Manfredonia

Amministrazione a La Macchia e opposizione: “sui bandi altera la realtà. Inviato riscontro per l’esposto”


Di:

Il sindaco di Zapponeta Domenico Rizzi, Sel (ST)

Zapponeta – REPLICA della PA di Zapponeta all’opposizione, inerente (La denuncia dell’opposizione) i bandi per i lavori pubblici nel centro: i consiglieri di opposizione aderenti al gruppo consiliare “Giovani e Futuro” avevano chiesto infatti all’Ufficio Tecnico Comunale “maggiore pubblicità e visibilità per i bandi di gara relativi alle opere pubbliche auspicando una maggiore partecipazione delle ditte edili di Zapponeta”. Inoltre la stessa opposizione aveva accusato l’amministrazione, tramite esposto, dell’ipotesi di aver violato l’art. 328 del Codice Penale: “Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione”

La nota stampa del Comune. “Dopo aver preso visione delle affermazioni del capogruppo di “Giovani e Futuro”, Fabio La Macchia, inerenti presunte irregolarità ed errori nella realizzazione dei bandi per l’esecuzione di alcune opere pubbliche, torniamo a manifestare il nostro meravigliato disappunto per l’evidente (ed ennesimo) tentativo di alterare la realtà dei fatti con argomentazioni inesistenti che manifestano esclusivamente l’eccezionale superficialità propria di chi ha una scarsa conoscenza delle Leggi e delle procedure amministrative”, dicono dal Comune di Zapponeta.

“La funzione di verifica e di controllo, prerogativa particolare dell’Opposizione, è un elemento essenziale per uno sviluppo di governo della cosa pubblica che sia caratterizzato da Democrazia e Trasparenza. Sono ambedue valori che condividiamo pienamente, da noi promossi anche nel corso della campagna elettorale e che cerchiamo di realizzare concretamente in ogni atto amministrativo. L’opposizione di Zapponeta insiste, però, nel limitare la propria attività di vigilanza alla produzione seriale di contestazioni pretestuose che mancano di qualsiasi appiglio concreto e che non meriterebbero, per la vacuità che le caratterizza, alcuna antitesi. Ed è evidente anche in questo caso il tentativo (maldestro) di innescare l’ennesimo teatrino polemico del tutto inadeguato a rispondere alle esigenze di chiarezza dell’elettorato”.


“In questo specifico frangente, senza voler cadere nelle rete di una diatriba sterile e fine a sé stessa, rispondere puntualmente alle affermazioni di Fabio La Macchia ci è quanto mai agevole. In merito alla richiesta di maggiore pubblicità e visibilità per i bandi di gara relativi alle opere pubbliche, ci basterà ricordare che ai contratti di lavori pubblici sotto soglia comunitaria non si applicano le norme che prevedono obblighi di pubblicità e di comunicazione in ambito sopranazionale (art. 122, comma 1°). Per cui, tanto l’avviso di pre-informazione (la cui pubblicazione è facoltativa) quanto l’avviso dei risultati sulla procedura (o avviso di “post-informazione”, la cui pubblicazione è invece obbligatoria) vanno pubblicati sul profilo del committente – ove istituito – e sui siti informatici di cui all’art. 66, comma 7°, con le modalità ivi previste (art. 122, commi 2° e 3°). I bandi e gli avvisi relativi a contratti di importo inferiore a cinquecentomila euro sono pubblicati nell’albo pretorio del Comune ove si eseguono i lavori e nell’albo della stazione appaltante; gli effetti giuridici connessi alla pubblicazione decorrono dalla pubblicazione nell’albo pretorio del Comune. Con riferimento alla pubblicità di bandi ed avvisi di post-informazione, viene operata una distinzione a seconda del valore del contratto: per i contratti di importo pari o superiore a 500.000 euro, la pubblicazione avviene sulla Gazzetta Ufficiale (nella serie speciale – contratti pubblici), sul “profilo di committente” e, entro i successivi due giorni lavorativi, sui siti informatici del Ministero delle Infrastrutture e dell’Osservatorio; inoltre, vanno pubblicati per estratto su almeno 1 quotidiano a tiratura nazionale ed 1 quotidiano a diffusione locale; per i contratti di importo inferiore a 500.000 euro, basta la pubblicazione nell’albo pretorio del Comune dove vanno eseguiti i lavori e nell’albo della stazione appaltante. Ogni norma è stata da noi rispettata alla lettera e sfidiamo chiunque ad affermare il contrario”.

L'architetto Michele Prencipe, Comune di Zapponeta (ST)

“Per quanto riguarda il riferimento specifico all’inesattezza contenuta nella Determina Gestionale n. 71 (si è trattato di un mero errore tecnico relativo agli allegati ) esso è stato prontamente riconosciuto e risolto con la produzione di una apposita nota di correzione, ma che comunque la pubblicazione è avvenuta regolarmente.
In merito al ricorso presentato da alcuni membri dell’Opposizione per gli ultimi bandi riguardanti la “Realizzazione di una sezione Primavera presso la scuola Materna” e la “Ristrutturazione e ampliamento dell’esistente centro sociale”, sono nettamente sotto soglia, anzi sotto i 500.000,00 euro, ricordiamo che oggi con le modifiche apportate al codice appalti dal DL SVILUPPO si può procedere alla procedura ristretta ( negoziata) invitando esclusivamente cinque ditte a proporre offerta, invece si è optato per una procedura aperta”.

.
I bandi sono stati pubblicati il giorno 21 ottobre con scadenza 18 novembre: ampiamente oltre i ventisei giorni previsti dalla legge (Articolo 122: Disciplina specifica per i contratti di lavori pubblici sotto soglia, comma sesto). La pubblicità è stata fatta sull’albo del Comune, sul profilo del committente e sul sito dell’ autorità di vigilanza come per legge. Il progetto e tutti gli atti sono disponibili, per le ditte che vorranno partecipare, in formato digitale su supporto ottico senza alcuna spesa di riproduzione. Inoltre, optando per una procedura di gara “aperta”, si è data la possibilità di partecipare alle ditte zapponetane che attualmente mancano delle certificazioni per lavori superiori ai € 150.000,00: esse potranno candidarsi nella forma dell’Associazione Temporanea di Imprese (ATI) o con l’istituto giuridico dell’“Avvalimento”, cosa impossibile con la procedura ristretta (e questo in risposta a chi ci accusa di non promuovere la partecipazione delle realtà imprenditoriali locali)”.

“In merito all’esposto del 27 settembre, confermiamo che è stato regolarmente prodotto riscontro il 27 ottobre alle ore 12,30, depositato presso il protocollo comunale dove il gruppo consiliare Giovani e Futuro ha eletto domicilio ed il giorno seguente – 28 ottobre – ne è stata inoltrata copia al Prefetto. Per cui non è assolutamente vero che l’Ufficio Tecnico Comunale non abbia provveduto a dare opportuna risposta ai ricorrenti e respingiamo sdegnosamente l’ipotesi di aver violato l’art. 328 del Codice Penale: Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione”.

Il già candidato sindaco del centrodestra a Zapponeta Fabio La Macchia, capogruppo opposizione, lista Giovani e Futuro (st)

“Rimarcando l’assoluta insussistenza delle contestazioni di cui è fatto oggetto l’operato dell’attuale Amministrazione, vogliamo segnalare la sfacciataggine impudente di coloro i quali ci muovono tali accuse che risulterà oltremodo evidente a chi conservi una pur minima memoria dei recenti trascorsi dei nostri ‘accusatori’: a chi, cioè, ricordi come andavano le cose solo qualche mese fa, quando Salvatore di Noia – membro della minoranza – ricopriva la carica di Presidente del Consiglio con delega all’Annona, Commercio e Polizia Urbana e Fabio La Macchia è coordinatore della locale sezione PdL. Questi due personaggi farebbero bene a spiegare perché all’epoca non disdegnassero che ogni appalto, senza eccezione alcuna (ultimo esempio: la piazza WOJTYLA ), venisse assegnato tramite trattativa privata e a dirci quanti lavoratori ed imprese zapponetane siano mai state coinvolte nella realizzazione di quei lavori pubblici. Così come abbiamo ribattuto punto per punto ad ogni questione sollevata dal consigliere La Macchia (nonostante l’adagio reciti che ‘a lavare la testa all’asino si perde tempo e sapone’), attendiamo da lui una qualche risposta in merito ai due quesiti di cui sopra”.

“Ribadiamo infine al consigliere La Macchia che non intendiamo cambiare minimamente il nostro modus operandi, perché abbiamo scelto la strada della Legalità e della Trasparenza e la stiamo percorrendo fin dal nostro insediamento senza deviazioni di sorta. Inoltre confermiamo la nostra piena fiducia al responsabile dell’Ufficio Tecnico Architetto Michele Prencipe, non mancando di manifestargli particolare apprezzamento per il suo operato e per la correttezza che ha sempre caratterizzato il suo impegno. E se proprio vogliamo auspicare un cambiamento, l’unica evoluzione che ci preme sollecitare riguarda i termini, i modi e la sostanza dell’attività politica posta in essere dai membri dell’Opposizione: meno superficialità ed una migliore conoscenza della materia legale ed amministrativa, unite ad un più concreto e responsabile interesse per le reali problematiche del territorio, verrebbero apprezzate da tutta la comunità zapponetana”.

Redazione Stato@riproduzione riservata

Amministrazione a La Macchia e opposizione: “sui bandi altera la realtà. Inviato riscontro per l’esposto” ultima modifica: 2011-11-02T13:16:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • maria di noia

    beh, che dire? finalmente un pò di chiarezza! Al sig. La Macchia vedi la differenza tra uno che la sa e uno che non la sa longo?


  • maria di noia

    e comunque ora voglio pure io chiarezza sulla piazza!


  • per tutti

    vorrei chiarire che la situazione del nostro Comune è dovuta anche all’architetto MICHELE PRENCIPE …leggo apprezzamenti positivi …e i negativi?????………………………..fino ad arrivare …a 20.000.000.00 di euri e passa di chi è la colpa solo degli Amministratori o anche dei tecnici????????il Signor FABIO parla di presente e non di passato…………


  • per la signora DI NOIA MARIA

    VUOI CONOSCERE LA SITUAZIONE DELLA PIAZZA VAI SU INTERVISTE DI STATO QUOTIDIANO (FATTA ALL’EX SINDACO )SAPRAI LA VERITA’…………


  • per i Zapponetani

    come mai un Comune come CANDELA indice un concorso per 4 vigili urbani in data 31.10.2011 e il Comune di Zapponeta no ??? CANDELA abitanti 2700–


  • per verità

    parli tanto per parlare……………..


  • per la signora DI NOIA MARIA

    se parli di longo è stato un tecnico collaboratore del tecnico rimasto…


  • Verita'

    per i Zapponetani: come mai ci sono ricorsi al comune di Candela per il concorso dei vigili? al Comune di candela c’era un corpo dei vigili? perchè al comune di Zapponeta NO?


  • maria di noia

    ma che c’entra mo la cosa dei vigili? mi sa che vi state arrampicando sugli specchi? e da quanto in qua per sapere la verità devo chiedere a chi ne sa longo molto longo???


  • NON TI ARRABBIARE

    c’è un gioco alle freccette che si chiama
    “non ti arrabbiare”
    in cosa consiste il gioco
    il primo giocatore,
    tira le 3 freccette,
    e realizza un punteggio.
    il secondo giocatore
    deve riuscire, tra i vari
    punti, a raggiungere l’avversario
    ed annullarlo.
    ECCO COSA STA SUCCEDENDO
    A ZAPPONETA
    “NON TI ARRABBIARE”


  • che?

    se non mi sbaglio il comune di zapponeta aveva due tecnici, uno per l’urbanistica ed uno per le opere pubbliche, perciò non diciamo fesserie. e poi non dimentichiamoci del doppio protocllo, unico al mondo. che ne pensiamo di tutto questo? chi era il responsabile del procedimento opere pubbliche?…la sapete molto longo voi….


  • opppsizione calugnista

    salvatore di noia PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CON TRE DELEGHE?? MA NN è VIETATO?? Fabio, tu, che sei un professore di diritto civile e penale, mi puoi dare una risposta tecnica?????


  • per non ti arrabbiare

    sei fantastico….c….


  • TRE BASTONI

    Di Noia Maria…che… vuoi ritrasformarti in prencipe??? non rompere i c…………


  • maria di noia

    ahahahahah rispondere ad una domanda con degli insulti mi fa capire che avete la coda di paglia. forse forse l’ho vista longa????


  • trebastoni

    maria di noia …se ti do un bacio ti trasformi in ……..


  • maria di noia

    mi trasformo in??? non capisco. e comunque non lo voglio un bacio ne da te ne da chi ti manda


  • maria di noia

    no se vuoi ti do il mio cell e ti accorgerai che sono una ragazza e che hai fatto la figura di …. perchè hai sbajato proprio persona. e poi se permetti sono molto + bella di prencipe.


  • trebastoni

    per maria di noia amore …principe è unico….dai fatti trasformare in principe fatti dare un bel bacione OK mi dai il cell …non mi manda nessuno io sono un solista


  • trebastoni

    micheleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee…dove sei ti amo……….sei unico……un bacione in bocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This