bidoni li andrete a recuperare giù al mare. Buona differenziata.


  • uno che abita da quelle parti

    Oggi hanno pulito tutto! Ma quante persone hanno iniziato a praticare la differenziata, dando una scorsa serale penso meno del 8% della popolazione ma che fanno se la mangiano la spazzatura? Vogliomo fare delle verifiche serie?


  • uno che abita da quelle parti

    Non ho mai capito perchè la zona croce, mercatino, scalinata e ingresso scuola è una zona pericolosa e frequentata da tanta gente stranissima e dalle strane abitudini ed è l’accademia dei giovincelli teppistelli per acquisire i titoli a delinquere anche da adulti è sprovviste di telecamere di sorveglianza. Ormai è terra di nessuno la patria della trasgressione civica e legale..evidentemente fa comodo a qualcuno non inquadrare tutto quello di incivile e illegale che avviene nei paraggi?


  • No Energas

    Si stancheranno anche loro, non possono vivere tutti i giorni con la paura di essere scovati.
    La civiltà è data dall’educazione che si riceve, se non l’hanno ricevuta,sta a noi impartirla, multando i maleducati.
    Il 13 Novembre referendum per dire NO Energas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati